Covid, la farsa dei super tecnici

Il caos in Calabria è l'ultimo degli errori del governo. Durante la pandemia fioccano le nomine, ma senza risultati

Se ancora avessimo avuto bisogno di una prova del fallimento della stagione dei super tecnici, ecco che il brutto pasticcio consumato sulla pelle dei calabresi ce l'ha fornita. Negli ultimi dieci giorni, mentre la regione sta lottando contro il dilagare del contagio e la conseguente emergenza sanitaria, sono saltate tre teste. Una dopo l'altra. Giù come birilli. Così, dopo le dimissioni di Eugenio Gaudio (nominato appena ventiquattr'ore prima), la Calabria si è ritrovata nuovamente senza commissario alla Sanità in un momento in cui non può certo permettersi un passo falso di questo tipo. "Ora attendiamo se ne vada pure Speranza...", ha commentato nelle ultime ore Matteo Salvini sparando contro il ministro della Salute. Al centro della bufera, però, finisce anche Palazzo Chigi che sin dall'inizio della pandemia ha deciso di mettersi nella mani dei tecnici augurando così una lunga stagione di gaffe, passi falsi, polemiche e buchi nell'acqua.

Lo "scippo" delle competenze

Alla fine di gennaio, quando inizia a essere chiaro che le "polmoniti atipiche" registrate a Wuhan sono più gravi di quanto non si immaginasse, il dossier finisce sulla scrivania del ministero della Salute. Ed è da lì che escono le prime, caotiche circolari che dicono tutto e il contrario di tutto. Speranza mette il suo vice, Pierpaolo Sileri, su un aereo e lo spedisce in Cina per gestire il rientro degli italiani bloccati a Wuhan. Nonostante i primi passi falsi, la pratica rimane nelle sue mani anche quando a Roma vengono scoperti due turisti cinesi positivi. Poi, però, qualcosa si inceppa. Ancora prima che a Codogno venga scoperto il "paziente uno", come ricostruito nel Libro nero del coronavirus (clicca qui), il ministro finisce dietro le quinte. Il 31 gennaio, dichiarando lo Stato di emergenza, il premier Giuseppe Conte decide di togliergli dalle mani il dossier e di affidarlo ad Angelo Borrelli. Al capo della Protezione civile, sebbene del tutto inesperto in ambito medico e sanitario, vengono dati poteri speciali e diretti per gestire l'emergenza. Difficile ipotizzare il motivo di questa scelta. Secondo Sileri, Speranza non ha mai voluto fare il commissario. "Non è nel suo carattere...", ha rivelato il viceministro. Sta di fatto che in quel momento il premier decide di affidare le sorti del Paese a una task force di tecnici che aumenterà di giorno in giorno senza produrre mai risultati apprezzabili.

Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di medicina molecolare dell'Università di Padova, ha individuato subito il nocciolo del problema. "C'è un problema di Cts non tanto nella composizione, quanto nell'assenza. Possibile che non ci siano le migliori menti delle università italiane?". Da quando Conte ha affidato la gestione dell'emergenza a Borrelli, abbiamo assistito a un imbarazzante e repentino moltiplicarsi di poltrone, incarichi e deleghe che, come dicevamo, non ha portato a grandi risultati. Nel giro di un paio di mesi accanto al capo della Protezione civile, chiamato a coordinarne e organizzarne il lavoro, ecco spuntare fuori Domenico Arcuri, a cui viene affidato l'approvvigionamento delle forniture sanitarie. Da subito soprannominato "mister Mascherina" per i pasticci inanellati, viene percepito come una sorta di anti Borrelli. Una sorta di commissario del commissario. Difficile capire il perché dello sdoppiamento delle figure. Sta di fatto che al super commissario vengono affidati i dossier più spinosi: dalle mascherine ai ventilatori, fino ai "banchi a rotelle" per riportare gli studenti in classe. I risultati della sua gestione vengono bocciati ripetutamente dalle opposizioni che in più di un'occasione ne chiedono le dimissioni, ma Conte continua ad affidarsi a lui. Tanto che Arcuri si troverà a dover gestire anche la pratica dei vaccini.

Le meteore

A luglio, per dare una "mano" di rosa alle innumerevoli task force che aveva creato, Conte aveva fatto un'infornata di donne. Del tutto inutile. Aldilà del rispetto delle "quote rosa", non è dato infatti sapere se queste nomine abbiano prodotto un risultato. Ma non dobbiamo stupirci. Non è certo l'unica trovata del governo a finire in un buco nell'acqua. Che dire, per esempio, dei sessantaquattro esperti infilati nella task force tecnologica voluta dalla ministra all'Innovazione Paola Pisano? E che dire di Vittorio Colao? Quest'ultimo è stato chiamato a guidare la squadra che doveva accompagnare il Paese nella "fase 2" ponendo le basi per il rilancio del sistema economico. Aldilà dei bonus e delle mancette non si è visto molto di più. Tra le meteore, a cui il governo ha legato il proprio destino e il destino dell'Italia, non possiamo non annoverare anche i tre commissari chiamati a gestire la sanità in Calabria. Prima è toccato a Saverio Cotticelli che, in un'unica intervista alla trasmissione di Rai3 Titolo V, ci ha svelato di non aver la benché minima idea del numero dei letti in terapia intensiva e di non sapere di essere il responsabile del "piano Covid" della regione. Chiuso con lui, ecco subentrare per pochi giorni Guglielmo Zuccatelli, padre di una tesi alquanto insolita sull'inefficacia delle mascherine: "Non servono a un cazzo, ve lo dico in inglese stretto. Sapete cosa serve? La distanza. Perché per beccarti il virus, se io fossi positivo, dovresti baciarmi per 15 minuti con la lingua in bocca". Dulcis in fundo, Speranza si affida a Gaudio (già indagato dalla procura di Catania) per uscire dal pantano. Ma quest'ultimo li gela: "Mia moglie non ha intenzione di trasferirsi a Catanzaro". Ultimo schiaffo al Paese che cerca di uscire dalla pandemia. Nonostante le task force.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 17/11/2020 - 17:48

i babbei comunisti grulli hanno ancora il coraggio di definire FI una farsa italia? :-) dopo quello che sta succedendo al PD-M5S-CONTE-MATTARELLA-ZINGARETTI ecc.... avete ancora la faccia tosta di definire farsa italia ? :-) fate soltanto PENA!!!

silvano45

Mar, 17/11/2020 - 17:48

Dobbiamo rivalutare Caligola aveva nominato senatore il suo cavallo sono sicuro che avrà fatto meno danni e sarà costato ai cittadini meno dei nostri superesperti del nulla. Ora ci aspettiamo la nomina di altri commissari i nuovi governanti hanno famiglie numerose e tanti amici e compagni di scuola.

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Mar, 17/11/2020 - 17:50

Super tecnici di che....del magna magna ad ufo??? Ma piantatela con sta solfa e fuffa virus!!!

zena40

Mar, 17/11/2020 - 17:52

Errore non é "la farsa dei super tecnici" bensì il "LA FARSA DEI MINISTRI INADEGUATI"

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 17/11/2020 - 17:54

^(*@*)^ Anni òrsono o orsonò a proposito di banca etruria e monte paschi siena scrissi che se al posto di quei dirigenti ci fossero stati dei CINGHIALI avrebbero fatto molto meglio, meno danni e ad un costo infinitamente inferiore, a questo punto viene spontaneo chiederci quanti CINGHIALI CI VORREBBERO URGENTEMENTE PER SOSTITUIRE QUESTI MANAGERUCCELLI INCAPACI MA COSTOSISSIMI ? Diamo un po’ di dignità a questi ungulati che brucano nell’immondizia delle città, valorizziamo le loro potenzialità non inferiori a quelle dei menzionati prima, Sig.ra Brambilla che difende a spada tratta il cane, il gatto , il gallo cedrone si occupi anche del CINGHIALE FUTURO MANAGER,

Yossi0

Mar, 17/11/2020 - 17:57

che l'ingaggio dei super tecnici, commissari ecc... ecc.. addrittura i 100 al ministero dell'istruzione, fosse una farsa è fuori discussione peccato che il costo è un fatto tangibile come pure non si è mai capito che cosa hanno deciso e cosa si è applicato. Meno male che i 5S volevano eliminare gli sprechi.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 17/11/2020 - 18:06

ridicoli, come tutti i babbei comunisti grulli :-)

Giorgio5819

Mar, 17/11/2020 - 18:07

La farsa di un governo abbarbicato a una pandemia senza la quale non avrebbe alcun modo per continuare a fare danni. In qualunque altra parte del mondo non esisterebbero nemmeno.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 17/11/2020 - 18:10

L'unica testa che non è saltata è quella più meritoria di andarsene, quella del ministro.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 17/11/2020 - 18:16

Una situazione di cui non sono riuscito a capire le ragioni a monte, fatta eccezione per la dolorosa perdita di una donna di grandi qualità, ancora abbastanza giovane, Iole Santelli, di cui certamente si è sentita la mancanza, in modo decisivo.

Ritratto di domenico.piccolboni

domenico.piccolboni

Mar, 17/11/2020 - 18:33

E' veramente sconcertante il dilettantismo e la mancanza di visione strategica di questo governo, che cerca di rattoppare i cocci , invece di costruire infrastrutture ed incentivare le imprese!

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Mar, 17/11/2020 - 18:38

Oh, è arrivato il fantavaccino, anzi due o forse anche tre, avanti tutta, in fila indiana, buoni buoni, ben composti, braccia rigorosamente scoperte; finirà una volta per tutte la narrazione del virus, divenuta ossessiva perfino stucchevole. I "magici" professionisti, Super tecnici, Super Eroi, "tutti d'un pezzo", smetteranno di fare i presenzialisti, se ne esce, leggerò qualcosa di nuovo finalmente dalle pagine del Giornale, si spera di sì.

