Camilleri lo paragona ai gerarchi fascisti. Salvini: "Sinistri senza argomenti"

Camilleri attacca il ministro dell'Interno: "Sarebbe stato un meraviglioso federale di Mussolini". Salvini replica: "Non hanno argomenti "

Camilleri lo paragona ai gerarchi fascisti. Salvini: "Sinistri senza argomenti"

È scontro a viso aperto tra Matteo Salvini e Andrea Camilleri. Il ministro e lo scrittore, è evidente, non la pensano allo stesso modo sul tema migranti. E oggi non hanno mancato di "punzecchiarsi" a distanza sul tema dell'immigrazione.

L'affondo dello scrittore

"È tutto un gran tornare indietro - ha detto oggi il noto scrittore e papà di Montalbano in una intervista a radio radicale - Torna indietro, torna indietro e arriveremo finalmente al ’22, che è quello a cui segretamente tanti politici aspirano. Mi creda, ho 93 anni e ho conosciuto i gerarchi fasciscti. Salvini sarebbe stato un meraviglioso federale di Mussolini".

Non è la prima volta che lo scrittore si esprime contro il leader della Lega. Ha definito in passato le sue azioni "nazista volgarità" e il suo consenso "brutto" perché fa venire alla luce l'Italia "razzista". Ma stavolta ha avvicinato il ministro addirittura a Mussolini.

La replica di Salvini a Camilleri

Il segretario del Carroccio non si è tirato indietro e in serata ha risposto agli attacchi di Camilleri. "Fascista, nazista, razzista... Quando non hanno argomenti ai sinistri non rimane che questo stanco ritornello. Io tiro dritto", ha scritto su Facebook Salvini.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti