Gianni Cuperlo rinuncia alla candidatura a Sassuolo

L'esponente del Pd non correrà nel collegio che comprende Sassuolo e l'Appennino: "Spero che ci sarà un candidato che di quei luoghi si sentirà parte"

Gianni Cuperlo rinuncia alla candidatura a Sassuolo

Gianni Cuperlo ha annunciato di aver rifiutato la candidatura approvata per lui dalla direzione Pd nel collegio di Sassuolo. "Vivrò la campagna elettorale con tutto l'impegno e la passione che ho. Chiederò un voto per il Pd e la sua coalizione perché davanti abbiamo una destra pericolosa e arginarla è un dovere morale. Lo chiederò anche per ricostruire un centrosinistra oggi diviso e non accetterò mai una campagna fratricida nel nostro campo". Ha dichiarato l'esponente del Pd.

"Partecipando alla Direzione del Pd, alle tre del mattino e con un sms di avviso di qualche minuto, mi sono trovato candidato nel collegio di Sassuolo, a Modena", ha scritto su Facebook. "Ho scoperto di non essere l'unica figura precipitata in quelle terre di antica tradizione e insediamento della sinistra. Soprattutto ho capito che nessuno lo aveva anticipato ai militanti di lassù. Penso di sapere cosa sia il radicarsi in uno spazio. È cultura, tradizione, impresa, lavoro. Sono sapori, dialetti, sentimenti. Verso tutto questo il mio rispetto è profondo. Arrivare lì senza che quella comunità di compagni e amici abbia potuto esprimersi su chi può rappresentarli al meglio non aiuta".

"Avevo dato - prosegue - la mia disponibilità (e ci mancherebbe) a dare una mano anche in un collegio qualunque della mia città (cioè non è proprio la mia, ma ci vivo da trent'anni e - debbo riconoscerlo - è tra le più belle al mondo). Se serve sono ancora qui. Se serve darla quella mano basta un segno, un fischio. Altrimenti, come da parecchio tempo, andrò su è giù per l'Italia a chiedere il voto per il partito dove milito e per una sinistra da ripensare e rifondare. A Sassuolo - lo spero davvero - ci sarà una candidata o un candidato che di quei luoghi si sentirà parte. Molto più di me. Come è giusto che sia. Tutto qui. Per il resto, al lavoro e alla lotta!", ha concluso Cuperlo.

La reazione di Renzi

"Gianni Cuperlo non ha accettato" il collegio di Sassuolo, "ma non c'è alcuna polemica o divisione". Lo ha affermato il segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, in conferenza stampa al Nazareno.

Commenti