Uncompromising

Mar, 17/11/2020 - 18:40

"Non è nel suo carattere...": scusi, Sileri, ma allora cosa è "nel carattere" di Speranza? Fare tanti bei discorsi con tante belle parole, essere servito e riverito, e vedersi accreditare tanti bei soldini a fine mese?

Savoiardo

Mar, 17/11/2020 - 18:54

No c'e' speranza per l'Italia,ne' maiuscola ne' minuscola.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mar, 17/11/2020 - 19:00

Conte avochi a sè la gestione della sanità in Calabria e come collaboratore abbia il mite Speranza...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 17/11/2020 - 19:01

Governo sinistro incapace. Nessun babbeo komunista a commentare? Nascosti dietro la tastiera, leoni senza criniera?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 17/11/2020 - 19:03

Mascherina e occhiali neri: se vi riconoscono siete fritti.

detto-fra-noi

Mar, 17/11/2020 - 19:14

la farsa, la farsa... però l'opposizione non mai niente oltre alle invettive, o al massimo fa OPPOSIZIONE RESPONSABILE.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 17/11/2020 - 19:42

Avessero proposto da subito uno come Bertolaso la situazione sanitaria calabrese sarebbe già sanata. Per i dem è impensabile proporre uno visto più come nemico anziché per la sua competenza e bravura nel risolvere problemi complessi. Il presedente Mattarella oggi, con molto ritardo, richiama alla unione parlamentare per combattere la pandemia e la proposta di Bertolaso sarebbe stato un importante segno di collaborazione.

schiacciarayban

Mer, 18/11/2020 - 10:12

Leonida 55 - Art 1 del manuale Meloni-Salvini."Qualsiasi cosa faccia il governo, nel bene o nel male, il Leghista o Fratello d'Italia perfetto deve dire con fierezza e fermezza: A casa, governo di incapaci! Come rafforzativi si possono aggiungere parole come babbei, pidioti o komunisti" Mi raccomando tenete sempre il vostro manualetto sul comodino.

DRAGONI

Mer, 18/11/2020 - 10:30

....MA SICURAMENTE SONO DEI SUPERPAGATI!!

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 18/11/2020 - 10:42

Purtroppo i soldoni che ci costano non sono una farsa, sono una triste realtà che grava sulle spalle degli italiani !!!

schiacciarayban

Mer, 18/11/2020 - 11:35

Moshe 10:42 - Non so gli altri, ma ti assicuro che Colao e la sua commissione hanno lavorato tutti gratuitamente, quindi smettetela di dire fregnacce e di seguire il manualetto Salvini-Meloni del perfetto Fratello Leghista.

Jon

Mer, 18/11/2020 - 11:47

@schiacciabanane..Ma cosa ne sa lei se lavorano Gratis..!! Lavorano per le Lobby che li stipendiano adeguatamente..!! Colao col 5G avra' fatto gli AFFAACCI SUOI !! Perche' cos'ha fatto per il Covid?? NULLA!! e occorre pure pagarlo..??

amedeov

Mer, 18/11/2020 - 11:54

Ma questi super tecnici quando sono costati ai contribuenti? Erano meglio le SUPERCAZZOLE di TOGNAZZI almeno quelle facevano ridere

adal46

Mer, 18/11/2020 - 12:13

Questo era il meglio del meglio disponibile, evidentemente; che riflette il livello di chi li ha nominati.

agosvac

Mer, 18/11/2020 - 12:17

Le "task force" sono un modo come un altro per delegare ad altri le proprie responsabilità cercando di uscirne indenni. Operazione che a Conte non è ben riuscita visto che tutti gli italiani lo incolpano dei disastri combinati finora. Non per niente il suo indice di gradimento sta andando sotto zero.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 18/11/2020 - 12:22

Siamo ancora dietro alla farsa dei super tecnici? Forse abbiamo una "super chiacchiera", spartita tra gli ex comunisti ed i grillini spenti, che valgono meno di un terzo di quando avevano raccolto con la promessa del "reddito di cittadinanza", la grande bufala.

Calmapiatta

Mer, 18/11/2020 - 12:26

Domanda: come può nominare supercommissioni di tecnici, chi non riesce nemmeno a nominare un Commissario? Conte si è assunto la responsabilità, ed ha fatto, una volta tanto, una cosa giusta. Ma il fallimento è del governo e della maggioranza ballerina che lo spalleggia. Il fallimento è politico.

claudioarmc

Mer, 18/11/2020 - 12:47

Più che meteore veri e propri fenomeni di meteorismo

jaguar

Mer, 18/11/2020 - 13:01

E poi ci si chiede come mai l'Italia è il terzo paese al mondo per vittime di Covid.

aldoroma

Mer, 18/11/2020 - 13:01

Qunado dicevano siamo il modello Italia.... Ridicoliiii

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mer, 18/11/2020 - 13:52

Bravissimi a fare gli annunci..... mi ricordo in modo particolare quello della "potenza di fuoco" di 400 miliardi "subito".... :))

Nicola48ino

Mer, 18/11/2020 - 14:20

L'unico che ha capito la nomina di strada è stato il vice direttore del tempo, Storace ha detto quello che c'era da dire sui ppidioti e affini.