Calci e pugni contro l'ex avvocato di Berlusconi

Il legale Piero Longo aggredito sotto casa da tre persone, esplosi due colpi di pistola

Padova L'avvocato Piero Longo, 76 anni, ex senatore e legale di Silvio Berlusconi, è stato aggredito a calci e pugni mercoledì sera, 30 settembre, sotto casa sua da due donne e un uomo. Il fatto è avvenuto intorno alle undici e mezza, in pieno centro di Padova. La sezione Volanti e personale della Squadra Mobile è intervenuta per difendere dall'aggressione il noto legale e docente universitario padovano.

Sul posto, anche attraverso la visione di immagini di videosorveglianza, gli investigatori sono arrivati a ricondurre la responsabilità del gesto ai tre: due persone sono state arrestate per lesioni aggravate, la terza persona è stata denunciata. Sono stati messi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per la convalida dell'atto e per gli ulteriori sviluppi investigativi volti ad appurare il movente del gesto. L'avvocato, subito dopo l'aggressione, è stato trasportato al pronto soccorso dove gli sono state prestate le necessarie cure per una prognosi di 20 giorni.

«A seguito dell'aggressione subita, è stato sottoposto agli opportuni accertamenti medici. Sono in corso tutti gli approfondimenti del caso da parte dell'autorità giudiziaria nei confronti dei responsabili del grave episodio e saranno esperite tutte le più opportune azioni giudiziarie» sottolinea l'avvocato Niccolò Ghedini, legale di Berlusconi insieme al collega.

La pista degli inquirenti, secondo quanto riporta Il Gazzettino, sarebbe quella della spedizione punitiva. Il settantaseienne avvocato ha estratto la pistola, regolarmente detenuta, per intimorire i tre e avrebbe sparato due colpi in aria ma gli aggressori sono riusciti a disarmarlo. Sarebbero stati proprio i colpi di pistola a far partire la segnalazione alle forze dell'ordne che sono intervenute.

Due aggressori di sesso maschile si sarebbero presentati a casa di Longo suonando il campanello e intimandogli di scendere giù, aggredendolo poi nell'androne del palazzo e fuggendo subito dopo assieme alla complice che li attendeva all'esterno.

I due arrestati, ai domiciliari, sono un 48enne di Predazzo (Trento) e una 47enne di Padova, la denunciata è una 31enne padovana. Oggi è prevista l'udienza di convalida dei provvedimenti giudiziari.

RI

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Happy1937

Ven, 02/10/2020 - 10:33

Spero che gli aggressori vengano severamente puniti, forse anche per tentato omicidio. Comunque ,se qualcuno mi avesse suonato intimandomi di scendere in loggia, mi sarei ben guardato dal farlo e avrei chiamato con urgenza Carabinieri e Polizia.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 02/10/2020 - 12:14

Il 48enne e il 47enne sono stati arrestati, mentre la giovane (ma non troppo) 31enne è a piede libero. Speriamo che i due non escano domani.