Così Conte si è convinto a chiudere tutta l'Italia

Dal mattino, i presidenti delle Regioni facevano pressioni sul premier, chiedendo di trasformare l'Italia in un'unica "zona rossa". Così Conte ha deciso di approvare le strette per tutta la Penisola

"Le nostre abitudini vanno cambiate adesso". Con queste parole, ieri sera, Giuseppe Conte ha annunciato la "chiusura" dell'Italia. Il Paese è stato messo "in quarantena" e le misure applicate domenica alla Lombardia e in altre 14 province, sono state estese a tutta la Penisola. Una scelta dolorosa, quella presa dal presidente del Consiglio, che lui stesso ha definito "difficile": "C'è una crescita importante dei contagi e delle persone decedute- aveva spiegato- non abbiamo più tempo". Così, l'Italia è diventata un'unica "zona protetta". Nessuno spostamento consentito, se non in casi necessari, scuole, asili e università chiusi fino al 3 aprile e divieto di assembramenti: queste le misure entrate in vigore da questa mattina.

Secondo quanto riporta Repubblica, il premier avrebbe provato a resistere al pressing di opposizioni e presidenti di Regione che, dal mattino, gli chiedevano di estendere le misure pensate per la Lombardia a tutta l'Italia. "Le misure che sono state prese sono state comunicate come molto dure. Ma non lo sono. Anzi, io credo che, nei prossimi giorni, servirà altro. Il virus sta correndo molto più velocemente dei nostri decreti. Personalmente, credo che ormai tutta Italia debba essere considerata come una zona rossa", aveva scritto Matteo Renzi, che chiedeva di "limitare il contagio", adottando misure stringenti in tutto il Pese: "C'è solo una zona rossa, si chiama Italia. Interveniamo subito".

Sulla stessa linea si era espresso anche il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga: "Ho proposto al Governo che vengano prese delle misure fortissime di contenimento del Coronavirus e uniformi su tutto il territorio nazionale- aveva detto in conferenza stampa- La nostra proposta è quella di assumere misure fortemente più stringenti: meglio che l'Italia diventi zona rossa per un periodo limitato, ma che il problema si affronti e si risolva". Il governatore chiedeva la chiusura di ogni "attività non indispensabile". A dare man forte a Fedriga erano intervenuti anche Vincenzo De Luca, presidente della Campania, che aveva invocato il "pugno di ferro", con la possibilità di chiudere i locali pubblici alle 18, e il governatore pugliese Michele Emiliano, a sostegno di un'unica zona rossa.

Così, dopo il bollettino della protezione civile, che annunciava una crescita di contagi del 25%, rispetto al giorno prima, il presidente del Consiglio si sarebbe convinto ad approvare le misure estese a tutta Italia. A far pensare ad un'azione in questa direzione era stato il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, che nella conferenza della protezione civile aveva detto: "Noi riteniamo che il processo di omogeneizzazione delle regole sia in corso e pensiamo possa essere chiuso in pochissimo tempo".

Concordi nell'approvazione di misure valide per tutta Italia erano anche i rappresentanti del centrodestra, che sostenevano la nomina di un supercommissario per l'emergenza: "Io dico che bisogna nominare un supercommissario", aveva detto la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, che indica in Guido Bertolaso un possibile candidato, sostenuta da Matteo Salvini e Silvio Berlusconi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Savoiardo

Mar, 10/03/2020 - 11:25

E' un golpe.Dove e' l' Anpi?

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 10/03/2020 - 11:27

Ma I barconi delle ong che fine hanno fatto?

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 10/03/2020 - 11:36

@No_sinistri: mica son stupidi, sanno che non c'è trippa per gatti.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 10/03/2020 - 11:38

Era ora che desse ascolto a chi sta mettendo più buon senso che velleità politiche nell'affrontare il problema. Ricordiamo e non dimentichiamo cosa ci dicevano Conte, Zingaretti e Speranza, che era solo un'influenza. NON DIMENTICHIAMOLO MAI.

SPADINO

Mar, 10/03/2020 - 11:39

LA MIA IMPRESSIONE CHE GLI IMMIGRATI STIANO O SIANO GIA' SCAPPATI DALL'ITALIA. HO OSSERVATO CHE DAVANTI AI SUPERMERCATI, NEI POSTEGGI..DAVANTI AGLI OSPEDALI, ECC. DOVE PRIMA C'ERANO IMMIGRATI IN MASSA, ORA NON C'è PIU' NESSUNO.

edoardo11

Mar, 10/03/2020 - 11:42

Lo aveva chiesto Salvini 20gg fa,di chiudere l'Italia,ma gli fu risposto che ciò avrebbe ridotto la nazione ad un lazzaretto......ecco,avremmo risparmiato 2 settimane.

jaguar

Mar, 10/03/2020 - 11:52

Altrimenti da solo non ci arrivava.

Gianca59

Mar, 10/03/2020 - 11:57

Trasformare l' Italia in un' unica zona rossa era l' unico modo per contenere il danno provocato dalla fuga degli Schettini dalle aree rosse proclamate domenica notte !

