Egocentrico e non ama la pace. Chi è (davvero) George Soros

Più che a cercare di valorizzare l’Io individuale George Soros ha fatto trionfare l’aspetto pubblico dell’Ego

La firma indica una forte spinta verso il sociale in quanto più che a cercare di valorizzare l’Io individuale George Soros ha fatto trionfare l’aspetto pubblico dell’Ego (vedi nome appena abbozzato rispetto al cognome). Il soggetto possiede una notevole energia vitale (tratto marcato) che lo rende implacabile nel tendere ai risultati, purché siano di alto prestigio. Possiede una forte volontà e forza d’urto che gli permettono di arrivare a mete per altri inaccessibili (vedi occhielli angolosi come la “o” del cognome). L’impulso istintuale (vedi allungo inferiore del nome) fa da motore permettendogli di ottenere anche con imperiosità ciò che si è prefissato, lottando contro chiunque osi opporsi al suo volere. È infatti portato più al confronto e allo scontro che non alla pacificazione.

L’attuale firma analizzata conferma che più che uomo di pensiero e di filosofia è uomo d’azione che, al di là dei suoi novant’anni, può ancora dire la sua con tenacia e grinta. L’egocentrismo è sempre presente nel suo modo di essere, anche sotto forma di presunto altruismo; l’importante per lui è restare sempre a galla ed essere riconosciuto come uomo di successo. Affettivamente non deve essere stato tanto facile per le sue tre mogli vivergli accanto in quanto il carattere, passionale e iroso, mal sopporta ogni forma di contestazione nei suoi confronti. Infatti, nella vita di relazione, sia sociale sia intima e familiare, le sue prime risposte sono sempre di contrapposizione poiché ama osteggiare più che collaborare, poiché ama essere sempre protagonista in prima persona della sua vita.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Sab, 25/01/2020 - 09:57

Lucio Flaiano. È uno squalo finanziario. Nel 1992 attaccò la lira e cagionó all'Italia un danno finanziario da alcuni stimato in 45000 miliardi. Puramente casuale è ogni riferimento a Rothschild Goldman Sachs, Blackrock, Bloomberg e altri Benefattori dell'Umanità nei secoli.

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Sab, 25/01/2020 - 09:59

Il padrone di molti europei (e non solo). Però ormai manca poco e per il mondo non sarà una perdita, anzi. Lo sarà però per le migliaia di servi prezzolati che tiene al guinzaglio da decenni, compresi milioni di italiani, taluni direttamente (politici e persone di potere), altri indirettamente (elettori). Anche se purtroppo la sua imponente macchina da speculazione politicamente corretta non finirà certo con la sua morte. Ormai è un cancro in metastasi e di ”cure” efficaci, Trump a parte, ce ne sono davvero poche.

MOSTARDELLIS

Sab, 25/01/2020 - 11:51

La Bonino si dovrebbe vergognare di aver preso soldi da costui e glieli dovrebbe restituire. Non ci ha fatto proprio una bella figura. Povero Pannella, si starà rivoltando nella tomba per lo schifo.

churchill

Sab, 25/01/2020 - 12:20

Un pericoloso nemico della democrazia, le nostre nazioni e costituzioni. Cioé il nemico della libertà ed il benessere di noi cittadini delle democrazie occidentali.

il gatto nero

Sab, 25/01/2020 - 12:25

Molte volte per farsi un’idea abbastanza precisa delle persone, basta guardarle attentamente in faccia. E’ questo il caso anche di questo ineffabile individuo : Soros. Io l’idea me la sono fatta ! E voi ?

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 25/01/2020 - 13:52

a furia di scassare i cabassisi chissà se un 416 porta il suo nome..

Ritratto di babbone

babbone

Sab, 25/01/2020 - 16:22

sappiamo tutti di che razza è.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 25/01/2020 - 16:29

@bandog: mah, se non gli e' capitato negli ultimi 30 anni, vuol dire che chi lo potrebbe fare non lo considera vantaggioso... Poi, un tipo del genere avra' sicuramente piu' di un sosia, e quindi...

d'annunzianof

Sab, 25/01/2020 - 16:48

Il mastro dei savi di zion

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 25/01/2020 - 16:52

Riguardo agli altri vari "benefattori", segnalo a tutti un "pallosissimo", ma ESTREMAMENTE INTERESSANTE video che riproduce un numero di "Civilta' Cattolica" del 1875. Cercate "Chiesa e massoneria".

giomag42

Sab, 25/01/2020 - 17:07

Ma questo porco non muore mai?

zen39

Sab, 25/01/2020 - 17:19

Gira che ti rigira arriviamo sempre al solito personaggio di cui il mondo è infettato: "il narcisista perverso", conosciutissimo da psicologi e avvocati per i danni subiti dai loro assistiti. Che sia un semplice capofamiglia, un capo o capetto d'azienda, un professore insomma qualcuno che ha delle persone a lui sottoposte è un sadico che si diverte a passare il suo tempo a umiliare quanti in qualsiasi maniera gli debbano ubbidienza. Quando poi sono ricchi e potenti come costui il danno lo fanno su scala mondiale. Non per niente è stato bandito dall'Ungheria. La sbadataggine di tanti governi compreso il nostro è che lo abbiamo riverito nonostante nel 1992 ci abbia rovinato. Ora gli permettimo di entrare nella nostra politica, nel nostro paese , nella nostra patria a governare al nostro posto grazie alla nostra sinistra che pur di rimanere al potere si alleerebba con Satana in persona. Questo lo rappresenta ammpiamente perfino nll'aspetto: gli mancano solo le corna.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 25/01/2020 - 18:40

meglio: "complotto contro la chiesa e la societa' civile"

GPTalamo

Sab, 25/01/2020 - 20:38

Indovina indovinello: cosa hanno in comune nella biografia i due anticristiani Karl Marx (che ha distrutto la stabilita' sociale degli stati europei a fine 1800) e Soros (che ha distrutto la stabilita' sociale degli stati europei a fine 1900)? Non ve lo dico, scopritelo da soli, altrimenti mi censurano il commento.

cabass

Sab, 25/01/2020 - 20:40

Diffidare dai milionari “filantropi”... Anche lo svizzeraccio dell’Eternit appartiene a questa categoria.

disturbatore

Sab, 25/01/2020 - 20:54

Io sono convinto che quel magnate si sia comprato negli anni passati una buona fetta del giornalismo della Mitteleuropa . Nella questione ucraina nel 2013 credo abbia puntato sulla Crimea ma Putin ha capito le intenzioni e´gli ha tolto la preda di bocca.E´uno di quei personaggi che non hanno il baffetto ma sono alla fonte di tanti crimini dei quali i media non riescono a scrivere .