Gli errori nelle carte del governo: così Covid è dilagato in Italia

Il piano segreto, le direttive agli ospedali, il divieto di fare autopsie e i pochi tamponi: tutti i buchi del "modello italiano"

Sono casi fotocopia. L'insorgenza del virus, le difficoltà nel riconoscerlo e poi l'ondata di morte. In tutti i Comuni focolaio, nelle prime ore del contagio, i medici si scoprono senza armi. Sebbene il governo sappia da settimane i rischi a cui il Paese sta andando incontro, le direttive ministeriali sono farraginose, le mascherine Ffp3 sono introvabili e i respiratori adatti a tenere in vita i casi più gravi di Covid insufficienti a far fronte allo tsunami sanitario che ci sta travolgendo. Al netto di tutte le polemiche, che seguiranno nelle settimane successive alla scoperta del "paziente 1" a Codogno, il vero vulnus, che alla fine di febbraio fa precipitare la situazione, è l'inazione del governo.

Perché, sebbene il 20 gennaio abbia già in mano un documento tanto allarmante da preferire di non divulgarlo per "non spaventare i cittadini", rimane con le mani in mano? "Non c'è stato alcun vuoto decisionale - assicura al Corriere della Sera il direttore generale della Programmazione sanitaria, Andrea Urbani - già dal 20 gennaio avevamo pronto un piano secretato e quel piano abbiamo seguito. La linea è stata non spaventare la popolazione e lavorare per contenere il contagio". Si tratta di uno studio ipotetico, per carità. Ma già in quelle 55 pagine si capisce che il rischio per il Paese è altissimo. Eppure nessuno si muove. Le direttive ministeriali non vengono aggiornate. Tanto che a fine febbraio è ancora in vigore quella approvata il 27 gennaio che considera "casi sospetti" solo quelle persone con una "infezione respiratoria acuta grave" che siano anche state in "aree a rischio della Cina", che abbiano lavorato o frequantato "un ambiente dove si stanno curando pazienti" colpiti da Covid-19 o che abbiano avuto contatti stretti con un "caso probabile i confermato da nCoV". Sulla base di queste linee guida, mai e poi mai si farebbe il tampone a Mattia, il 38enne ricoverato all'ospedale di Codogno con una polmonite che non risponde alle cure convenzionali. È grazie all'intuito di un'anestesista che, assumendosi la responsabilità di fargli il test "anche se i protocolli italiani non lo giustificano", sblocca la situazione e apre gli occhi al governo e all'intero Paese.

Un operatore sanitario in un reparto di terapia intensiva (La Presse)

C'è anche un'altra direttiva del ministero della Salute che, se applicata alla lettera, non permetterebbe mai di arrivare a scoprire l'utilità dell'eparina per sconfiggere il coronavirus. È quella che dispone di non fare autopsie sui pazienti uccisi dal Covid-19. Il motivo è evitare di "perdere tempo" con casi di cui si conosce già l'esito. Ma all'ospedale Papa Giovanni XXII, come raccontato dal Corriere della Sera, il direttore del dipartimento di Medicina di laboratorio e Anatomia patologia, Andrea Gianatti, decide di fare di testa sua. E, insieme a Aurelio Sonzogni, si mette a fare autopsie già dal 23 marzo. "È stato chiaro abbastanza presto che questa malattia si stava manifestando in forma diverse, multiple", spiega. La necessità di capire li porta così a scoprire l'utilità dell'eparina contro le trombosi.

Un medico delle Usca in visita domiciliare (La Presse)

L'altra grande ferita riguarda i tamponi. In molti ormai si sono persuasi all'idea che per frenare il contagio serva un tamponamento di massa per scovare anche gli asintomatici. Ma su questo tema il governo (e gli esperti dell'Iss) hanno sempre sostenuto la tesi opposta. Il 27 febbraio Angelo Borrelli e il direttore dell'Iss, Franco Locatelli, annunciano che da quel momento in poi solo i sintomatici verranno sottoposti al test per il coronavirus. L'Iss lo mette per iscritto in un documento in cui spiega come non sia "scientificamente giustificabile" realizzare esami a tutti, visto che "nella larghissima maggioranza dei casi risulteranno essere negativi". Inoltre, secondo gli esperti il contributo degli asintomatici alla diffusione dell'epidemia "appare limitato". Meglio quindi non sprecare i materiali. Ed è per questo che l'Italia nella prima fase dell'epidemia deciderà di realizzare pochi, pochissimi test.

