Il fastidio degli azzurri per l'accusa della Lega: allora loro alleati di Leu

Il Carroccio evoca inciuci ma nella scorsa legislatura votarono come la Boldrini

Prima della sequenza di elezioni regionali c'è la distanza che aumenta sui temi di governo. E in Forza Italia aumenta il fastidio per la tattica della Lega, che si prepara a correre da sola ma vorrebbe scaricare sugli azzurri la responsabilità della rottura della longeva alleanza politica.

Il paradosso è evidente: la Lega in campagna elettorale ha sventolato lo spettro del Nazareno per tenere sulla corda Forza Italia, dopo il voto ha realizzato l'inciucio che imputava all'alleato. Il leader Matteo Salvini ora tenta di prolungare il gioco dialettico rivendicando la coerenza della Lega (che governa con un partito rivale nelle urne) e intanto sostenendo che «qualcun altro in Parlamento vota sempre più spesso con il Pd». Il gioco è scoperto e l'azzurra Deborah Bergamini risponde con un controparadosso: «Se applicassimo l'equazione della Lega alla Lega dovremmo dire che nella passata Legislatura Matteo Salvini era alleato del partito di Laura Boldrini». La parlamentare di Forza Italia fa infatti notare che «nella passata legislatura la Lega ha votato il 98% delle volte come Leu». Il punto è chiaro: trovarsi giocoforza insieme all'opposizione e votare contro il governo non significa essere alleati. Governare insieme invece sì.

La conclusione? è un sentimento diffuso in Forza Italia che Deborah Bergamini riassume così: «Se la Lega vuole rompere una coalizione che dove governa, governa bene, lo faccia con coraggio. Molli le poltrone che tiene in caldo in tutte le regioni italiane e si presenti con un accordo palese con il M5S». Dichiarazioni a cui fanno eco altre simili di rappresentanti del partito di Silvio Berlusconi.

Prima delle elezioni in Abruzzo, ad allontanare Forza Italia e la Lega, se Salvini decidesse di cedere ancora la guida economica del governo ai 5 Stelle, ci saranno i temi concreti: pensioni, lavoro, infrastrutture. La Lega accusa Forza Italia di votare con il Pd, ma dimentica che nella scorsa legislatura su Tav e Tap aveva votato contro i 5 Stelle e ora rischia di tradire quel voto. Ieri non è passato inosservato tra i parlamentari di Forza Italia il richiamo alla protesta del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. «La sfida - dice l'azzurra Elvira Savino - sarà sempre più fra i ceti produttivi, lavoratori, imprese, commercianti, artigiani, partite iva da un lato e i ceti parassiti grillini dall'altro». «Se il presidente di Confindustria sostiene che il decreto Di Maio aumenta il costo del lavoro, che il provvedimento danneggia le imprese, che le norme sono un ostacolo alle aziende bisognerebbe avere l'umiltà di fare un passo indietro e correggere gli errori», incalza il portavoce dei gruppi parlamentari di Forza Italia Giorgio Mulè. Stessa musica per il deputato Alessandro Cattaneo: «L'Italia a 5 stelle non guarda al futuro ma a misure assistenzialiste e retrograde». Se a settembre la manovra colpirà di nuovo i ceti produttivi, è già chiaro con chi starà Forza Italia: «Di Maio vuole fare una legge Fornero al quadrato che colpisce funzionari, manager, professionisti, militari, una classe media già colpita - dice la capogruppo al Senato Anna Maria Bernini - forniremo loro tutta l'assistenza possibile».

Al momento tengono le alleanze nelle Regioni in cui Fi e Lega governano insieme. In Abruzzo si tenta di ricucire, ma l'ipotesi che la Lega corra da sola resta in campo. Forza Italia, promette Gianfranco Rotondi, potrà invece contare sugli alleati di centro: «Sarà bello vedere la sorpresa del ritorno dello scudo crociato unito in una delle terre più democristiane d'Italia». Prove di nuovo centrodestra.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

lavieenrose

Mar, 14/08/2018 - 08:56

più che lega dovrebbero chiamarsi slega, ma sono convinto che anche nella lega reale molti comincino ad avere seri dubbi sul mongolo salvy

lavieenrose

Mar, 14/08/2018 - 08:58

e adesso pronti via agli insulti dei web stipendiati lega. Mongolo inteso come discendente dei Mongoli, visto i tratti somatici di salvy

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 14/08/2018 - 09:15

eccerto! io li capisco benissimo! è una accusa che non sta in piedi e basata su apparenze: ma non era la sinistra a dirci che non si deve fidare delle apparenze e di guardare alla realtà dei fatti? ora cambiano idea? :-) no! FI ha ragione, e lo dimostra con i fatti! la lega semmai, vuole tutto e subito, senza neanche rispettare l'alleanza, e questo non ci sta bene!!!

Giorgio1952

Mar, 14/08/2018 - 09:18

Forza Italia rosica alla grande per i successi di Salvini, successi che sono effimeri perché i nodi presto verranno al pettine, la Lega vuole correre da sola in Abruzzo ma l’anno prossimo, quando ci saranno regioni al voto come il Piemonte torneranno ad inciuciare con il Cav. La Bergamini dice una fesseria galattica sostenendo che “nella passata Legislatura Matteo Salvini era alleato del partito di Laura Boldrini», rispondendo alle accuse di Salvini sui voti contro il governo gialloverde di FI con il PD. Al coro bergaminiano si accodano, Mulè, Cattaneo e la Bernini, la voce fuori dal coro è quella di Rotondi, Rotondi chi? Quello che punta sul ritorno dei centristi «Sarà bello vedere la sorpresa del ritorno dello scudo crociato unito in una delle terre più democristiane d'Italia», riferendosi ad una ricucitura per l’Abruzzo. Attenzione se torna lo scudo crociato tornerà anche la falle e il martello, ah ah ah ah

info@licht-ital...

Mar, 14/08/2018 - 09:33

Votavo sino a ca 2 anni fa Berlusconi incondizionatamente. L‘ipocrisia di FI e molto spesso nauseante ragion per cui basta. Ne ho piene le scatole di un Berlusconi affannosamente alla ricerca insulsa dei“moderati“. Chi sono i moderati ? Se il moderato é di destra mi va bene, se il moderato é di sinistra e per me solamente un avversario politico da battere. Con questa „tattica“ autodistruttiva FI e oramai alla frutta nonostante tutti i disperati tentativi del „Giornale“ di celare il tramonto di questo partito. Salvini non é l‘ideale ma é attualmente Il leader fuori discussione delle destre. Ed io lo voto anche se

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mar, 14/08/2018 - 10:15

Vedete amici che analizzate i vari commenti a margine di un articolo chiaro, semplice e che riporta la semplice verità oggettiva. Prendete ad esempio il commento tipico di uno come Giorgio 1952, Egli parla di un rosicamento di FI per i successi di un alleato a chiacchiere e traditore nei fatti. In pratica ribalta la verità arte tipicamente grullina. Ora, felicissimi di un successo popolare, solo che questo è alla base di un inciucio sotto gli occhi di tutti. Questo per dire che l'inciucio passa sotto silenzio da parte dei leghisti, ma per scaricare la coscienza, si preferisce accusare l'avversario tradito di tradimento o di semplice invidia. Ora lascio ai commenti delle persone obiettive e non di parte un simile atteggiamento, ma non di Salvini, Giorgetti e compagnia, loro fanno il loro gioco, ma dei sostenitori di questi. Gente con poco raziocinio e tanta, ma tanta coscienza di essere nella parte del torto.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mar, 14/08/2018 - 10:34

le cheerleaders di Berlusconi sono imbarazzanti. d'altra parte, i collaboratori se li è scelti lui. Atomix49 confessa, sei Brunetta

emulmen

Mar, 14/08/2018 - 10:41

i sforzisti ormai delirano come i loro nuovi compagni del PD...ormai fanno tutto assieme e vogliono che stò governo cada...torniamo pure a votare allora, è la volta buona che FI sparisce assieme ai pidioti!

skywalker

Mar, 14/08/2018 - 10:47

ARTICOLO PERFETTO. SALVINI E' UN TRADITORE E NON POTRA' MAI ESSERE LEADER DEL CENTRODESTRA. LA CORRETTEZZA E' UN VALORE CHIAVE PER CHI NON VOTA PER LA SINISTRA.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 14/08/2018 - 10:51

Ma vergognatevi ! Siete voi di Forza Italia che votate con il PD . MArcello Foa chi non lo ha voluto presidente Rai ? Siete ipocriti come il PD. Gerardo Grego direttore di Rete 4 , renziano di ferro che taroccava i grafici a torta chi lo ha messo li , Salvini ? Siete dei falsi !

