Chiesti 3 anni e un mese di carcere per lgnazio Marino

La procura di Roma ha chiesto 3 anni e un mese di reclusione per l'ex sindaco di Roma

Tre anni e un mese di reclusione. Questa la richiesta di condanna arrivata dai pm per l'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, accusato di peculato, falso e truffa nell’ambito di due diversi processi riguardanti il caso ‘scontrino-gate’ e il pagamento di consulenze per la sua onlus Imagine.

Nel processo, con rito abbreviato, in cui il Comune di Roma è parte lesa, si contesta a Marino di aver speso, tra luglio del 2013 e giugno del 2015, 12700 euro in ‘cene sospette’ con la carta di credito che aveva a disposizione in qualità di sindaco di Roma. Secondo gli inquirenti, tali cene sono state consumate "generalmente nei giorni festivi e prefestivi, con commensali di sua elezione, comunque la difformi della funzione di rappresentanza dell'ente". I ristoranti preferiti dall'allora sindaco erano a Roma, ma anche in altre città come Milano, Genova, Firenze e Torino.

Marino avrebbe, inoltre, impartito "disposizioni al personale addetto alla sua segreteria affinché formasse le dichiarazioni giustificative delle spese sostenute per le cene, inserendovi indicazioni non veridiche tese ad accreditare la natura 'istituzionalè dell'evento, ed apponendo in calce alle stesse la sua firma". Queste le motivazioni addotte dal pm Roberto Felici nella sua richiesta di condanna per l’ex sindaco della Capitale che avrebbe persino indotto il personale della segreteria del Campidoglio a "redigere atti pubblici attestanti fatti non veri e recanti la sua sottoscrizione apocrifa". Per quanto riguarda l’inchiesta sulla onlus Image, di cui Marino è stato fondatore e presidente e che coinvolge anche tre persone, l’ex sindaco è accusato di aver creato un danno patrimoniale di 6000 euro all'Inps per il mancato versamento degli oneri contributivi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cangurino

Gio, 29/09/2016 - 13:45

I rimborsi fasulli delle spese erano già ben presenti nel curriculum vitae dell'esponente del PD, partito democratico, ben prima che venisse candidato a sindaco di Roma. Vedremo come andrà a finire, ma dovesse essere confermata l'ipotesi accusatoria, altra conferma della superiorità morale del PD, di grandi principi con i soldi degli altri, gretti arraffoni per fini propri.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 29/09/2016 - 14:05

3 anni e un mese. Ecco, diciamo pure un mese...ma a casa.

agosvac

Gio, 29/09/2016 - 14:06

Egregio cangurino, effettivamente le stesse accuse gli erano state rivolte quando era negli Usa. Ma che la magistratura italiana lo condanni, mi sembra una cosa molto improbabile, in fondo è sempre un esponente del Pd, quindi un amico degli amici!!!

CONDOR53

Gio, 29/09/2016 - 14:08

comeee?????? solo tre anni????? io gli darei trentanni rinnovabili. e proprio vero che la giustizia e'.......ovale x tutti pardon x alcuni quindi. rubate gente rubate tanto in galera vanno sempre i soliti (((idioti))))

Duka

Gio, 29/09/2016 - 14:34

E... quando sarà al fresco buttate via la chiave.!!!!

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 29/09/2016 - 14:47

Che velocita' ""anomala"" ma GIUSTA della giustizia..ma per Banca Etruria (quella banca vicina alla Ministra Boschi tanto per ricordare) tutto tace e siamo ancora noi a pagare...ripeto appello a Dottore Davigo...faccia qualcosa..d'accordo che tanti politici, come dice lei, sono corrotti, ma per i banchieri incapaci e corrotti che si fa?...sono complici anche loro?..

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 29/09/2016 - 14:58

Tre anni e un mese significa che ora che si arriva all'ultimo grado di giudizio saranno diventati 5 gg, con tante scuse, nel frattempo avremo speso tempo e danari pubblici per l'ennesimo caso di gestione personalizzata del proprio ruolo. Possibile che i politici siano tutti dei morti di fame con gli stipendi e le indennità che già percepiscono.??

unosolo

Gio, 29/09/2016 - 15:15

ma ci saranno magistrati che leggano giornali ? sappiamo attraverso le stampe che uscirono a rapporto spese di Marino e quelle del sindaco di Firenze , ebbene in rapporto Marino per raggiungere quelle spese doveva rimanere sindaco a Roma per altri 20 anni con quelle spese , ma ovviamente quel di Firenze ha saputo fare bene le addizioni magari per esperienza del suo predecessore . oppure Marino doveva essere castigato per aver messo a confronto le spese .assodato Marino non ha fatto mangiare alcune coop ?

Ritratto di elio2

elio2

Gio, 29/09/2016 - 16:07

Tranquilli che non succederà nulla, l'ultimo politico di sinistra (deputato) di una certa importanza è stato condannato nel 1964 se non mi sbaglio, poi tutti prescritti o innocenti di default.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 29/09/2016 - 16:24

Perchè solo 3 anni? Facciamo 3 secoli, dopo tutto quello ceh ha detto. Come complici, dentro anche tutti isuoi sostenitori, tutti disinteressati di sinistra. Dentro anche loro.