Medici in corsia contro il Covid (La Presse)

L'unica Regione a muoversi diversamente è il Veneto, che sin da subito applica la regola del "tampone a strascico". Tradotto: sottoporre alle analisi quanti più cittadini possibile, in modo da contenere il contagio. I numeri oggi ci dicono che la strategia veneta era azzeccata. Dunque viene da chiedersi: perché non l'ha adottata sin da subito anche il governo? I motivi sono almeno due. Il primo è di natura "politica": in un primo momento, per evitare che l'Italia venisse disegnata come il grande lazzaretto d'Europa, si è preferito "vedere" meno contagi. Il secondo è invece pratico: il Belpaese non era (e non è) attrezzato per realizzare tanti tamponi quanti ne servirebbero. A dirlo è lo stesso ministero della Salute, che in una circolare del 3 aprile certifica le "carenze nella disponibilità di reagenti necessari per l'esecuzione di questi test" e suggerisce di dare la priorità ad alcune categorie più a rischio (ricoverati, operatori sanitari, anziani), isolando "tutti gli altri individui che presentano sintomi", ma senza sottoporli a "test supplementari". Cioè lasciandoli nell'incertezza. Intanto però il virus circola. Contagia. E uccide.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Atlantico

Lun, 11/05/2020 - 10:11

E' evidente che Fontana, per la Lombardia, non ha nessuna responsabilità.

Ritratto di alex274

alex274

Lun, 11/05/2020 - 10:12

In Veneto ricordiamo benissimo quando il direttore della sanità veneta, obbedendo ad una direttiva del governo, impedì di fare tamponi a tappeto. Era Marzo.

moichiodi

Lun, 11/05/2020 - 10:12

Il giornale continua disperatamente con i suoi pseudo ragionamenti, sempre con carte “segrete” che però conosce, a voler dimostrare che Zaia è un mago, che per quello che è successo in Lombardia la colpa è di Conte e non di Fontana . Ma i morti sono là e qualcosa non ha funzionato nel sistema sanitario regionale . Il caso Lombardia è un caso mondiale. Purtroppo.

Nick2

Lun, 11/05/2020 - 10:16

Con delibera dei ministri, Il 31 gennaio è stato dichiarato lo stato di emergenza sanitaria per 6 mesi causa insorgenza di “patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”. A mio avviso era sufficiente questa delibera per mettere in guardia le regioni, che avrebbero dovuto, come minimo, reperire il maggior numero di mascherine possibile; per mettere in guardia gli ospedali che non dovevano mandare a casa per ben due volte il paziente numero 1 di Codogno, con polmonite conclamata. E soprattutto non doveva succedere quello che è successo ad Alzano e Nembro, dove la giunta si è inchinata a Confindustria. Voi continuate a difendere a spada tratta l’ormai agonizzante giunta lombarda, unica regione in Italia, in cui il Covid è effettivamente dilagato. Ma, se correttamente attribuite a Zaia il merito della gestione del virus in Veneto, come potete incolpare il governo della catastrofe lombarda? Qualcosa, nel vostro ragionamento non quadra…

Cambiamoatteggi...

Lun, 11/05/2020 - 10:22

Opinioni puramente poersonali: 1) le persone dovrebbero spegnere la tv e scrivere o chiamare i medici in prima linea per avere informazioni vere sula situazione. 2) L'indicazione di non fare autopsie, rivelatasi assolutamente necessaria, dovrebbe essere presa e valutata se indice di un possibile atto criminale. 3) I tamponi, sono falsi, poco affidabili, pochi sono quello che funzionano davvero, devono fare teso solo i sintomatici e glli ingerssi ospedalieri. 3)

dredd

Lun, 11/05/2020 - 10:25

Ma come, ero convinto che il nostro governo fosse invidiato da tutto il mondo.

