Conte adesso ha paura Gioca la carta del rinvio su fiducia e prescrizione

Il premier Conte non vuole tensioni nel governo e nella maggioranza a ridosso delle Regionali in Emilia Romagna. Tutti i nodi da sciogliere

Conte si sente accerchiato. Il governo adesso, dopo la approvazione della manovra, è sempre più in bilico. Archiviata la legge di Bilancio, il gennaio che è appena cominciato potrebbe rappresentare una vera e propria bomba sulla stabilità dell'esecutivo. Troppi gli ostacoli da affrontare dai giallorossi, troppe le trappole da evitare e troppe sono le paure che agitano palazzo Chigi negli ultimi giorni. Sta di fatto che come riporta Dagospia, il premier avrebbe deciso di rinviare la verifica sulla fiducia a dopo il voto in Emilia Romagna. Il tutto per evitare scossoni pericolosi in vista del voto di fuoco delle Regionali e per preservare quel che resta della tenuta dell'esecutivo. E un segno tangibile dei nervi tesi è il rinvio del verice sulla prescrizione che era stato calendarizzato per domattina.

La riforma fortemente voluta dai grillini è in vigore dall'1 gennaio, ma le polemiche all'interno del governo non si spengono. Il rischio dei processi infiniti è ancora sul campo e su questo muro potrebbe andare a sbattare l'esecutivo e il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. Ma sempre secondo quanto riportato da Dagospia, c'è un altro appuntamento decisivo che potrebbe saltare: quello del voto sull'autorizzazione a procedere che riguarda Salvini per il caso Gregoretti. Forse il voto sull'ex titolare degli Interni è quello che preoccupa di più il premier. I renziani hanno prima predicato prudenza per poi correggere il tiro e schierarsi con i grillini a favore del processo contro Salvini. Ma in Aula non sono affatto esclusi colpi di scena. Tradimenti e pugnalate potrebbero cambiare rapidamente la situazione. A far slittare le mine piazzate sotto il governo è anche la crisi internazionale dovuta alle tensioni tra Iran e Usa dopo la morte di Soleimani. Di Maio e lo stesso Conte stanno ancora cercando di definire la linea da attuare. Gigino si limita a balbettare un appello al pacifismo mettendo nel mirino Salvini che invece si è schierato con Trump. Il premier resta nell'ombra e di fatto cerca di svuotare il calendario della maggioranza e dello stesso governo da ulteriori tensioni. Ma la partita di gennaio resta comunque aperta. Conte teme di finire nella trappola di una crisi di governo che porterebbe (finalmente) ad elezioni anticipate. E così come un buon democristiano usa l'arma del rinvio. Che però non potrà durare a lungo...

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Royfree

Lun, 06/01/2020 - 14:48

In 70 anni di politica questi pezzenti hanno ridotto l'Italia in una pozzanghera puzzolente zeppa di malessere, povertà e disoccupazione. In vacanza a Kiev, Ucraina, ho metabolizzato che il terzo mondo siamo noi. Vergognatevi, mi fate schifo.

agosvac

Lun, 06/01/2020 - 14:51

Non si può sempre rimandare! Conte non capisce niente né di politica né tantomeno di economia. Ci sta portando alla rovina totale e neanche se ne accorge. Purtroppo in questa corsa verso la catastrofe è aiutato da molti. Non ultimo dal Capo dello Stato.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 06/01/2020 - 15:09

Conte avverte il pericolo di “affogare” nella politica. Viene dal nulla, anche se è filocomunista, per cui spera di sfondare nella politica, dove per altro ormai nessuno lo vuole, da destra a sinistra. Fra non molto sarà posto in liquidazione.

magnum357

Lun, 06/01/2020 - 15:46

Troppo troppo comodo giuseppi, puoi tornare pure da dove sei venuto !!!!!!!!!

Brutio63

Lun, 06/01/2020 - 15:46

Scarsezza a 5stelle, ne abbiamo avuto di governi scarsi ma questi supera ogni limite di decenza! Va bene tutto basta che non si dia la parola agli Italiani, va bene tutto basta che gli italiani non siano liberi di esprimersi e decidere da chi vogliono essere governati e se vogliono porti aperti. Questa è la democrazia sinistra in pieno stile DDR!

Reip

Lun, 06/01/2020 - 15:57

E chi li schioda piu!!!

01Claude45

Lun, 06/01/2020 - 16:00

E Mattarella dov'è? Negli USA esiste "l'impeachment", in Italia "La Messa in stato d'accusa di persona che detiene un'alta carica pubblica, ritenuta colpevole di azioni illecite nell'esercizio delle proprie funzioni, allo scopo di provocarne la destituzione". Ciò vale anche se l'Alta carica NULLA FA PER SCONGIURARE DANNI AL POPOLO ITALIANO.

cgf

Lun, 06/01/2020 - 16:26

giuseppi e gigino apprendisti politici

Giorgio Rubiu

Lun, 06/01/2020 - 17:23

Rimandare il problema non significa eliminarlo.Potrebbe servire,in vista delle Regionali di Gennaio,a prolungare l'agonia di questo governo ma non ad evitarne il decesso.Sulla faccenda della Gregoretti pende un altro fattore;se i Fax e gli altri documenti presentati da Salvini provano che Conte e Di Maio erano al corrente di quanto accadeva e non si sono opposti, Conte e Di Maio dovrebbero essere co-imputati,sempre che la Procura Rossa di Palermo sia cosa seria.L'altro rischio è quello di fare di Salvini un "martire" prima delle elezioni in Emilia-Romagna e Calabria;questo potrebbe essere il fattore decisivo per determinare la vittoria del CDX in entrambe le regioni già fortemente compromesse che, se dovessero cadere,trascinerebbero nella caduta,a breve,il governo stesso.Conte ci ha preso gusto a fare il Presidente del Consiglio o, almeno, a restare in politica e questo vale anche per "Gigino il Breve"!

scorpione2

Lun, 06/01/2020 - 17:46

quante fregnacce che scrivete, col vostro fare date piu' voti ai giallorossi. vi state tagliando i cxxxxxxi da soli hahaha avanti tutta verso la morte del GIORNALE. grazie sallusto.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 06/01/2020 - 17:51

hanno l'arte del rinvio, succede a chi non sa cosa fare!

pier47

Lun, 06/01/2020 - 18:06

Buonasera, Roy,dico sempre che l'Italia è il paese più bello al mondo ma abbiamo i politici peggiori del mondo.Non sto qui a spiegare,illustrare,tutto quello che non va,alla fine,il risultato è quello che vediamo e cerco di votare i meno peggio non quelli più bravi.Avevo ragione quando tanti anni fa volevo scappare da qui,non era un problema di lavoro ma di vita. Secondo me,tutti o quasi,dovrebbero conoscere,anche a livello comunale,cos'è la politica in Italia.Comunque vale sempre il detto:"ogni popolo ha il governo che si merita". Saluti

paolo1944

Lun, 06/01/2020 - 18:08

Che Conte e i 5 stalle siano dei buffoni lo sapevamo, ma il PD, con tutte le sue rogne ed i suoi devastanti difetti politici era ritenuto un partito (quasi) serio. Invece vediamo allibiti una genuflessione continua di Zingaretti & C. ai diktat deliranti degli stallati, gettando alle ortiche la propria ex linea politica nel nome di un galleggiamento osceno e deleterio per l'Italia. Per non parlare del Ciarlatano, ormai alla canna del gas. Devastante, un tradimento totale. Spero che gli elettori abbiano un soprassalto in Emilia e votino contro questo obbrobrio nonostante il regime clientelare settantennale. Altrimenti meritiamo lo squallore che stiamo vivendo.

MarioNanni

Lun, 06/01/2020 - 18:13

paura di che, se vi sono i volenterosi di Fi pronti a soccorrerlo?

DRAGONI

Lun, 06/01/2020 - 18:26

GUISEPPI NONOSTANTE IL TENTATIVO DI IDILLIO CON LA CULONA E' ALLA CANNA DEL GAS ,,,,MA NON MOLLA GLI ATTUALI IMMERITATI PRIVILEGI ECONOMICI PERCHE' SA CHE L'ASPETTA UNA DEFINITIVA PERDITA DEGLI STESSI ED IL DISPREZZO DEGLI ITALIANI ATTUALE E SOPRATTUTTO QUELLO CHE SARA' SCRITTO NEGLI ANNALI STORICI ITALIANI.

flip

Lun, 06/01/2020 - 18:33

giuseppì! nella politica sei meno di niente, salvati con la tua professione.

VittorioMar

Lun, 06/01/2020 - 18:56

..scusate se E' lecito domandare : MA CHI LI HA MESSI LI'?..loro fanno quello che POSSONO o SANNO FARE...cioè MALE... ma non E' colpa loro...!!!!

Libero 38

Lun, 06/01/2020 - 19:34

conte ha paura?Certo che ha paura.Sa benissimo che se cadra' il governo sara' costretto anche lui come gigino a vendere bibite perche'non lo vogliono piu'come difensore neanche i ladri di galline.

nunavut

Lun, 06/01/2020 - 19:51

Conte il moderno PROCRASTINATORE italiota.Lui é il vero conduttore della ruspa odierna spinge la monnezza = i suoi problemi politici in avanti ci penseranno gli altri (successori) a sbrogliare la matassa.

Capricorno29

Lun, 06/01/2020 - 21:06

Rimanda,rimanda,rimanda avanti così possiamo sperare di mandarvi a casa incapaci

Gilgamesh1000

Lun, 06/01/2020 - 22:25

Conte .. devi cadere come una pera sfatta. Nessuno ti ha votato, forse nemmeno chi ha messo lì.