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Gio, 29/09/2016 - 17:34

Il Pinocchio di Rignano lo vuole far castigare, non lo ha ossequiato a dovere mettendosi contro, ma una toga rossa lo assolverà per dovere di cronaca.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 29/09/2016 - 18:11

Marino ci confinò nelle fogne, ma ora nelle fogne c'è lui. Ma l'impressione è che lui ci finisca veramente. Amen

terzino

Gio, 29/09/2016 - 18:30

ora non ride più.

chebruttaroba

Gio, 29/09/2016 - 18:31

Stesse cose fatte da uno di centrodestra, sarebbe condannato. Ma uno del PD, amico delle coop, uno che fa parte del magna magna della sinistra, ma come fanno a condannarlo gli amici magistrati sinistri?

Kerenkeren

Gio, 29/09/2016 - 19:09

Personalmente gli darei solo 3 mesetti,da scontare,e la restituzione del maltolto con gli interessi del 50% ,ricordiamoci che il truffatore era già recidivo in quanto ,in America,aveva fatto lo stesso falsificando i rimborsi spese ,malgrado ciò nella ns. Italietta è' stato eletto sindaco di ROMA,in un altro paese civile,avrebbe fatto il parcheggiatore ,abusivo ovviamente.

un_infiltrato

Gio, 29/09/2016 - 19:11

Pensate... Ignazio avrebbe voluto autonominarsi Archiatra di Chi sa lui!

ziobeppe1951

Gio, 29/09/2016 - 19:19

Il pDiota perde il pelo ma non il vizio, mi ricorda tanto quando fu cacciato da Pitsburgh per falsi rimborsi...la questione morale pidiota può attendere

sparviero51

Gio, 29/09/2016 - 19:38

FORSE,INVECE DELLA GALERA,SAREBBE MEGLIO " INTERNARLO" AL FORTETO !!!

Ritratto di gian td5

gian td5

Gio, 29/09/2016 - 19:39

Il lupo perde il pelo ma non il vizio, la sua permanenza in una prestigiosa università degli negli Stati Uniti si è conclusa per un oscuro giro di ricevute utilizzate con allegria.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 29/09/2016 - 21:56

E' una finta. Per gli amici, al terzo grado di giudizio, al massimo, sarà che il fatto non sussiste. Quindi tutti gabbati. E lui tornerà vergine. Sperando che non si ripresenti, perchè ci sono ancora tanti forsennati che lo rivoterebbero (tutti quelli che avevano approfittato della mangiatoia).

Giorgio1952

Gio, 29/09/2016 - 23:41

Roberto_70 e Leonida55 certo tre anni e un mese sono pochi, vi ricordo solo che hanno appena assolto il governatore della Campania De Luca, il quale dice "Assoluzione piena dopo 18 anni e a testa alta", al contrario quelli con la coda di paglia come il Galan...tuomo ex governatore del Veneto di cui ho letto qualche tempo fa "La rabbia, i lividi e la solitudine, Galan ha deciso: lascerà l’Italia, l’ex Doge sta scontando gli ultimi mesi di detenzione: il grande accusato gioca con la figlia e attende il 22 novembre. Quando potrebbe andarsene dall'Italia".

cgf

Ven, 30/09/2016 - 08:37

se tanto mi da tanto... ad un ex-presidente dovrebbero chiuderlo in gattabuia e gettare la chiave... tanto per i pochi giorni che gli rimangono... Avremo poi le carceri piene di 'gente per bene' ed 'onorevoli'. Falso allarme!! stanno solo FACENDO PAGARE IL CONTO per non essersi dimesso subito e, indirettamente, averlo come capro espiatorio per aver perso le elezioni perché se le avessero fatte subito... e mio nonno avesse avuto quattro ruote...

semprecontrario

Ven, 30/09/2016 - 09:16

finalmente una buona notizia

onurb

Ven, 30/09/2016 - 09:20

agosvac. A lei piace vincere facile. Basta ripensare al caso Marrazzo per capire come andrà a finire la vicenda di Marino. Per chi non se lo ricorda Marrazzo è stato considerato parte lesa nel processo.

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 30/09/2016 - 09:29

Non c'è nulla da meravigliarsi: siamo in Italia! Ora Marino è stato riconosciuto come truffatore seriale anche in Italia dopo che fu cacciato dall'università medica di Pittsburgh per falsi rimborsi, e non solo, fu fatto dimettere anche da direttore dell’Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (ISMETT) e dal Centro Nazionale Trapianti italiano.. eppure era stato considerato idoneo a fare il sindaco della capitale d'Italia dove ha potuto manifestarsi in pieno nella sua attitudine che gli è più consona.

Ritratto di pigielle

pigielle

Ven, 30/09/2016 - 10:14

E...come al solito, quando l'argomento "puzza", i commenti dei sinistr....nzi si fanno desiderare , ma...niente,...nisba, ..."NIET".