​La cognata di Gentiloni guiderà il nuovo dipartimento del Mef

Il ministro Giovanni Tria, al prossimo Cdm, punta a far approvare la nomina di Alessandra Dal Verme, cognata di Paolo Gentiloni, a direttore del nuovo dipartimento del Mef

​La cognata di Gentiloni guiderà il nuovo dipartimento del Mef

C'è grande attesa per il Consiglio dei ministri di lunedì prossimo. Un Cdm che si preannuncia teso non solo per le continue frizioni nella maggioranza gialloverde ma anche perché il ministro Giovanni Tria punta a far approvare delle nomine importanti.

Lunedì sera, infatti, si rinnoveranno i vertici della Guardia di finanza e della Ragioneria generale dello Stato. Ma non solo. Tria vuol far partire anche il nuovo dipartimento del Mef che affiderebbe volentieri ad Alessandra Dal Verme che si occuperà del settore degli investimenti. La nomina della Del Verme, però, nasconde un problema dal momento che la dottoressa è sposata con Gentiloni Silveri, ossia col fratello dell'ex premier Paolo Gentiloni.

Secondo il Fatto quotidiano, attorno al dipartimento, si starebbe consumando una guerra tra il Mef e Palazzo Chigi. La nuova struttura, infatti, diventerà un enorme centro di potere se paragonato ad altri organismi come Inestitalia e Strategia Italia che fanno riferimento rispettivamente al Mise e alla presidenza del Consiglio dei ministri. Una mossa che Tria avrebbe portato avanti per bilanciare il potere del premier Giuseppe Conte sui flussi di denaro pubblico per investimenti e finanziamenti.

Commenti