Il Bianco e il Nero. Crosetto: "Strada? In Calabria esercito d'occupazione". Rizzo: "Conte si dimetta"

Tre commissari della sanità in dieci giorni. È questa la tragicommedia andata in scena in Calabria dopo le dimissioni di Cotticelli, Zuccatelli e Gaudio. Ne abbiamo parlato con gli ex parlamentari Guido Crosetto e Marco Rizzo

Tre commissari in dieci giorni. È questa la tragicommedia andata in scena in Calabria dopo le dimissioni di Saverio Cotticelli, Giuseppe Zuccatelli e dell'ex rettore de La Sapienza, Eugenio Gaudio. Ne abbiamo parlato con gli ex parlamentari Guido Crosetto, co-fondatore di Fratelli d'Italia, e Marco Rizzo, segretario del Partito Comunista.

Conte si è assunto tutte le responsabilità per “il pasticcio calabrese”. Secondo lei quali sono gli errori più gravi del governo in questa vicenda?

Crosetto: “L’errore più grande è che quando sorge un problema bisogna risolverlo immediatamente, avendo gli strumenti. E, però, bisogna risolverlo mettendoci la testa. Quando succede un fatto come quello che ha portato a togliere il commissario precedente, bisogna scegliere il nome successivo con tutti i crismi e le attenzioni del caso, non con superficialità”.

Rizzo: “Si può commettere l’errore una volta, su un commissario. Ma qui c’è la reiterazione di un personaggio improbabile dal punto di vista medico, per quanto riguarda Cotticelli che era stato confermato pochi giorni prima della sua gaffe. Quindi c’è stato un doppio errore sulla stessa persona. Poi c’è stato un successivo errore sul negazionista e, infine, c’è stato un terzo errore perché si presume che quando fai una nomina hai il via libera della persona designata. Sono tre/quattro errori non sulla scelta di un portiere di uno stabile, ma sulla gestione della sanità pubblica di una delle Regioni più disastrate. Quando Conte dice: ‘Mi assumo io la responsabilità’ dovrebbe dimettersi da presidente del Consiglio”.

Perché in Calabria si è arrivati a questa situazione?

Crosetto: “In Calabria non si è in questa situazione per colpa del governo Conte. La Calabria è commissaria da troppo tempo, probabilmente perché c’è stata una mala gestione della sanità da parte di tutti i partiti e chi ne paga le conseguenze sono i cittadini”.

Rizzo: “C’è un problema atavico e strutturale della sanità pubblica nel nostro Paese. In Calabria e in altre Regioni del Mezzogiorno c’è un problema ulteriore che si chiama clientelismo, pressapochismo, infiltrazioni della criminalità organizzata. Proprio per questo motivo l’attenzione del governo dovrebbe essere ancora più alta. Le sue responsabilità sono enormi”.

Cosa pensa dell’accordo tra Emergency di Gino Strada e la protezione civile?

Crosetto: “Pensavo dovessero mandare un commissario, non un esercito d’occupazione”.

Rizzo: “Emergency è una Ong che opera in aree dove ci sono conflitti armati, emergenze o catastrofi. Il fatto che il governo italiano si affidi a un’organizzazione di questo tipo per una parte della gestione vuol dire che c’è il riconoscimento fattuale che lo Stato italiano, in una zona del suo territorio, non può operare se non chiamando un’organizzazione che va in Afghanistan. Questo cosa vuol dire? Che la Calabria è come l’Afghanistan. È una cosa terribile, è il peggio

Il presidente della Regione Calabria dice che "La Calabria non è l’Afghanistan, ci trattano da quarto mondo, non abbiamo bisogno di missionari”. È d'accordo?

Crosetto: “In molte Regioni hanno nominato commissario alla sanità lo stesso presidente di Regione. Che avvenga in alcune Regioni e in altre no è un giudizio di parte che io penserei bene prima di dare”.

Rizzo: “Io ho partecipato a un dibattito televisivo con Spirlì al quale chiesi conto del bando regionale per i respiratori e lui pensava che io facessi riferimento a una mancanza del governo nazionale e dice: ‘Io non so se sono state fatte queste gare’. La politica locale di questo signore non mi pare che vada nella direzione della competenza”.

Come si può risollevare la Calabria?

Crosetto: “Quando i calabresi prenderanno in mano il nostro destino. Mi rifiuto di accettare il fatto che in Calabria non esista una persona in grado di svolgere tale compito”.

