Politica

"Pronti per governare". Il centrodestra indica la Meloni premier

Coalizione compatta dal presidente Mattarella. Meloni assicura: "Siamo pronti, vogliamo procedere nel minor tempo possibile. Le idee sono chiare"

"Pronti per governare". Il centrodestra indica la Meloni premier

Il centrodestra serra le file e indica il nome di Giorgia Meloni come presidente del Consiglio del prossimo governo. La coalizione si è presentata compatta alle consultazioni con il presidente Sergio Mattarella. "Il centrodestra ha convenuto sulla necessità di dare a questa Nazione un nuovo governo nel minor tempo possibile perché le urgenze che abbiamo di fronte sono moltissime. Tutta la coalizione ha dato un'indicazione unanime come rappresentanza della maggioranza parlamentare, proponendo l'indicazione della sottoscritta come persona incaricata per formare il governo", ha comunicato la leader di Fratelli d'Italia.

La Meloni ha poi fatto sapere che si resta in attesa delle determinazioni del capo dello Stato: "Ringraziamo il presidente per il suo magistero in questo momento importante per la Nazione. Ovviamente già da ora annunciamo che siamo pronti perché vogliamo procedere nel minore tempo possibile". Nel pomeriggio sono attese comunicazioni del Quirinale su quelle che saranno le decisioni del presidente Mattarella.

L'aspirante premier, rispondendo ai giornalisti che la attendevano al suo rientro alla Camera dopo le consultazioni al Quirinale, ha poi fatto sapere che "è andata molto bene", assicurando che alla base il centrodestra è unito dalla visione per rilanciare le sorti del nostro Paese: "Il colloquio con il presidente della Repubblica è stato breve? Si, ma le idee sono abbastanza chiare". Ora la Meloni si trova negli uffici di Fratelli d'Italia a Montecitorio.

Il colloquio con il presidente della Repubblica è stato molto breve: per la precisione sarebbe durato solamente 11 minuti. In totale una 20ina di minuti compreso il tempo dell'arrivo nel cortile del palazzo e l'uscita con la dichiarazione di Giorgia Meloni. Successivamente i leader del centrodestra si sono trattenuti nel cortile del Quirinale per un rapido scambio di battute. Silvio Berlusconi si è mostrato sorridente, stringendo poi la mano alla leader di Fratelli d'Italia mentre attendeva la sua auto. Infine gli altri esponenti della coalizione si sono recati a piedi nel piazzale senza rilasciare alcun commento ai giornalisti.

Subito dopo il risultato delle elezioni di domenica 25 settembre tutti i leader del centrodestra avevano garantito che, nel rispetto dei tempi istituzionali, il nuovo esecutivo sarebbe nato rapidamente. In attesa delle scelte che prenderà il capo dello Stato Sergio Mattarella, la coalizione si è mostrata compatta sia nell'indicare Giorgia Meloni come prossimo presidente del Consiglio sia nella volontà di far nascere il governo a stretto giro e trattare tutte le urgenze sul tavolo.

Commenti