La scalata della Meloni: così punta a superare il M5s

Mentre Fratelli d'Italia vola nei sondaggi e punta a sorpassare il M5S, Giorgia Meloni allaccia importanti relazioni internazionali, studia da premier e insidia la leadership di Matteo Salvini

Fratelli d’Italia vola nei sondaggi e il suo leader vola negli Usa. Giorgia Meloni, indicata dal Times come uno delle 20 personalità più influenti del mondo, sta lavorando per uscire dall’ombra ingombrante di Matteo Salvini.

Il boom di Fratelli d'Italia

L’obiettivo, a breve termine, è il sorpasso di FdI, dato attorno all’11,5%, sul M5S a cui i sondaggi attribuiscono il 15%, confermando un andamento calante che è iniziato non appena i pentastellati sono entrati a Palazzo Chigi indicando Giuseppe Conte come premier. Ma più dei sondaggi contano i dati e le ultime elezioni Regionali evidenziano che il sorpasso, almeno a livello locale, è già una realtà. In Umbria i meloniani hanno ottenuto il 10,4%, mentre i pentastellati si sono fermati al 7,4%, mentre in Emilia-Romagna FdI ha doppiato il M5S (8,6% contro il 4,7%). In Calabria il partito della Meloni ha superato il 10%, a differenza dei grillini che non sono riusciti a eleggere neppure un consigliere, fermandosi al 7,3%. Considerato che alle Politiche del 2018 Fratelli d’Italia aveva ottenuto il 4% e, alle Europee di un anno fa, era cresciuto sino al 6,5%, siamo di fronte a un vero e proprio boom di consensi. La Meloni, a livello personale, poi, secondo l’ultimo sondaggio Ixè, con il 33% è il leader politico che gode di maggior fiducia, subito dopo il premier Conte (40%) e un pelino sopra al leghista Salvini (31%).

La rivalità con Salvini

Un’ascesa che, secondo molti commentatori, potrebbe innescare una rivalità tra i due alleati sovranisti. Mentre Salvini, che negli ultimi anni ha oscillato tra posizioni filo-trumpiste e filo-russe, mostra difficoltà nel costruirsi relazioni a livello internazionale, la Meloni, a Bruxelles, è riuscita a far parte di un gruppo, quello dei Conservatori e Riformisti, numericamente più pesante rispetto a quello dei lepenisti e dei leghisti. Nelle ultime settimane, invece, ha cercato di porsi come l’interlocutrice principale dei conservatori americani partecipando da protagonista a due eventi molto importanti. Il primo, il "National Conservatism Conference”, è stato organizzato dai liberali dalla Edmund Burke Foundation all’Hotel Plaza di Roma in via del Corso. Qui la Meloni ha presentato Giovanni Paolo II, Ronald Reagan, J. R. Tolkien e Roger Scruton come i suoi punti di riferimento politico-culturali e ha spiegato: “Il nostro principale nemico è oggi la deriva mondialista di chi reputa l’identità, in ogni sua forma, un male da combattere e agisce costantemente per spostare il potere reale dal popolo a entità sovranazionali guidate da presunte élite illuminate”. Poi ha aggiunto: “Ricordiamocelo, perché non abbiamo combattuto e sconfitto il comunismo per sostituirlo con un nuovo regime internazionalista, ma per consentire a nazioni indipendenti di tornare a difendere la libertà, l’identità e la sovranità dei loro popoli”. Il secondo evento a cui la Meloni ha presenziato, il National Prayer Breakfast, si è tenuto invece a Whasington e si è chiuso proprio con l’intervento del presidente Donald Trump. Alla fine del mese, inoltre, il leader di Fratelli d’Italia tornerà negli States per partecipare al “Conservative political action“.

Giorgia Meloni sotto attacco

Sarà anche per questo attivismo che la Meloni, ora, è uno dei bersagli preferiti del web e della satira. Il messaggio "sono Giorgia, sono una donna, sono una madre sono cristiana" gridato dal palco di piazza San Giovanni lo scorso 19 ottobre è stato trasformato in un vero e proprio tormentone remixato che è diventato virale sul web. Sempre sui social, però, la Meloni è stata colpita persino dagli attivisti della pagina “Sardine di Roma. Persone che sono più volte scese in piazza proprio per contrastare l’odio che circola impunemente sul web nei confronti dei migranti. Per alcuni di loro, invece, quando si tratta della Meloni è lecito chiamarla “fascista”, “merda tra le merde”, “zocc...”, “tr…” oppure scrivere frasi del tipo:"Ma infatti mica è una DONNA? Ho dubbi anche sulla sua maternità. Una FASCISTA RAZZISTA nonché maschiaccio. Come la vuoi giudicare una che non sostiene la violenza CONTRO le DONNE? Fa veramente SCHIFO". Fortunatamente, però, almeno stavolta va dato atto ai vertici del movimento delle sardine di essersi dissociati da tali offese:"Onorevole Meloni, siamo affranti nel venire a conoscenza degli insulti a lei rivolti da parte degli utenti del gruppo Facebook nominato 'Sardine di Roma'. Quel gruppo non è di nostra appartenenza, non più". Ma questo non è niente rispetto alla vicenda personale di stalking che ha sconvolto la vita privata della Meloni, la quale, davanti ai giudici della Prima sezione penale del Tribunale di Roma, ha raccontato: “La notte non dormo più se penso alle minacce che quest'uomo mi ha rivolto via Facebook. Ho paura per mia figlia che ha solo 3 anni. Lui diceva che gliel'ho strappata, che la bambina era sua, che prima o poi sarebbe venuto a riprendersela a Roma”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 12/02/2020 - 08:31

penso che meloni abbia studiato parecchio da berlusconi :-)