Rizzo: “La Calabria si può risollevare solo con politiche sul lavoro e sulla sanità pubblica. Deve tornare il pubblico efficace ed efficiente, non quello conosciuto negli ultimi 30 anni in Calabria altrimenti entriamo nella fanghiglia che vediamo oggi”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Jon

Gio, 19/11/2020 - 10:08

Veramente GRAVE consegnare una Regione ad una ONG ..!! Ma si vogliono risolvere sottobanco due necessita': la prima fingere assistenza Sanitaria dalla Equipe di Strada che comunque dovra' seguire le linee guida farlocche di Speranza; La seconda organizzare una accoglienza che sta diventando una mina vagante nella pandemia..senza dare nell'occhio..E noi PAGHIAMO..!! In Italia Governano le ONG, guadagnano e non pagano tasse..!!

xgerico

Gio, 19/11/2020 - 10:08

Parlano parlano di persone inadatte ma mai che facessero un nome appropriato al fine di evitare anche loro figuracce!

grigonero

Gio, 19/11/2020 - 10:11

In Calabria ci sono altri padroni... È cmq di paga sempre noi

Rugantino49

Gio, 19/11/2020 - 10:13

Alla Calabria mancavano solo gli ospedali da campo! A Roma qualcuno ha mai avuto notizia degli ospedali CHIUSI per esigenze di bilancio (peraltro ancora disastrato pur dopo oltre dieci anni di commissariamento) o di quanti ottimi medici ed infermieri calabresi abbiano dovuto scegliere la via dell'emigrazione? Certo che ora è difficile convincerli a rientrare, dopo che hanno verificato quanto meglio stiano altrove. E qualcuno pensa di ospitarli sotto le tende?

gianf54

Gio, 19/11/2020 - 10:40

Per risolvere i problemi atavici della Calabria, bisognerebbe cominciare a dare addosso alla mafia calabrese, con tutti i mezzi disponibili e utilizzando i tribunali militari, non quelli coi giudici........; scommetto che i Calabresi sarebbero d'accordo.....

Happy1937

Gio, 19/11/2020 - 10:42

Non occorrevano certo le riprove calabre per sapere che siamo in mano a sciamannati con nulle capacità intellettive. Quando Conte e tutta la Banda di disperati si saranno tolti dai piedi, sarà sempre troppo tardi. Ormai stiamo precipitando in un baratro. Sembra che Mattarella se ne stia finalmente accorgendo ma, al di là delle belle parole, resta inerte.

moichiodi

Gio, 19/11/2020 - 10:48

Quindi Conte sta traballando?

leopard73

Gio, 19/11/2020 - 11:01

Dovremmo andare al voto che c'entra l'esercito!!! E mandare a casa questo governo di INCAPACI MATTARELLA!!!!!!!! Dove SEI!!!

jaguar

Gio, 19/11/2020 - 11:10

moichiodi, a Palazzo Chigi dispongono di una task force di ottimi falegnami, appena le poltrone traballano vengono subito puntellate.

Iacobellig

Gio, 19/11/2020 - 11:31

CONTE SI DEVE DIMETTERE SUBITO PER LA REGOLA CHE LUI STESSO HA USATO PER RIMUOVERE DALL’INCARICO IL COMMISSARIO COTTICELLI. CONTE UN SOGGETTO INUTILE, INCOMPETENTE, INADEGUATO, NON ALL’ALTEZZA PER SEDERE AL GOVERNO DEL PAESE.

Giorgio1952

Gio, 19/11/2020 - 11:31

Jon invece è serio consegnare la Calabria a un Presidente del calibro di Spirlì o del Presidente del consiglio regionale Tallini messo agli arresti domiciliari.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 19/11/2020 - 11:34

xgerico 10:08- Nominalo tu, visto che si così BRAVO!

Indifferente

Gio, 19/11/2020 - 11:42

Ospedali da campo? Non è l'esercito quello specializzato in ospedali da campo? Invece di regalare soldi alla ONG di Strada, la Protezione Civile (a che serve se non è in grado di assolvere ai suoi compiti da sé?) doveva richiedere l'intervento dell'esercito, con le sue strutture, la sua logistica ed i suoi medici. Certo, poi buona parte del business finiva..

agosvac

Gio, 19/11/2020 - 11:50

Crosetto è di sicuro del centro destra, ma Rizzo no, fa parte della sinistra dura e pura. Il fatto che ambedue criticano, giustamente, il Governo barzelletta è molto indicativo del malessere di quasi tutti gli italiani.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 19/11/2020 - 11:51

Indipendentemente da ogni altro problema che mi gira per la testa devo dire di condividere in pieno la richiesta fatta da Marco Rizzo: “Conte si dimetta”, lo vuole la maggioranza degli Italiani che non lo sopporta più. Torni in Puglia, dove certamente hanno bisogno di lui.. o no?

Gasparesesto

Gio, 19/11/2020 - 12:00

Beh, non ci sarebbe nemmeno bisogno di chiedergli di dimettersi dal momento che sa bene che ha fatto ridere tutta l'Italia con i suoi Commissari fuori-classe , ma ciò non vuol dire che C/O la UE non si stiano scompisciando dalle risate che coinvolgono soprattutto il suo Capo " l'Avvocato " !

Morion

Gio, 19/11/2020 - 12:10

Rizzo: "Conte si dimetta". Bere sempre con moderazione, l'alcol produce brutti scherzi!

quarantena

Gio, 19/11/2020 - 12:39

MOICHIODI a differenza tua, RIZZO è un vero comunista perbene e coerente con il suo pensiero! Tu invece, sei un comunista travestito da democratico obamiano per restare a galla dopo il naufragio del comunismo planetario, rimasto ormai soltanto a cuba ed in Korea ! Capisci la differenza kompagno? Tu continui a proporti qui impavido pensando che le persone perbene che ti leggono, possano dar credito alle sciapate che scrivi, esattamente come fa un no global al centro sociale che ti formato il credo politico ! Insomma: come prenderti sul serio amico mio ? Proponiti per il komunista bolscevico che sei e allora FORSE, potresti persino trovare qui un essere umano che ti prende sul serio ! Ma consolati perchè lo stesso discorso vale per i tuoi kolleghi sovietici/obamiani che si aggirano in questi paraggi

moichiodi

Gio, 19/11/2020 - 12:45

@jaguar. Io lo so. Lo dica al giornale che non lo sa e ogni giorno ci dice che traballa.

moichiodi

Gio, 19/11/2020 - 12:48

@quarantena. Beni ora che si è sfogato tra l’altro magnificando i comunisti tipo Rizzo, mi dica se Conte a seguito di questa intervista Conte traballa.

quarantena

Gio, 19/11/2020 - 12:51

forse è bene precisare che l'intervento del kompagno strada in Calabria, è una roba escogitata dal governo di somari komunisti, unicamente per "fare dispetto" alla regione Calabria che, come noto, da poco sui è sbarazzata della combriccola di bolscevichi che la guidava da anni. Strada ce lo hanno infilato per forza proprio con lo scopo provocatorio anti Salvini ed anti CDX ! La provocazione, questa tipologia di sciagurati komunisti al governo, CE L'HANNO NEL DNA !

quarantena

Gio, 19/11/2020 - 13:08

MOICHIODI, ti ho già spiegato che è impossibile per una persona perbene, prendere sul serio, uno come te, ma ovviamente la tua natura sovietica del "NON CAPISCO MA MI ADEGUO" ti impedisce di pervenire al corretta necessaria comprensione della materia che trattasi ! Sono costretto a riconfermarti quanto in precedenza dettoti INVANO: qui il problema non è CONTE CHE TRABALLA, ma sono quelli che come te NON CAPISCONO MA SI ADEGUANO ! Sono quelli che come te, latrano da queste parti sperando di essere presi in considerazione ! Invece di latrare, vai a ripassarti la storia del nuovo PCI obamiano; rivesti i panni che competono ad un rivoluzionario leninista e che hai abbandonato per vestire quelli dell'intrepido moderno obamiano D.O.C. e poi iscriviti al partito di RIZZO: L'UNICO CHE TI RAPPRESENTA ! E' l'unica cosa sensata che devi fare se vuoi per davvero essere preso sul serio qui...E SE FOSSI DAVVERO ASSISTITOO DAL NECESSARIO COMPRENDONIO !

ectario

Gio, 19/11/2020 - 13:12

La persona "giusta" al posto "giusto", tanto per occupare una ennesima poltrona appannaggio degli “stallati 5”. Non si discutono le competenze mediche, maturate con orgoglio in ambienti esclusivamente antifascisti, anticapitalistici e in aree di guerra, ma come manager in aree di pace - perchè questo dovrebbe essere - i dubbi sono concreti, soprattutto perché l’accordo è mascherato con un soggetto +/- giuridico (ONG). Le regole: per i ricoveri, dichiarazione di essere antifascista; per le cure, dichiarazione di essere antifascista; per gli esami del sangue, TAC RM ECG etc etc,stessa dichiarazione. Insomma, con questo salvacondotto sovietico o polpottiano, le liste di attesa rischiano di essere fissate dal colore della pelle e altre caratteristiche ideologiche e il calabrese comune, nella sua terra, solo così potrà entrare nel “paradiso Afgano" di una ONG, antifascista però!!! Il che, tranquilli calabresi, è garanzia di assoluta efficienza.

glasnost

Gio, 19/11/2020 - 13:16

Il problema NON è Conte, amici miei, ricordate che il pesce puzza sempre dalla testa. Pensateci su e vedrete che ho ragione.

xgerico

Gio, 19/11/2020 - 13:17

@02121940-Gio, 19/11/2020 - 11:51- Dove hai letto "lo vuole la maggioranza degli italiani, o ti affidi a sondaggi fatti su 1.000 persone al telefono?!

