Circolare ai presidi veneti: "I genitori musulmani condannino gli attentati"

L'assessore regionale scrive ai dirigenti scolastici: "In classe parlate con gli studenti del terrorismo islamico"

La Regione Veneto in prima linea contro il terrorismo islamico. Giovedì, all'indomani della terribile mattanza nalla redazione del settimanale Charlie Hebdo, l'assessore all'Istruzione Elena Donazzan ha inviato ai dirigenti scolastici del Veneto una circolare per chiedere che il tema del terrorismo di matrice islamica venga affrontato in classe. Bisogna parlarne con gli studenti per aprir loro gli occhi. Con l'auspicio condivisibile che le famiglie degli studenti musulmani condannino apertamente gli attentati terroristici che hanno sconvolto Parigi e l'Europa intera negli ultimi tre giorni.

Nella circolare inviata ai presidi veneti e riportata dall'Huffington Post, la Donazzan denuncia apertamente quella "cultura che predica l'odio contro la nostra cultura" citando come esempio un fatto di cronaca locale in cui "un padre italiano è stato accoltellato da un ragazzo tunisino di 14 anni". "Dobbiamo parlarne e dobbiamo farlo soprattutto nelle nostre scuole, condannando fermamente senza se e senza - scrive l'assessore regionale - ma, senza alibi ideologici o assoluzioni autoconsolatorie quanto accaduto ed una cultura che predica l'odio verso la nostra cultura, la nostra mentalità, il nostro stile di vita fino all'estremo gesto terroristico".

La Donazzan invita i presidi e gli insegnanti a coinvolgere i genitori degli studenti musulmani affinché condannino gli attentati di matrice islamica "È infatti una esigenza necessaria anche per la presenza di tanti alunni stranieri e dei loro genitori nella nostra comunità - spiega - soprattutto a loro dobbiamo rivolgere il messaggio di richiesta di una condanna di questi atti, perché se hanno deciso di venire a vivere in Europa, in Italia, in Veneto, devono sapere che sono accolti in una civiltà con principi e valori".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 10/01/2015 - 10:37

i primi disinformatori sono i professori che da sempre abbracciano le ideologie e le diffondono ai loro scolari , anche con l'islam non fa differenza ..tutto va bene per creare menti che un domani si ribelleranno allo stato!! Da considerare che loro i "prof" vengono lautamente pagati dallo stato cioè da noi! Sono pagati molto di più di vari professionisti e lavorano meno ma fanno tanti danni nelle giovani menti!!

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Sab, 10/01/2015 - 11:14

Scommetto che all'assessore arriverà una bella denuncia per istigazione all'odio razziale....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 10/01/2015 - 11:36

Personalmente sono d'accordo.L'iniziativa per "funzionare"(gli insegnanti sono troppo "progressisti"),dovrebbe iniziare con la distribuzione di adeguati "volantini",che spieghino un pò le cose,da dove viene questo "integralismo"(definito dai "progressisti" come "fatti isolati"),che viene dal profondo,dal seguire in modo medievale "versetti violenti",che anche se presenti nelle "scritture cristiane"(di cui alla nostra cultura),il 99,9% dei cristiani,non penserebbe mai di "concretare" nel 2015!!!Questa è la REVISIONE,su cui battere!!

obiettore

Sab, 10/01/2015 - 12:23

Ma se gli insegnanti sono i primi ad esultare quando si tolgono bambinelli e crocefissi e tutti rigorosamente "progressisti" ! Chissà che pastrocchio ne verrà fuori !

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Sab, 10/01/2015 - 12:24

BRAVO, CHE SI DISSOCINO UFFICIALMENTE O FORA DI BALL

Ritratto di scaligero

scaligero

Sab, 10/01/2015 - 12:26

Già, ...ma finché certi professori remano contro ! Ma sa la Elena Donazzan che molti professori insegnano "di tutto e di più ai loro allievi" fuorché l'amore per la nazione? Basta leggere le cronache per capire in che mani - molto spesso - sono i ragazzi a scuola. Detto questo, bene ha fatto l'assessore e meglio farà se controllerà le sue direttive.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 10/01/2015 - 12:27

@CaptainHaddock:scommessa accettata,e persa....finirà così,con la "sollevazione di tutte le forze democratiche"!

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 10/01/2015 - 12:44

Ma quali condanne. I musulmani come i comunisti non condanneranno mai i loro simili. I politici, quelli con le palle sotto e che nulla hanno a che fare con l'ideologia trinariciuta e sboldrineggiante, si propongano per fare conferenze nelle scuole metteno in chiara luce il misterioso mondo islamico con tutte le sue brutture (che non sono poche). Il Papa, poi, CONDANNI senza pietà quanto accaduto rinunciando agli abbracci che portano da nessuna parte.

yulbrynner

Sab, 10/01/2015 - 12:46

veramente sono gli imam a doverli rinnegare e a escluderli da moschee anzi dovrebbero fare pulizia e consegnare i fanatici alle forze dell'ordine dei paesi occidentali... che i genitori dei bambini musulmani debbano chiedere scusa mi sembra un po una stipidaggine.. e' come se un italiano facesse una strage in francia e i genitori dei bambini italo francesi debbano chiedere scusa alla scuola MA X PIACERE

yulbrynner

Sab, 10/01/2015 - 12:46

veramente sono gli imam a doverli rinnegare e a escluderli da moschee anzi dovrebbero fare pulizia e consegnare i fanatici alle forze dell'ordine dei paesi occidentali... che i genitori dei bambini musulmani debbano chiedere scusa mi sembra un po una stipidaggine.. e' come se un italiano facesse una strage in francia e i genitori dei bambini italo francesi debbano chiedere scusa alla scuola MA X PIACERE