Tizzy

Lun, 11/05/2020 - 10:25

L' ERRORE più grande è questo "governo" o è più opportuno dire salotto??

Happy1937

Lun, 11/05/2020 - 10:31

Errori? Incapacita’ e scemenza allo stato puro.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Lun, 11/05/2020 - 10:35

Per fortuna che non volevano spaventarci! La miseria, ci hanno messo agli arresti domiciliari come hanno fatto con i mafiosi...scusate se è poco!

MaurizioM47

Lun, 11/05/2020 - 10:53

Questo articolo bisognerebbe scriverlo tutti i giorni, fino alle prossime elezioni. Seguivo le dirette di Borrelli e le varie disquisizioni di Brusaferro che motivava i tamponi non si eseguivano per via che davano una fotografia...e se si ammalano dopo il tampone; sembrava che le mascherine arrivassero a milioni ogni giorno...e ci hanno tenuto a casa 2 mesi rovinando la ns. economia. DILETTANTI!!! ed è dire assai poco.

Giorgio5819

Lun, 11/05/2020 - 10:56

moichiodi, l'unica cosa "mondiale" é la protervia della sinistra amica sua nel vivere di omertà, omissioni, sotterfugi e manovre. Potete solo vergognarvi, anzi, nemmeno, perché non ne avete la dignità.

Giorgio5819

Lun, 11/05/2020 - 10:57

Omertà, menzogne, sotterfugi, approssimazione, qualunquismo... questa é l'anima della ciurma al governo.

FrancoM

Lun, 11/05/2020 - 11:01

Ma è ragionevole che sia possibile, pur avendo suggeritori con uno scarsissimo curriculum scientifico, fare tutti questi errori? O è forse ragionevole pensare che l'intenzione era quella di affossare il paese per favorire chi vuole arraffare le risorse, e per creare nuovi poveri per la gioia dei sindacati e della chiesa? Prendiamo questa seconda ipotesi e verifichiamo punto per punto la corrispondenza con gli "errori commessi". La scelta di Arcuri che ha mandato mascherine e camici che favorivano l'infezione è stata "premeditata"? E la scelta di Colao, che sembrerebbe più amico dei "poteri forti" che dell'Italia, è stata coordinata con loro? Serve una commissione d'inchiesta per punire severamente i possibili traditori!

Atlantico

Lun, 11/05/2020 - 11:06

La cosa buffa è che chi invoca, a discarico di Fontana, le attenuanti dell'insorgenza improvvisa, della novità, ecc. ecc., le stesse attenuanti non le concede al governo centrale. E questa è ipocrisia pura e semplice, amici miei.

Beatlesforever

Lun, 11/05/2020 - 11:10

Risposta a nick2.ma che dici.i governatori del nord chiesero di chiudere a gennaio le scuole perché tanti genitori erano stati in Cina . Accusati di razzismo.poi le feste di Zingaretti con la movida di Gori e sala insieme? 40000 bergamaschi a s.siro.tutta gente infettata che ha creato sto casino in lombardia.i virologi nessuno escluso visto filmati da giletti dicevano che non era niente? Pesaro fatto finali di Coppa Italia basket febbraio con milanesi bresciani cremonesi veneziani etc? Pesaro è una delle citta con più morti. Chiusura aereoporti voli diretti dalla Cina e non quelli indiretti? La maggior parte dei voli dalla Cina arriva via Francoforte Monaco Parigi etc.poi coincidenze per Orio al serio Milano etc.i tanti morti in Emilia? Fontana e gallera sicuramente avranno fatto errori ma il governo è stato vergognoso ed incapace.il veneto bravi ma non è paragonabile al flusso di persone della Lombardia.detto questo provo disgusto per la nostra classe politica dal governo all opposizione.

Atlantico

Lun, 11/05/2020 - 11:13

Qualcuno mi ha detto che Veneto e Lombardia sono ambedue regioni italiane. A questo punto anche mia bisnonna penserebbe come si spiegano, allora, le enormi differenze della risposta pubblica all'interno delle due regioni. Dato che credo che Zaia sia un uomo come tutti gli altri, senza particolari capacità sopraumane, qualche domanda è lecita farsela a proposito di Fontana e della Lombardia, che in precedenza è stata governata da Formigoni e Maroni, con scelte ben conosciute da tutti sulla sanità pubblica e su quella privata. Mi fermo qui perchè il resto lo conoscete almeno quanto me.

Gianca59

Lun, 11/05/2020 - 11:23

Con questo articolo si sono gettate le basi per approfondire e far indagare chi di dovere su eventuali leggerezze nella fase iniziale dell' emergenza. Bisogna continuare a battere sul chiodo senza guardare in faccia nessuno dal punto di vista politico (la rovina dell' Italia). Domanda che sorge spontanea: perchè il Veneto ha adottato una propria linea sui tamponi mentre la Lombardia si è adagiata sulle scartoffie ministeriali ? Quelli di Roma sono pronti a colpire un cittadino che trasgredisce fino ad arrivare ad accusarlo di diffusione di epidemia, ma i primi ad aver permesso la diffusione del covid forse sono stati loro con la loro approssimazione !

Viktor1

Lun, 11/05/2020 - 11:24

Errori...ogni giorno per questo governo.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 11/05/2020 - 11:37

Secondo il recente studio eseguitoo da un team scientifico danese sugli anticorpi dei donatori di sangue (Erikstrup, Hother, Pedersen et al., 2020), la mortalità per covid sotto i 60 anni è pari a 0,08%. L'"errore" del regime è stato distruggere l'economia e abolire la costituzione per evitare 30mila morti che sarebbero morti lo stesso.

Giorgio5819

Lun, 11/05/2020 - 11:37

@Beatlesforever- 11:10,...ottima disamina, incontestabile in ogni punto. Stima.

Nick2

Lun, 11/05/2020 - 11:41

Beatlesforever, nel mese di febbraio TUTTI hanno sottovalutato il virus. La richiesta di isolare i bambini cinesi era puro razzismo, perché migliaia di imprenditori, manager, commerciali, impiegati, tecnici lombardi quotidianamente andavano e venivano dalla Cina e per loro la giunta leghista non aveva chiesto provvedimenti. Dopo la creazione della zona rossa di Codogno si pensava di aver isolato il virus. Ma si era intervenuti in ritardo e, con i fatti di Alzano, ci si è resi conto che il Covid stava scappando di mano. Da lì sono iniziate le enormi responsabilità della giunta lombarda. Naturalmente, in questa sede, cercate di negarle, ma non ce la farete, perché migliaia di morti gridano vendetta.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 11/05/2020 - 11:43

Questo governo non farà mai chiarezza, su questo ha troppo da perdere, l'organizzazione Germanica ancora una volta ci ha dato una "lezione".

Romalupacchiotto

Lun, 11/05/2020 - 12:04

Governo incapace e INADEGUATO al 100%

Ritratto di marmolada

marmolada

Lun, 11/05/2020 - 12:17

Nick2.… pulisciti la bava dalla bocca prima di sbrodolare tante stupidaggini, inesattezze e faziosità. Grazie!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 11/05/2020 - 12:19

Non capisco nulla in tema di salute e medicine. Però, come tutti, so leggere e capire le fesserie governative, se adeguatamente spiegate. La sensazione è che la vicenda concernente il coronavirus sia stata nascosta in Cina ed ignorata in Italia, ma che è vietato attaccare la Cina, troppo potente per noi. Ciò mentre continua l’invasione cinese, che da anni opera nel bel paese di nascosto, cambiando ogni anno i luoghi di produzione, fuori da ogni controllo. Specialmente in Toscana.

Gianni&Pinotto

Lun, 11/05/2020 - 12:22

La Magistratura ha aperto indagini per appurare responsabilita'? "Non c'è stato alcun vuoto decisionale - assicura al Corriere della Sera il direttore generale della Programmazione sanitaria, Andrea Urbani - già dal 20 gennaio avevamo pronto un piano secretato e quel piano abbiamo seguito: urbani e' ridicolo!!!!

Ritratto di marmolada

marmolada

Lun, 11/05/2020 - 12:23

moichiodi e Nick2....siete 2 tampalughi. Accusare i governatori per i morti di covid è come accusare i governatori di Hirishima e Nagasaki di non aver agito correttamente per evitare i morti della bomba. Sul nord è arrivata una atomica, e grazie alla sanità distrutta e demolita dai komunisti infami, gli strumenti erano insufficienti! Poi potete raccontare, come state facendo, tutte le balle che volete. Che vi credano...è tutto da dimostrare.

Nick2

Lun, 11/05/2020 - 12:24

Quintus_Sertorius, in molti stati medici, politici, opinionisti hanno deriso i provvedimenti italiani ma, in sole due settimane, quando si sono ritrovati gli ospedali che non riuscivano a reggere il flusso dei malati con gravi problemi respiratori, si sono dovuti ricredere, ed hanno adottato le nostre stesse restrizioni. A danno delle loro economie. Io penso non sia facile staccare dall'ossigeno un novantenne (che tanto sarebbe morto lo stesso) per salvare un giovane. Non mi piace la vostra superficialità...

Giorgio1952

Lun, 11/05/2020 - 12:28

Nick2 Lun, 11/05/2020 - 10:16 concordo in tutto, in Veneto il merito è di Zaia e in Lombardia la colpa è del governo. Si leggono poi commenti che definire demenziali è un eufemismo del tipo "è forse ragionevole pensare che l'intenzione era quella di affossare il paese per favorire chi vuole arraffare le risorse, e per creare nuovi poveri per la gioia dei sindacati e della chiesa".

Nicola48ino

Lun, 11/05/2020 - 12:29

Glie lo darei io il 25 apprile a questa banda di sprovveduti. Il 25 aprile lo festeggeremo noi quando ve ne andrete incapaci, avete fatto più danni dei partigiani e tedeschi messi insieme. Non c'era stata la sars una decina di anni prima? Tutto quello che viene dall'Asia è letale, non hanno le nostre osservanze vivono tra gli animali come se niente fosse. Però sorge un dubbio":come mai il pdc aveva un ospedale al palazzo? Mentre i medici affrontavano il vairus senza protezioni? "Pensiamo non male, malissimo.

Zecca

Lun, 11/05/2020 - 12:43

Che articolo brillante! Il governo ha sbagliato tutto, non come altri Paesi! Oggi Inghilterra, Spagna, Francia, Stati Uniti se la passano benissimo!

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 11/05/2020 - 12:46

@Nick2 Stai confondendo causa ed effetto. Gli ospedali italiani non sono più in grado di reggere un ritmo superiore a quello di routine perché la sanità è stata demolita dai governi degli ultimi 25 anni. Se la "pandemia" fosse scoppiata nel 1985, non avrebbe saturato le terapie intensive neanche in totale assenza di misure di isolamento.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 11/05/2020 - 12:54

“A pensar male si fa peccato, ma...” Questa maggioranza di governo è zeppa di filo cinesi, di leninisti-stalinisti mai pentiti, di gente che sogna ancora la dittatura del proletariato, con loro a gestire la dittatura in nome dei proletari. Una classe politica essenzialmente statalista. Che il covid-19 sia stata per loro la manna piovuta dal cielo per realizzare il loro modello di società: tutti uguali al livello 0, tranne loro, “la nomenklatura”? L’insipienza del nuovo ceto politico grillino di sicuro, in questo, ha dato loro una mano...

Rondo

Lun, 11/05/2020 - 13:06

Semplice..consapevoli di non sapersi organizzare speravano probabilmente nell'immunità di gregge, a nostra insaputa, ed invece si é incendiato tutto. Se fosse così si sarebbero arrogati la responsabilità esclusiva e dovrebbero quindi pagarne le conseguenze.

Nick2

Lun, 11/05/2020 - 13:07

Quintus_Sertorius, informati sulle privatizzazioni della sanità lombarda. Non faccio nomi, non faccio accuse per non essere cestinato. Semplicemente, informati...

Iacobellig

Lun, 11/05/2020 - 13:08

Conte e altri devono pagare per il covid-19 mal gestito.

FrancoM

Lun, 11/05/2020 - 13:13

Nick2, sembra che lei si arrampichi sui vetri, da buon collaborazionisti si affanna a cercare di dimostrare le sciocchezze che piacciono agli sciacalli

agosvac

Lun, 11/05/2020 - 13:18

E' strana la pervicacia con cui i sinistrorsi difendano l'indifendibile operato di un Governo balordo e di un presidente del Consiglio inutile. Ora tutti compatti danno la colpa alle Regioni, Lombardia e Veneto le più tartassate di stupidaggini. E dire che queste Regioni se ne sono uscite dalla crisi ed oggi sono meglio di Emilia Romagna e Toscana.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 11/05/2020 - 13:40

@Nick2 Sono già informato, ho l'elenco dei responsabili di fronte a me. Non sono certo qui per difendere i piddoleghisti e ciò che hanno fatto della sanità. Stavamo discutendo le restrizioni adottate dal governo e se fossero opportune o meno. Secondo me no. Esco quando mi pare e indosso cosa mi pare, e se mancano i letti in ospedale non è una mia responsabilità. La mortalità è comuqnque bassissima (si veda Erikstrup, Hother, Pedersen et al., 2020) Tu invece sembri sostenere che è una buona idea obbedire perché altri Stati hanno fatto altrettanto.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 11/05/2020 - 13:41

Scritto alle primissime avvisaglie di possibili contromisure x Coronavirus PARTE 1)Malavita organizzata, malavita comune, spacciatori, truffatori, borseggiatori, stupratori, pedofili, baby gang ecc.. ecc.. non parliamone nemmeno è una battaglia persa, non sanno difenderci neppure dai CINGHIALI che scorrazzano tranquilli da ogni parte, il loro controllo tocca a me, no a te, tocca alla provincia, no alla regione, no alla forestale, cosa dicono e la pensano gli animalisti? I progressisti, il pretismo, le femministe, l’arcigay ora le sardine insomma un casino ed il CINGHIALE se ne va tranquillo pure al bar. Detto ciò non vorrete MICA CHE SIANO EFFICIENTI ED EFFICACI CONTRO IL CORONAVIRUS ??? NON ESISTE PROPRIO !!! CONTINUA

Gianni11

Lun, 11/05/2020 - 13:42

Si e' dilagato perche' abbiamo un'invasione di piu' di 300,000 cinesi. Le frontiere aperte della sinistra e dell'ue sono la causa dell'epidemia.

magnum357

Lun, 11/05/2020 - 13:42

Una grandissima vergogna quella del governo di vietare le autopsie !! Infatti coloro che sono morti di Coronavirus, come causa di decesso, sono molto pochi rispetto alla quasi totalità di persone che avevano altre patologie importanti già in essere !!!!!!!!!!!! Ecco perchè hanno voluto tenere nascoste le cose e porre divieti assurdi. Per fortuna a Codogno un anestesista si era accorto che qualcosa non quadrava, in quanto i pazienti venivano tutti trattati per polmonite quando invece la causa di morte era la trombosi e solo facendo una autopsia sono emerse le reali cause dei decessi !!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 11/05/2020 - 13:49