Calmapiatta

Mar, 10/03/2020 - 11:57

L'eterno ritardatario. A suo tempo, i governatori di alcune regioni del nord chiesero al governo di chiudere le porte e utilizzare maggiori controlli. Gli stesi furono derisi e bollati come ignoranti e fascisti. Ora, si pensa che, se quei provvedimenti fossero stati presi, la situazione non sarebbe così grave. Questo è quello che avviene quando, invece di governare con la ragione, si governa con gli slogan e la sterile ideologia.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 10/03/2020 - 12:01

La maggioranza degli Italiani, uomini e donne, vedrebbe vedere Conte restituito al mittente

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 10/03/2020 - 12:03

L'età media dei morti da coronavirus c'è chi dice essere di 76.7 anni, però Fiano dice 81, comunque si tratta di MORTI DI VECCHIAIA. Il coronavirus dunque è un pretesto per sospendere le libertà democratiche, sancite dalla Costituzione.

Ritratto di HARIES

HARIES

Mar, 10/03/2020 - 12:06

@No_sinistri & @Roberto_70: Semplicemente perchè adesso i giornali non ne parlano più, essendo il problema mediatico maggiore quello del virus. Quindi magari gli sbarchi continuano, ma a basso profilo. Di fatto è un grande casino. Basti vedere le rivolte nelle carceri... etc. etc.

dredd

Mar, 10/03/2020 - 12:33

Chissà cos'avrebbe escogitato altrimenti

Cheyenne

Mar, 10/03/2020 - 12:45

SPADINO i clandestini non si vedono perchè sono come i topi, appena la situazione si calma li rivedrai a legioni

Morion

Mar, 10/03/2020 - 12:47

Grazie presidente Conte, per il suo impegno, capacità, onestà. Abbiamo fiducia in lei e siamo convinti che traghetterà il paese oltre questa crisi. Dio la benedica e preservi, gli italiani sono con lei. Grazie!

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Mar, 10/03/2020 - 12:56

Decide lo stop perché gliel'hanno ordinato: anche lui sa che il Coronavirus è una bufala! A Prato le migliaia di cinesi stanno tutti bene e guarda caso bloccano per prima la Lombardia produttrice! Non fatevi fregare! C'è dietro solo una sporca strategia economica!

Duka

Mar, 10/03/2020 - 12:58

Se non cela fa di suo impari dalla Cina che ha chiuso tutto ma proprio tutto per 2 mesi. Da una settimana ne sta uscendo. La Cina ha dimostrato al mondo d'essere una grande nazione NON sottovalutando la gravità di quanto sta succedendo costruendo decine di ospedali in poco più di 8 giorni.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 10/03/2020 - 13:07

Un avvocato che si occupa della salute degli Italiani. Mala tempora currunt.

necken

Mar, 10/03/2020 - 13:18

Duka@12,58: ma allora ha veramente ragione Forchielli ...alias Crozza?!

roberto67

Mar, 10/03/2020 - 13:23

@ No_sinistri - 11.27: gli scafisti trasbordavano la loro merce umana in Italia essendo il "porto sicuro più vicino". Adesso non è più sicuro, quindi o inventano un'altra scusa o vanno altrove.

roberto67

Mar, 10/03/2020 - 13:31

@Thorfigliodiodino: a Prato i Cinesi che tornavano dalla Cina si mettevano in quarantena volontaria, senza nessun contatto con il resto della comunità. Quello che il governo non ha voluto imporre a chiunque tornasse dal quel Paese (si trattava in maggioranza di connazionali e altri Europei) i Cinesi l'hanno fatto per conto loro, senza tante scene. Il fatto che a Prato stiano tutti bene non stupisce nessuno, a parte lei e forse pochi altri (tra i quali il nostro Conte).

ARGO92

Mar, 10/03/2020 - 13:58

UN NON VOTATO INADEGUATO

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 10/03/2020 - 13:59

Per Morion Mar, 10/03/2020 - 12:47 Spero che sia un'aucita sarcastica altrimenti saremmo messsi davvero male con personaggi come lei.Un consiglio, solo mezzo bicchiere di vino ai pasti , non di più.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 10/03/2020 - 14:15

I temerari equipaggi delle ONG non si sono dileguati;appena sarà loro possibile si ripresenteranno più agguerriti di prima,ossia dopo il 3 di aprile,se Conte deciderà di porre fine all'emergenza!

Ritratto di pulicit

pulicit

Mar, 10/03/2020 - 14:23

Solo un parolaio.Non sa dove è girato.Cosa ne facciamo di un premier che è così vergognoso? Regards

Ritratto di pulicit

pulicit

Mar, 10/03/2020 - 14:25

siredicorinto:Post delle 13.59.Bellissimo e condivido.Regards

Happy1937

Mar, 10/03/2020 - 14:40

Morion è in vena di raccontare le barzellette.

paco51

Mar, 10/03/2020 - 14:56

no sinistri: strano neanche una ONG ai porti! la faccenda puzza! va rivisto il rapporto con il potere per fermarle in mare.