INGVDI

Mar, 14/08/2018 - 10:55

Quanto affermano gli esponenti di FI è sacrosanta verità. Ora Berlusconi, che ancora batte Salvini in errori commessi, deve favorire la catastrofe dell'alleanza M5s-Lega, solo così si può sperare in un ravvedimento del capo della Lega e un risveglio degli elettori di centrodestra. Dichiarare sciolto il centrodestra per alto tradimento di Salvini, fare dura opposizione dura al disastroso governo dell'inciucio, chiedere nuove elezioni e nuovi patti con la Lega. Questo dovrebbero fare FI e FDI. Il resto non conta.

cir

Mar, 14/08/2018 - 12:01

forza italia e' finita. se la lega tornasse assieme aumenterebbero fortemente i voti per i 5 stelle . Il centro destra ha sempre tradito il popolo italiano.

cir

Mar, 14/08/2018 - 12:08

info@licht-ital... i moderati sono come la mortadella , non sai mai cosa c'e' dentro .

Macrone

Mar, 14/08/2018 - 12:33

Che FI ringrazi il GRANDE STATISTA Tajani. Votate Foa e poi si potrà ragionare sulle alleanze, altrimenti andate dove vi porta il cuore, ovvero alleatevi con il PD.

Italiano-

Mar, 14/08/2018 - 12:41

Gentile onorevole Bergamini, il suo contro paradosso è un mero esercizio di stile. Niente di più e niente di nuovo rispetto il comportamento tenuto nei confronti dei veri e innamorati sostenitori al tempo dei numeri da plebiscito, cui era giunta la stessa Forza Italia, proprio grazie a quei fedelissimi. A volte nemmeno fatti degni di un saluto. Grazie

Giorgio1952

Mar, 14/08/2018 - 13:13

Atomix49 nessuno mi aveva ancora dato del "grullino" come scrive lei, mi hanno battezzato più volte komunista io che nel 1992 votai Bossi perché avevo creduto al federalismo e contro Roma ladrona del post Mani Pulite, sappiamo poi come è andata a finire con il tesoriere Belsito e la Bossi Family, comunque pure quelli delle scope come Maroni e Salvini ci hanno mangiato sui soldi pubblici. Questa è la dimostrazione di come i principi contano in politica, la Lega corre da sola in Abruzzo perché il Cav non ha avvallato la scelta di Salvini per Foa alla presidenza Rai, Il Cav ruppe il Patto del Nazareno perché non condivise non la “persona” Mattarella come PdR ma il “metodo”, ma cosa significa il metodo? Lo ha votato il Parlamento così come rivotarono Napolitano, allo stesso modo il 4/12/2016 non si votò un referendum costituzionale, si votò contro Renzi. Ecco perché gli italiani non amano più i politici.

luciano32

Mar, 14/08/2018 - 16:22

Io dopo avere votato Berlusconi per tanti anni alle prossime voterò Lega o FDI. Il perché? Abito a Prato 30mila cinesi la meta clandestini,non pagano alcuna tassa, siamo pieni di neri che spacciano rubano e scippano. Basta cosi? Devo votare per Forza Italia che non appoggia forte e chiaro Salvini nella sua lotta all'invasione zingara e nera? O devo contare su Taiani residuo della burocrazia europea?

venco

Mar, 14/08/2018 - 16:28

La Lega va per la propria strada e i forzisti si arrangino, il casino lo stanno facendo loro.

cir

Mar, 14/08/2018 - 21:01

berluska .. mi fai sc...fo !

Ritratto di venividi

Anonimo (non verificato)