"Il centrodestra è unico. Vaccino? Sì obbligo per insegnanti"

Berlusconi in collegamento alla festa della Lega. Per il leader di Forza Italia il centrodestra deve restare unito

Berlusconi: "Il centrodestra è unico. Vaccino? Favorevole all'obbligo"

Il presidente Silvio Berlusconi è intervenuto durante la festa della Lega di Milano Marittima. Il leader di Forza Italia era in collegamento telefonico. Moltre delle parole spese hanno riguardato il centrodestra.

L'ex presidente del Consiglio ha esordito, dicendo di essere dispiaciuto di non poter essere presente fisicamente. Ma Berlusconi ha anche dichiarato di essere contento di partecipare, evidenziando il "rapporto trentennale" con la Lega: "Oggi governiamo insieme la maggioranza delle Regioni italiane ed abbiamo anche governato a lungo l'Italia", ha specificato l'ex premier. Le prime dichiarazioni sono riservate al recente passato, ossia a quanto fatto da Forza Italia e dalla Lega negli anni di governo.

Poi Berlusconi è passato al futuro prossimo, soffermandosi su come il centrodestra debba essere unito per le prossime elezioni politiche: "Siamo l'unica coalizione che ha un programma condiviso e perfettamente omogeneo", ha dichiarato. La campagna elettorale non è poi così lontana. Sull'annosa questione del Cda Rai, che ha suscitato qualche polemica all'interno della coalizione di centrodestra, Berlusconi ha parlato di uno "sgarbo" fatto nei confronti di Fratelli d'Italia: "Rimedieremo presto", ha fatto presente, riferendosi pure alle lamentele di Giorgia Meloni. Sempre sul presidente di Fratelli d'Italia e su quanto accaduto attorno alla Rai, stando a quanto dichiarato dall'Adnkronos, Berlusconi ha continuato a porre accenti sull'unità, che è la priorità assoluta: "Il centrodestra è unico, con Meloni condividiamo tutti i nostri valori fondamentali, con gli alleati non dobbiamo stare a vedere cose minori...", ha detto.

Per quanto riguarda la vaccinazione e gli argomenti più discussi di questi tempi, Berlusconi si è detto favorevole all'obbligo vaccinale: "Il vaccino - ha argomentato - è l'unica arma efficace per limitare i danni della pandemia: come tutte le cose umane non è uno strumento perfetto e può creare sofferenza, persino qualche vittima, ma questo è meno della sofferenza e dei lutti del Covid-10". Il leader del centrodestra si è anche detto favorevole al Green Pass, rimarcando tuttavia - come annota Lapresse - che sugli stumenti "si può discutere", ha comunque annotato. L'obbligo vaccinale dovrebbe riguarda professori e medici.

A fare gli onori di casa ci ha pensato il leader della Lega Matteo Salvini. Bruno Vespa ha moderato l'evento. Il giornalista Rai ha esordito, in un clima festoso, dicendo di essersi recato in Romagna e di aver visto per la prima volta il Papete, il locale divenuto emblematico della crisi del governo gialloverde. Poco prima che iniziasse il dibattito, l'ex ministro dell'Interno aveva detto la sua su la7, in specifico durante In Onda. Il vertice leghista ha smentito le voci secondo cui il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti sarebbe sul punto di dimettersi dal governo Draghi. Berlusconi, come riporta Agi, ha speso parole di elogio per Salvini: "Ho un rapporto affettuoso e assolutamente onesto con Matteo Salvini. Gli riconosco una grande capacità di leadership", ha chiosato il fondatore del centrodestra.

Per quanto concerne l'organizzazione della coalizione, Berlusconi ha raccontato di lavorare ad un progetto federativo: "Matteo Salvini ha cominciato a ragionare su questa federazione. Io da lì sono partito a ragionare di partito unico. Queste cose ci hanno avvicinanto ulteriormente. Stiamo lavorando in questi giorni a questa federazione". Questa potrebbe essere la base per dare in vita, in futuro, ad un partito unico del centrodestra.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti