Crisi senza fine per i 5 Stelle: persi mille attivisti in 7 giorni

Nel frattempo il Movimento deve risolvere il nodo delle Regionali, in particolare se allearsi con il Partito democratico

Sembra una crisi senza via d’uscita quella che sta vivendo il Movimento 5 Stelle. Le difficoltà ci sono sia a livello nazionale sia a livello locale ma interessano anche la base. Come riporta Il Corriere della Sera, negli ultimi 7 giorni si sono persi mille attivisti mentre il calo dal 2015 ad oggi è stato del 32%.

I meet up erano partiti nel 2005 e per dieci anni hanno rappresentato un momento importante di confronto e di dibattito tra i pentastellati. Basti pensare che il fondatore Beppe Grillo partecipò al decennale del gruppo di Brescia e Roberto Fico organizzò a Scampia i dieci anni di quello napoletano. Nel 2015 gli attivisti erano 167.007 ed erano suddivisi in 1.017 città in 19 Paesi del mondo. Attualmente i meet up esistenti sono poco più del 42% e la base si è ridotta di oltre 50 mila unità. Tanto è vero che oggi gli attivisti sono quasi 114 mila. Non va certamente meglio per gli amici di Grillo. Anche in questo caso ci sono state defezioni e resistono i gruppo più numerosi come quelli di Napoli, Catania e Milano.

Uno scenario sconfortante che va sommato alle recenti sconfitte elettorali. Nonostante questo, però, la base del Movimento 5 Stelle vuole che il partito sia presente alle elezioni proprio per ribadire le priorità dei grillini. A novembre, infatti, gli attivisti avevano chiesto di partecipare alle urne piuttosto che rinunciare. L’obiettivo è quello di correre da soli o al massimo con liste civiche perché molti pentastellati non sono interessati ai giochi di potere.

Nel frattempo, si discute di una possibile alleanza con il Partito democratico alle prossime Regionali, un tema affrontato durante l’assemblea di martedì. C’è chi vuole, infatti, un accordo con i dem in alcune zone come la Liguria. Oggi il reggente Vito Crimi incontrerà nella Capitale la candidata governatrice Alice Salvatore, che gli scorsi giorni è stata presa di mira dagli attivisti perché avrebbe chiuso a ogni tipo di intesa. Alla riunione saranno presenti anche il responsabile delle campagne elettorali Danilo Toninelli ed esponenti liguri come Marco Mesmaeker e il deputato Marco Rizzone. Non sarà una situazione facile da risolvere perché i piani alti del Movimento sarebbero intenzionati a proseguire sul percorso già avviato con Alice Salvatore.

Intanto, però, il rapporto tra i vertici grillini e gli attivisti si sta deteriorando. Ultimamente, infatti, Alessandro Di Battista è stato criticato sui social per il suo viaggio in Iran e la proposta di Fico di un accordo con il Pd in Campania è stato largamente bocciato dagli attivisti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

bernardo47

Gio, 06/02/2020 - 11:19

Ho ascoltato attentamente la Taverna in senato sulla questione vitalizi di qualche centinaio di ex parlamentari ultraottantenni e vedove........la verità vera e ‘ che i grillini,puntano alle pensioni retributive o miste, che sono il 98% delle pensioni di milioni di italiani e che i grillini avevano già tentato di attaccare con abbattimenti otre il 25% con il disegno di,legge d’uva/molinari.......DICIAMOCELO CON ONESTÀ......

Ritratto di MiSunChi

MiSunChi

Gio, 06/02/2020 - 11:25

Ormai il M5S è alla canna del gas. La scelta di allearsi con il Pd ("Mai con il partito di Bibbiano!"), che lo sta lentamente fagocitando, si è rivelata fallimentare. La prospettiva di una fusione è ancora più tragica. Stelle cadenti.

ulio1974

Gio, 06/02/2020 - 11:41

"responsabile delle campagne elettorali Danilo Toninelli": AHAHAAHHAHAHAH

ulio1974

Gio, 06/02/2020 - 11:46

io, davvero, non capisco. non che la loro inesorbile estinzione mi dispiaccia, anzi, ma, vista la situazione dal loro punto di vista, come si fa ad essere così ottusi ed avere come responsabile delle campagne elettorali Danilo Toninelli?!?!??! uno che non conosce nemmeno i propri candidati (non li confonde: proprio li sbaglia). È chiaro che anche i sassi si mettano a ridere. Parlare, poi, ancora di alleanza con il PD, vuol dire dare il colpo di grazia. Ma forse sono un ingenuo io, e questa disfatta è solo voluta, non trovo altre spiegazioni.

ulio1974

Gio, 06/02/2020 - 11:46

non fanno più pietà nemmeno ai sassi.

