Gestione beni confiscati, lascia il prefetto di Palermo

La Cannizzo destinata a un altro incarico dal Consiglio dei ministri

Gestione beni confiscati, lascia il prefetto di Palermo

Francesca Cannizzo ha lasciato il suo posto. Il prefetto di Palermo, investito dalla bufera sulla gestione dei beni confiscati, è stata spostata a un altro incarico dal Consiglio dei ministri, dopo una proposta arrivata dal ministro dell'interno Angelino Alfano.

È finita così una vicenda, quella legata alla gestione dei beni confiscati, che ha travolto l'ex presidente della sezione Misure di prevenzione del tribunale Silvana Saguto, finita sotto inchiesta per corruzione, riciclaggio e abuso d'ufficio. Poi sospesa dalle funzioni dal Csm, che le ha anche tolto lo stipendio.

Il nome della Cannizzo era spuntato a fine settembre, dopo le perquisizioni della finanza in tribunale e l'inchiesta finita sui giornali. Tra lei e la Saguto sarebbero avvenuti scambi di favori e raccomandazioni.

Commenti