Ritratto di pascariello

pascariello

Gio, 19/11/2020 - 13:43

Il quaraquaqua dice ‘Mi assumo io la responsabilità’? Forse crede di essere un'altro; ha forse anche accennato che avrebbe potuto fare di questa Aula sorda e grigia un bivacco di manipoli ???

Calmapiatta

Gio, 19/11/2020 - 14:17

@Jon veramenete il problema è che lo stato, il Governo, ha consegnato una regione alla malavita. La trovata circense di nominare Gino Strada serve solo a dar l'impressione che si stia facendo qualcosa e mettere in pista un vecchio comunista è l'ideona della sx per mischiare le carte. Peccato che dietro tutto questo polverone mediatico non ci sia assolutamente nulla.

maurizio-macold

Gio, 19/11/2020 - 14:40

@ CALMAPIATTA (14:17). La regione Calabria da SECOLI e' in mano della malavita, nell'ottocento c'erano i briganti nei secoli successivi sono subentrati i politici eletti dal malavitosi. Lo ripeto, questa regione (e non solo questa) andrebbe commissariata per almeno venti anni, cioe' per il tempo di una generazione, e forse le sue radici malavitose potrebbero estirparsi. Forse....

peter46

Gio, 19/11/2020 - 14:45

Rizzo,Rizzo...stavi andando così bene da essere anche 'considerabile' in quel che affermavi,poi..."deve tornare il pubblico quello efficace non quello degli anni 30"...ma tu c'eri negli anni 30?In chi eri stato 'incarnato' a quel tempo se risulti uscito dal cavolo 30 anni dopo?L'hai sentito 'raccontato' forse...mai seguire gli ascolti o le letture dei con.cessi.onari di 'loro' verità...chessò tipo un certo 'quarantena' da noi commentatori.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Gio, 19/11/2020 - 14:53

Crosetto: "Quando i calabresi prenderanno in mano il nostro destino. Mi rifiuto di accettare il fatto che in Calabria non esista una persona in grado di svolgere tale compito". - Lo ha perfino chiarito e bene Gratteri a La7, però pare che a palazzo Chigi vi sia una cortina fumogena mai vista, simile al porto delle nebbie di cui si parlò in precedenza intorno al palazzo di Giustizia romano..

Ritratto di saggezza

saggezza

Gio, 19/11/2020 - 14:53

Giorgio1952 toc toc tallini è una vicenda del 2014. Siamo nel 2020.

Ritratto di The_sailorman

The_sailorman

Gio, 19/11/2020 - 15:04

DIMISSIONI, DIMETTERSI: parole sconosciute e inesistenti nel linguaggio dei politici itagliani. Lo sanno tutti...

Ritratto di saggezza

saggezza

Gio, 19/11/2020 - 15:07

i dittatori traballano di continuo ma non cadono mai.

Ritratto di saggezza

saggezza

Gio, 19/11/2020 - 15:22

Rizzo è almeno un comunista non banchiere e non socio multinazionali ed amico di merkel e di macron. almeno su questo tanto di cappello....

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 19/11/2020 - 16:18

L'ITALIA E' MESSA VERAMENTE MALE A CAUSA DEGLI INCOMPETENTI...IN TUTTO, LA COLPA E' DI CHI LI VOTA.

Giorgio1952

Gio, 19/11/2020 - 17:13

saggezza toc toc e quindi???

quarantena

Gio, 19/11/2020 - 18:06

GIORGIO1952 (17,13) tac tac e quindi ?

zena40

Gio, 19/11/2020 - 18:21

MI VERGOGNO !!!! avere un governo che sbaglia su tre commissari e per sanare la situazione chiama un dottore a capo di una organizzazione specializzata a fornire assistenza in paesi del terzo mondo significa due cose: 1 - considera la Calabria un terzo mondo 2 - dichiara la propria incompetenza a governare. I calabresi, vista la considerazione fatta nei loro confronti, potrebbero sabotare Strada ed Emergency.

cir

Gio, 19/11/2020 - 18:41

Marco Rizzo , e CROSETTO .Gli uni seri nella politica italiana.

cir

Gio, 19/11/2020 - 18:48

zena40 Gio, 19/11/2020 - 18:21: queste cose si fanno solo per immagine . come il bertulasu.il nome "altisonante " e' sono un richiamo pubblicitatario .

moichiodi

Ven, 20/11/2020 - 10:38

@quarantena. Dopo che si è risfogato, mi può far sapere se a seguito del l’intervista di crosetto e Rizzo è cambiato qualcosa per il governo?