Elezioni Europee 2019

Europee, tutti i big al seggio

Tutti i big della politica di casa nostra si sono recati al seggio per esprimere il loro voto per le Europee

Europee, tutti i big al seggio

I big della politica italiana non hanno mancato l'appuntamento per il voto per le Europee. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha votato a Palermo poco dopo le 9.10, all’Istituto comprensivo Giovanni XXIII-Piazzi di Palermo. Questa sera il Capo dello Stato sarà però a Roma per seguire, dal Colle, i risultati del voto. A Milano poco prima di pranzo ha invece votato l'ex premier Silvio Berlusconi. Il Cavaliere ha scelto il seggio di via Scrosati per esprimere la sua preferenza dentro la cabina elettorale. Di fatto la scelta del leader azzurro è stata "sentimentale": "Venivo in questo seggio a votare con mia madre".

Poi è stato il turno di Nicola Zingaretti, segretario del Pd. Il dem ha votato questa mattina alla scuola Gioacchino Belli di Roma. "Un abbraccione a Daniele De Rossi", ha scherzato lasciando il seggio con scrutatori e giornalisti. Di Maio ha votato a Pomigliano d'Arco. Un bambino gli ha chiesto di chiudere la scuola. La risposta del ministro: "Tu non vuoi andarci?". Anche Di Battista si è lasciato immortalare dai flash dei fotografi e dei cronisti durante le operazioni di voto. Nel pomeriggio dovrebbe votare a Milano, Matteo Salvini. Poi i big seguiranno la lunga maratona elettorale dello spoglio che inizierà subito dopo le 23 a urne chiuse. Il risultato, quasi certamente, potrebbe avere conseguenze anche sul governo. Dopo settimane di serrata campagna elettorale e di tensioni all'interno della maggioranza, è arrivato il momento della verità.

Commenti