Calenda neo-iscritto Pd: "Se si alleano con M5S mollo subito"

Dopo avere annunciato l'iscrizione, mette in chiaro: "Un anti-Renzi? Non sono io"

Potrebbe non durare molto la liaison tra il Partito Democratico e il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda. Se ieri il membro del governo aveva annunciato di volersi iscrivere alla formazione di centrosinistra, convinto che "non bisogna fare un altro partito, ma lavorare per risollevare quello che c'è", oggi tira già aria di rettifiche.

È tornato a esprimersi sui suoi canali social Carlo Calenda e da twitter ha messo bene in chiaro che la sua adesione al partito è condizionata. "Se il Pd si allea con il M5S il mio sarà il tesseramento più breve della storia dei partiti politici", dice il ministro, che vuole una "presa di coscienza sul futuro del Pd, non una resa dei conti su passato".

"Ho sempre parlato chiaro con Renzi ma mi rifiuto di partecipare ora alla rimozione collettiva di un percorso che ha avuto anche tantissimi elementi positivi. Se cercano anti-Renzi non sono io", dice Calenda, rispondendo a quelle voci che volevano il suo ingresso nel partito come un non troppo velato modo per mettersi in contrapposizione proprio con l'ex premier.

"Una bestialità" pensare di sostituire Renzi con Calenda, secondo il governatore pugliese Michele Emiliano, secondo cui l'ex premier "deve limitarsi a fare il senatore e non ha più titolo per parlare di politica". E sui grillini: "Si deve sapere subito che il Pd sosterrà lo sforzo di un governo M5S".

Commenti

VittorioMar

Mer, 07/03/2018 - 10:34

.ASPETTIAMOCI AUMENTI DI IVA...LUCE ..ACQUA...GAS...TASSE E TARIFFE..COSTO DEI C/C...PRELIEVI" AMATI"..RIDUZIONE PENSIONI...AUMENTI DI POVERTA'...AUMENTO COSTI SANITARI...CI SARA' DA FOLLEGGIARE...ESPROPRI DI ABITAZIONI PER SISTEMARE I CLANDESTINI(RISORSE)..E ALTRE AMENITA' !!!

DRAGONI

Mer, 07/03/2018 - 10:36

UNA INIEZIONE DI REALTA' POLITICA CONNESSA CON IL MERCATO CHE DOVREBBE ESSERE APPREZZATA DAL PD. MA NON CAMBIERA' DI MOLTO L'ATTUALE SITUAZIONE CHE E' FRUTTO DELLA GRAVE DISCONNESSIONE DEL PD CON GLI ITALIANI ED I LORO BISOGNI.

sereni

Mer, 07/03/2018 - 10:42

Renzi lo vogliamo a casa! Ha fatto solo le politiche di silvio, si è dimenticato cosa sia la sinistra, renzi ha di fatto rottamato la sinistra!

titina

Mer, 07/03/2018 - 10:44

penso anche che se il Pd si allea con i 5 stelle perderà anche gli elettori rimasti che si butteranno a destra.

Cheyenne

Mer, 07/03/2018 - 10:59

Calenda ma con chi vai a mettere. Scappatene subito e cerca un'intesa con i (pochi purtroppo) liberali di casa nostra

steacanessa

Mer, 07/03/2018 - 12:14

Lo credevo più intelligente. Come può pensare di far ragionare degli zombie?

Ritratto di woman

woman

Mer, 07/03/2018 - 12:19

L'inflessibile ministro che aveva asserito perentoriamente che MAI sarebbe sceso dal 60% della quota italiana dei cantieri francesi di Saint-Nazaire. Poi si è visto come è andata a finire.

jaguar

Mer, 07/03/2018 - 12:52

Se gli preme la poltroncina si allea anche col diavolo.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mer, 07/03/2018 - 13:27

Tutto gente d'onore, che francamente non mi dispiacerebbe a non frequentarla..

billyjane

Mer, 07/03/2018 - 14:10

Bene, siam contenti: un nero parente dalle sembianze di sciacallo. Finchè si scannano fra di loro, possiamo goderci il singolar tenzone.

cangurino

Mer, 07/03/2018 - 14:45

Calenda, mi ricorda qualcosa, sforzo le meningi e un ricordo mi folgora. Ma Calenda non è stato candidato premier del cdx su esplicita indicazione di Berlusconi? Ma si, proprio lui, nemmeno troppo tempo fa, inizio dicembre '17. Niente da dire, ottimo candidato, coerente nei programmi del cdx (o del PD, boh, chi lo sa? Lui no di certo) che avrebbe attuato con altrettanta coerenza. Complimenti a Berlusconi, vede sempre lontano (Alfano, Cicchitto, Verdini, Quaglirello, Schifani, Parisi, De Girolamo e tanti altri trombati .....)

Libertà75

Mer, 07/03/2018 - 14:48

Calenda era uno di quelli scelti da Renzusconi come emblema del partito della nazione, neo-democrazia-cristiana... Il punto è quanti renziani vogliano ancora seguire questa strada. Certo se avesse vinto Silvio, ora forse sarebbero già tutti armi e bagagli con il centrodestra. Non che io possa essere contento che questi si salvino il fondoschiena, ma poter ridere in faccia ai tanti radical chic che conosco, quello sicuramente sì!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 07/03/2018 - 16:04

Per lo meno è coerente. Gli fa onore.

Morion

Mer, 07/03/2018 - 16:29

L’ingresso in scena di questo vassallo dei poteri forti la dice lunga su cosa sta bollendo nella pentola del PD, e se la pietanza è di tale portata…cosa sarà il banchetto. Ormai sono a al si salvi chi puote, ognuno per sé e Dio per tutti!

diesonne

Mer, 07/03/2018 - 16:37

DIESONNE SI SPERA CHE IL MINISTRO CALENDA NON VENGA RELEGATO ALLE CALENDE GRECHE-NON VENDA LA SUA ALTA PROFESSIONALITA' SOCIALE A RICATTI DI BOTTEGA