FRANZJOSEFF

Sab, 10/01/2015 - 12:54

ASSESSORE SE SONO POLITICIZZATI SE NE FREGANO O PEGGIO SESSANTOTTINI. O ANCORA PIU' GRAVE SE SONO USCITI DA UNIVERSITA' DOVE VI SONO I SINISTRI IN QUELLE FACOLTA' DI PRODUZIONE SINISTRA. MA LA CONDANNA A PAROLE NON PORTA A NIENTE ANCHE SE LO DIRANNO, MA LA LORO RELIGIONE E' UCCIDERE E DISTRUGGERE TUTTI GLI INFEDELI (COMPRESI GLI ANTAGONISTI ANARCHICI O DI SINISTRA CHE NON CREDONO), OGNI MUSSULMANO HA IL COMPITO E OBIETTIVO DI METTERE LA MEZZA LUNA IN VATICANO. CI RIUSCIRANNO GRAZIE A CATTOLICI E PRETI CATTOCOMUNISTI. QUESTA LETTERA RESTERA' LETTERA MORTA. LEI HA FATTO L'IMPOSSIBILE, MA LE PAROLE NON PORTANO A NULLA FATTI E NON PAROLE.

Iacobellig

Sab, 10/01/2015 - 13:22

Non basta che questa gente si dissoci da quanto accaduto, sono persone molto diverse per quanto attiene costumi e stili di vita, piuttosto che allinearsi a quelli dei paesi che occupano pretendono che siano gli stessi italiani a doversi integrare, e questo non può accadere!!! Il governo deve difendere le nostre radici, invece di agevolare lo sfaldamento delle stesse a scapito degli italiani.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 10/01/2015 - 13:26

@yulbrynner:..veramente ha chiesto:"soprattutto a loro dobbiamo rivolgere il messaggio di richiesta di una condanna di questi atti, perché se hanno deciso di venire a vivere in Europa, in Italia, in Veneto, devono sapere che sono accolti in una civiltà con principi e valori"....A lei non piace,non va bene!....Ho capito è un "progressista"!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 10/01/2015 - 13:38

Sti parassiti comunisti dalla stipendio sicuro....cosa volete che facciano. Questi porci prima si smantella famiglia, cristianesimo e cultura occidentale, più sono felici.

Tersi

Sab, 10/01/2015 - 14:26

Sono un ex marittimo che in golfo persico tra petrolio e banane o merce varia,o fatto in quei poeti dal,Iran durante lo Sha e dopo,con comelomeni,in o n Kuwait,irak,saudi arabia.A quei tempi a parte aver letto come l islam Aveva conquistato tutto il nord Africa,turckia,armeni a e così via,erano tutti paesi cristianissimi,non vi siete Mai chiesto come sono diventati mussulmani? Ce un libro che e sparito dalla circolazione,scritto dalle memorie di un generale ottomano,rapito da bambino In Albania durante l invasione ottomana,e spiega come islamizzavano il paese,uccidendo tutti gli uomini, O farne dei schiavi,mettevano in cinta tutte le donne per creare un nuovo popolo e chi non si converti a vi La testa,guardate che l'ultima scura del Corano dice l'islam deve islamizzare tutto immondo allora . Saluti

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Sab, 10/01/2015 - 14:27

...Coloro che credono che il mussulmano si possa integrare o che, all'occorrenza, si possa schierare contro i propri connazionali, non ha capito nulla di quel mondo e, forse, non lo capirà mai.

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 10/01/2015 - 14:53

Ho visto la Donazzan più volte alla tv. Il guaio è che lei crede sempre di rivolgersi a persone normali.

Giampaolo Ferrari

Sab, 10/01/2015 - 16:51

Mi sembra che non ci sia niente da aggiungere un richiamo serio contenuto,se il futuro si insegna nelle scuole. Purtroppo la maggior parte dei padri di questi ragazzi li ha gia circoncisi,e infibulate,quindi questa lettera è aria fritta al vento.Le uniche a voltare pagina saranno le ragazze che si rendono conto di essere delle schiave per quella cultura e si ribelleranno,e vediamo abbastanza spesso la fine che fanno. SE NON LE UCCIDE IL PADRE CI PENSA IL FRATELLO O IL COGNATO. alla faccia dell'integrazione.

Azzurro Azzurro

Sab, 10/01/2015 - 17:10

non c'e' da condannare, c'e' da espellere rutti i musulmani

Raoul Pontalti

Sab, 10/01/2015 - 17:31

Boiate della solita destricola ex alleantina che vuole superare in razzismo i maestri leghisti con i bananas che lo osannano. Ma provate a invertire le parti e immaginate che ad es. in Egitto piuttosto che in Turchia dopo l'ennesimo bombardamento criminale NATO su inermi civili in Afghanistan sia imposto ai genitori cristiani di scusarsi per la maialata dei crociati yankee e si faccia il lavaggio al cervello ai bimbi cristiani a scuola sulla perversione rappresentata dalla religione cristiana che consente le stragi di civili. Ancora: devono sapere i bimbi musulmani (spesso nati qui e di seconda generazione...) che sono accolti in un comunità con principi e valori: corruzione, aborto, droga, pornografia, perversioni sessuali ed omosessualità elevate a virtù....