Ritratto di rr

rr

Gio, 06/02/2020 - 11:52

Questa sera sei salotti buoni di stappa una bottiglia di quello buono. I vitalizi sono salvi. La prescrizione è salva. Cin cin a tutti

Calmapiatta

Gio, 06/02/2020 - 14:10

Quando un movimento si presenta predicando onestà, spirito di servizio, rifiuto delle logiche di partito, disprezzo delle alleanze frutto dell'inciucio, trasparenza....e poi, in un baleno si rimangia tutto, cosa volete che rimanga?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 06/02/2020 - 14:18

bernardo47 Gio, 06/02/2020 - 11:19 E' giusto!!!perché chi ha iniziato a lavorare dopo il 1996 deve (se ci arriva) una pensione contributiva cioè in base a quanto versato e voi in base agli ultimi 2-5 anni con mega rivalutazioni???

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 06/02/2020 - 14:19

M5S é un Movimento più che un Partito, tendenzialmente di gente per bene. Ora sono in crisi totale, provocata dagli scarsi risultati ottenuti sia con il principio "bandiera" (il reddito di cittadinanza), sia per il crescente crollo del Movimento in ogni settore della politica. Ora non sanno cosa dire di fronte ai nuovi alleati di governo, che vogliono cancellare le radicali modifiche concernenti la "Prescrizione", da loro introdotte da poco tempo. Una legge che assolve tutti coloro che sono riusciti a tirare avanti un processo per 7 anni! Questa sarebbe DEMOCRAZIA? Una legge “pro avvocati”?

bernardo47

Gio, 06/02/2020 - 15:37

Bandog, allora i tuoi amichetti,devono avere il coraggio di dirlo ai 16 milioni di nostri anziani in pensione e non nascondersi dietro vitalizi di poche centinaia di ultraottantenni, di qualunque partito fossero e che hanno fatto grande l’Italia,assieme ai nostri valorosi lavoratori ora in pensione dopo 35/40 anni di lavoro con sacrifici,gavetta e tasse e contributi pagati! Sappi comunque che se si ricalcolassero le pensioni, se ne avvantaggerebbero gli ex dirigenti e subirebbero gravissimo danno proprio le pensioni basse e medie! E avvisa babbo e nonno! E sappi che la trattativa in corso tra governo e sindacati,sta portando a una pensione di garanzia pubblica,proprio per quei giovani e che si aggiungerà a quella che essi maturano con la loro pensione contributiva, portandoli al pensionamento, nella condizione rispetto a ultimo stipendio dei padri e dei nonni! Grillini sciagattati incompetenti pericolosi e facinorosi! Stanno scomparendo per fortuna !

bernardo47

Gio, 06/02/2020 - 16:38

grillini? vitalizi di qualche centinaio di ultraottantenni e novantenni e qualche vedova?in realta' e' subdolo attacco alle pensioni retributive e miste di 16 milioni di italiani! ma i grillini non hanno il coraggio di dirlo! ma i nostri anziani cominciano a capire per fortuna! i grillini ci avevano gia' provato col disegno di legge d'uva/molinari...poi affondato in commissione per incostituzionalita'.....ma io direi per imbecillita' dei proponenti! Appunto! Diciamocelo con ONESTA'!

Libertà75

Gio, 06/02/2020 - 16:42

@berny47, stai sereno, stasera quando andrai al circolo, fai presente che sei stufo dei 5stelle e che piuttosto preferisci il voto. Saluti

bernardo47

Gio, 06/02/2020 - 17:30

Libertà 75,io non ho le Sue frequentazioni.....circoli,bar e simili. Le confermo quanto ho scritto e confermo pure che i gialloverdi e cioè grillini e legaiuoli hanno fatto danni gravissimi al paese e quei danni si chiamano redditi di nullafacenza e quota cento! Proprio così!miliardi e miliardi delle nostre tasse,buttati via,che potevano essere utilizzati proficuamente per dare davvero lavoro e per un sistema pensionistico serio e rispondente alle necessità.

MOSTARDELLIS

Gio, 06/02/2020 - 17:42

ma si continua a parlare ancora di

libero.pensionato

Gio, 06/02/2020 - 20:41

Mi piacerebbe sentire Grillo...che fine ha fatto?

Gyunchiglia

Sab, 08/02/2020 - 07:20

Attivisti per cosa? Ormai il Mo.vi.mento ha gettato la maschera e rivelato cosa in realtà c'era sotto, un Portiere per intercettare e intrappolare il dissenso in modo da renderlo controllabile e non pericoloso. Occhio che il prossimo Gatekeeper/Cavallo di Txxxa è già in campo e sta già scaldando i motori. Attenzione!