PARTE 2)Fermiamo qua fermiamo la ma non gli sbarchi, ci mancherebbe!! Sarebbe razzismo !!! Mettiamo in quarantena gli italiani tornati dalla Cina, ( vedi quel centinaio tornato dalla Cina in quarantena alla Cecchignola) ma non i cinesi di ritorno ( 2500 ritornati sempre dalla Cina in Toscana per lo più a Prato) ci mancherebbe!! Sarebbe razzismo, poi un portaborse di un portaborse politico cinese potrebbe lamentarsi e mettere sull’attenti e sgridare ( diplomaticamente) i nostri circa politichelli ( galletti in patria pecorelle smarrite all’estero E PER GLI ESTERI) . Diamo l’allarme generale o sarà meglio tacere per non creare allarme sociale ? Potrebbe far calare il consenso ...CONTINUA

silvano45

Lun, 11/05/2020 - 13:53

Di fronte a questa situazione nessuno paga per gli errori e i nostri magistrati tramite migliori del mondo...non indagano di sa non c'è di mezzo Salvini altrimenti le procure di tutta Italia si sarebbero impegnate.Avere una giustizia come questa è per i cittadini una vera sciagura.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 11/05/2020 - 13:54

Il Covid ha dilagato perché è totalmente mancata sul territorio la capacità di rilevare l'insorgenza di patologie anomale per decorso e numerosità. In Lombardia ci sono ospedali che hanno visto schizzare i ricoveri per polmoniti ben prima di Codogno e nessuno ha incrociato queste segnalazioni, idem i medici di base ed è la prima cosa di cui dovrà rispondere chi è preposto al controllo delle AST, solo dopo vengono le valutazioni sulle scelte scellerate su ospedalizzazione selvaggia e gestione RSA ...

Atlantico

Lun, 11/05/2020 - 16:06

Ovviamente a destra la si butta sempre in politica. Ripeto: Lombardia e Veneto sono due regioni amministrate dallo stesso partito, ma in una, da anni, si è assistito ad una parossistica campagna di market(t)ing a favore della sanità privata e degli amici degli amici, come dimostrano inchieste e condanne definitive. Guarda caso, in Veneto le cose sono andate diversamente, forse anche perchè non si sono trasferiti ammalati Covid nelle RSA. Ricordo che il 31 gennaio 2020 il governo ha dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sanitaria a seguito dell'evidenza di "patologie derivanti da agenti virali trasmissibili". L'Italia è stata tra i primi paesi ad essere attaccato e quindi ha dovuto reagire avendo poche o pochissime informazioni sul da farsi. Per oltre un mese siamo stati presi in giro da pesi che ridevano e che ora ci hanno superato, purtroppo, sui numeri dell'emergenza.

Nes

Lun, 11/05/2020 - 16:22

Il governo forse sapeva tutto e non diceva nulla, non per il turbamento dell'ordine pubblico che avrebbe spaventato i cittadini, ma evidentemente i fattori sono ben altri, o l'incapacità di comprendere il pericolo, oppure mirano a far infettare più persone e poi decidere, o come presumo, non essendo in grado di fronteggiare l'infezione perché non avevano i mezzi sanitari necessari (mascherine, terapie intensive ed altro) aspettavano e perdevano tempo per i approvvigionamenti sanitari che non c'erano. Insomma, dilettanti allo sbaraglio.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 11/05/2020 - 16:24

Fontana diamogli il premio Nobel per la medicina e facciamo subito senatore a vita ...

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 11/05/2020 - 16:27

X Zecca: ma va? credevo che fosse la Lombardia la madre di tutte le sciagure----

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/05/2020 - 16:38

@moichiodi - tu vuo isemper dimostrare i lcontrario. Se avanzi questa ipotesi per questo giornale, significa che tu lo hai nelle viscsere. Megli ostare zitto. Figura meschina già fatta, come al solito. E piantala.

lorenzovan

Lun, 11/05/2020 - 16:41

in Italia ?? nel lombardo veneto..volevate dire..quelli spocchiosi dell'apericena..e del fasso tutto mi...lololo

Ritratto di babbone

babbone

Lun, 11/05/2020 - 17:23

li chiamate errori!!! gli errori si pagano...la legge non ammette ignoranza ed errori, quindi vanno processati...

