Il post choc del tesoriere M5S: Draghi al guinzaglio di Biden

Claudio Cominardi, tesoriere del M5S, posta la foto di un graffito che ritrae Draghi al guinzaglio di Biden. Conte minimizza: "Non diamo importanza". Di Maio duro: "Inaccettabile"

Il post choc del tesoriere M5S: Draghi al guinzaglio di Biden

Polemiche per la foto che Claudio Cominardi, deputato e tesoriere del Movimento 5 Stelle, ha pubblicato sul proprio profilo Instagram. Un gesto che può essere interpretato come un vero e proprio attacco frontale a Mario Draghi, con un'accusa ben limpida anche se non espressamente scritta: il premier sarebbe un esecutore degli ordini di Joe Biden. Nel graffito è infatti raffigurata la testa del presidente del Consiglio sul corpo della lupa capitolina, tenuta al guinzaglio dal presidente degli Stati Uniti, che allatta Romolo e Remo. Sulle mammelle compare inoltre la scritta Liquid gas.

La spaccatura nel M5S

"Quell'immagine è inaccettabile, ne prendo totalmente le distanze. Spero lo faccia anche il Movimento il prima possibile", è stato il commento di Luigi Di Maio. I buoni auspici del ministro degli Esteri però hanno trovato il muro di Giuseppe Conte, che invece ha minimizzato tutto: "Mi hanno detto che si tratta di graffiti, non diamo importanza".

Ma la sua reazione soft ha fatto sbottare il deputato grillino Gianluca Vacca: "Non so se sia più imbarazzante il post di Cominardi o le parole di Conte. Quel post è indecente e il leader della principale forza politica che sostiene il governo non dovrebbe tollerarlo". Sotto il post è comparso il commento del deputato Sergio Battelli contro Cominardi: "A che pro sta roba?".

Le reazioni

C'è un aspetto di non poco conto: Claudio Cominardi non è solo deputato del M5S, ma soprattutto svolge il ruolo di tesoriere dei 5 Stelle ed è considerato un uomo di fiducia di Beppe Grillo. Stando a quanto appreso e riferito dall'Adnkronos, la foto sta facendo il giro delle chat interne dei grillini. Un parlamentare la reputa una mossa "molto grave", visto che Cominardi ricopre un ruolo di vertice nel Movimento.

Per Renato Schifani, senatore di Forza Italia, l'immagine diffusa via social "non può essere tollerata e né si può minimizzare la sua gravità". Non sono mancate altre reazioni politiche. "La scuola di formazione politica è Il Fatto di Marco Travaglio", ha scritto la deputata del Pd Marianna Madia. Il renziano Marco Di Maio lo reputa un gesto "grave e imbarazzante". Gli ha fatto eco Ettore Rosato, presidente di Italia Viva: "Lo detestano e lo offendono, perché è autorevole e capace. Il contrario del suo predecessore". Carlo Calenda, leader di Azione, è stato lapidario: "Cancellarli".

L'Agi fa sapere che nei gruppi del M5S c'è "forte imbarazzo". Alcuni parlamentari di primo piano si appellano a Conte affinché il post venga rimosso. Altri esponenti 5 Stelle fanno notare che "per Cominardi non vale la regola che bisogna sostenere il governo Draghi", mentre gli altri hanno "sempre votato la fiducia" superando le difficoltà. E in tal senso viene ricordato che chi non vota la fiducia viene cacciato.

La linea del M5S

Di certo questo procedente farà infuocare ulteriormente gli animi all'interno della maggioranza. In queste settimane il M5S si è attirato le pesanti critiche di Partito democratico e Italia Viva, secondo cui il continuo sfilarsi di Conte dalla linea del governo mette in serio pericolo la tenuta dell'esecutivo: si teme che i grillini possano imboccare la strada della crisi, ma va detto che nel gruppo pentastellato l'ala governista non accetterebbe di far crollare tutto nel pieno dell'emergenza in corso.

Gli (ex?) alleati giallorossi non stanno mandando giù le ultime mosse dei grillini e la sensazione è che la pazienza del Pd stia per finire: l'alleanza a livello nazionale rischia di essere mandata in soffitta, condannando il Partito democratico e il Movimento a restare da soli in un angolo.

Commenti