Giorgio1952

Lun, 11/05/2020 - 17:37

Atlantico Lun, 11/05/2020 - 16:06 analisi perfetta, ma tanto cosa stiamo a spiegare ai lettori di Libero, La Verità e Il Giornale, se la suonano e se la cantano da soli.

maumen

Lun, 11/05/2020 - 17:50

La disposizione sulle autopsie mi mancava ... siamo veramente alla follia ... una sequela di errori che sembrava far pensare ad una regia per mettere in ginocchio il Paese ... ma in realtà è pura incapacità di questa classe politica che ci sta governando

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 11/05/2020 - 18:14

@maumen La nostra classe politica si è dimostrata estremamente capace di fare gli interessi di UE e finanza, se necessario ricorrendo a menzogne, manipolazioni lessicali e stratagemmi sofisticati. Inoltre, i dati rivelano che il virus è mortale solo nello 0,2% dei casi (0,08% dei malati sotto i 60 anni) e colpisce ottuagenari con patologie, eppure il terrorismo continua. Difficile credere alla tesi della stupidità.

Assix

Lun, 11/05/2020 - 18:34

Il direttore generale della Programmazione sanitaria, Andrea Urbani afferma: "La linea è stata non spaventare la popolazione e lavorare per contenere il contagio". QUI STA IL TRAGICO ERRORE: non aver capito che è impossibile contenere il contagio senza la collaborazione della popolazione, cioè senza informarla (che equivale a "spaventarla")

ilguastafeste

Lun, 11/05/2020 - 18:44

Anche voi dei giornali non avete fatto niente. La situazione a Hubei era allarmante, ma a parte qualche trafiletto, un giorno si e quattro no, non avevate rilevato nessuna preoccupazione. Fino al giorno prima del caso di Codogno eravate impegnati alla ricerca o la creazione di liti politiche, ci sono le prime pagine dei quotidiani in rete da visionare, fatti non parole. Successivamente avete sfornato solo articoli sul virus. Forse non ve ne rendete conto ma la mano su dove indirizzare i riflettori ce l'avete voi. Siete responsabili di non aver avvisato i cittadini, come lo sono il governo e le opposizioni.

zen39

Lun, 11/05/2020 - 19:01

Il rimpallo di responsabilità durerà mesi e mesi. Ma chi ci tiene di più a mettere sotto accusa la Lombardia lo fa per due ragioni: ridurre le proprie responsabilità e tentare di prendersi la regione. Questo dimostra che la sinistra approfitta, come fa dalla sua origine, di qualsiasi pretesto, anche quello meno etico per arrivare al potere. Inoltre usa l'attacco come difesa ogni qualvolta si sente in difficoltà. E' sempre la stessa zuppa comunista. E' semplicemente immorale scatenarsi contro una regione che ha subito una così grande tragedia quando ancora si contano i morti. La propaganda comunista da questo paese non se n'è mai andata, sopravvive grazie alla sua grande ipocrisia imparata in anni di militanza con un fanatismo malcelato pronto a scatenarsi al momento opportuno. Questa è la debolezza intrinseca del paese la stessa che gli altri paesi sfruttano per sottometterci.

LucaLiv

Mar, 12/05/2020 - 10:07

E ci raccontavano pure che eravamo un esempio da seguire per le altre nazioni occidentali! Peracottari...

Petrovic

Mar, 12/05/2020 - 11:31

Magnifico articolo: è cronistoria pura e semplice di quanto è stato prodotto dagli organi statali e dovrebbe essere usato per avere chiaro quanto successo in qualsiasi sede. Spiegare il perchè non è stato preso a modello quanto fatto in Regione Veneto è come spiegare il perchè della storia italiana da un bel pezzo a questa parte. In qualsiasi altro paese del mondo oltre a utilizzare i rimedi veneti, in quanto praticamente sperimentati, si sarebbe già provveduto a collocare quanto meno l'autore scientifico del successo immediatamente quantomeno nel giro dei vertici della sanità nazionale. Invece nulla di tutto questo. In Italia si è ai vertici di qualsiasi cosa a prescindere dalla propria preparazione: basta parlare di antimafia, di bella ciao e quindi di essere gradito da chi realmente comanda in Italia, e di quest'ultima cosa non ci vuole molto a rendersene conto.