Mefisto

Mer, 12/02/2020 - 08:32

Evvai Giorgia !!!

electric

Mer, 12/02/2020 - 08:40

Grande, grandissima Giorgia! Fossero tutti come te gli italiani, saremmo la prima nazione al mondo. Altro che la tetra desolazione apportata dai sinistri...

paco51

Mer, 12/02/2020 - 09:41

Giorgia. presente! e dice tutto!

ulio1974

Mer, 12/02/2020 - 09:47

non è lei che cerca di superarli, sono loro che fanno di tutto per arrivare ultimi.

scurzone

Mer, 12/02/2020 - 09:47

Mi sembra che la Meloni abbia sostenuto la campagna contro la violenza verso le donne.

Giorgio Rubiu

Mer, 12/02/2020 - 09:54

Giorgia Meloni è molto popolare e molto positiva e diretta nei suoi interventi.Superare il M5* è possibile se FdI continua a crescere e, soprattutto,se M5* continua a calare.Ma la Lega non è raggiungibile da parte di FdI,e lo sarà ancora meno se Salvini sarà impossibilitato a candidarsi per processo e condanna.In quel caso la Lega godrà di una valanga di voti dovuti all'effetto "martire",e di questo ne godrà chiunque prenderà il posto di Salvini (Giorgetti?) se porterà avanti il programma anti migrazione incontrollata e contro l'assistenzialismo,le due carte vincenti che hanno dato a Salvini anche l'approvazione di quegli italiani che leghisti non sono ma sono d'accordo con i confini chiusi ed i rimpatri.

nerinaneri

Mer, 12/02/2020 - 10:00

...la transumanza parte 2...

Chiara Mente

Mer, 12/02/2020 - 10:13

FdI prenderebbe anche il 15% e più se solo togliesse finalmente il simbolo della fiamma missina dal logo. Tanti che sono stati di sinistra, ora che la sinistra non esiste più, non voteranno mai per FdI proprio per questo.

ulio1974

Mer, 12/02/2020 - 10:14

ma, a dire la veritá, se continua così, pure i verdi superano i pentaballe - e non per le capacità dei verdi naturalmente.

graffio2018

Mer, 12/02/2020 - 10:34

continuo a non capire perchè la chiamano razzista..è stata l'unica a sostenere un progetto per le donne nigeriane

ilbelga

Mer, 12/02/2020 - 10:37

vai GIorgia sei forte...

Gio56

Mer, 12/02/2020 - 10:45

mortimermouse,spero proprio di no.

tofani.graziano

Mer, 12/02/2020 - 11:11

Chiara Mente 10.13-Lei dice che la MELONI dovrebbe togliere dal simbolo del partito la fiamma che ricorda il MSI.Ora io le chiedo perchè dovrebbe farlo???non c'è niente di vergognoso in esso,anzi io ritengo che sia un valore e che abbia rappresentato la parte migliore di questa Nazione.Lei pensi quello che vuole ma se non si rispettano le radici da cui si proviene non si può avere futuro

maurizio@rbbox.de

Mer, 12/02/2020 - 11:24

Va bene così. Però hanno bisogno di qualcuno che dia una base teorica forte, competitiva, efficace. Li vedo ancora come un partito non proprio capace o in grado di dettare l'agenda. Vengono trasportati dalla corrente politica del momento. C'è da lavorare tanto e NON SOLO nella raccolta dei voti. Quello conta, ma c'è altro, tanto altro… c'è da fare il Lavoro che poi serve a TENERSI i voti… l'esempio dei M5S mostra che il problema non finisce con il "guadagnare voti", se poi di li a poco li perdi. In bocca al lupo

maurizio@rbbox.de

Mer, 12/02/2020 - 11:26

Chiara Mente - ecco io che ho votato FdI non li voterei più se decidessero di cambiare la loro immagine per una questione di marketing-politico. Se io ti voto, ti voto per quello che SEI non per la forma che assumi per farmi piacere. Quello che Berlusconi non ha mai capito.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 12/02/2020 - 11:33

nerinaneri, anche oggi mostra le sue attitudini...

Ritratto di Cali85

Cali85

Mer, 12/02/2020 - 12:06

Nel panorama Nazionale è sicuramente la politica che fa più bella figura per serietà e coerenza. Le urne le rendono giustizia , e se lo merita. A mio parere l'unico Suo problema sono i suoi trascorsi nell'MSI a fianco di Fini, che, per me , aveva troppo il braccio alzato ! Se lo sarà dimenticato?

timoty martin

Mer, 12/02/2020 - 12:06

X mortimermouse si sbaglia, Meloni ha le propie idee, le proprie giuste priorità e sopratutto è molto più capace e sempre coerente.

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Mer, 12/02/2020 - 12:28

sulla coerenza meglio tacere, sulle capacità ... stendiamo velo pietoso. unica vera capacità è quella di saper dire le cose giuste ad uno specifico elettorato italiano che sta crescendo. in altre parole: fasci alla riscossa! con questa gente l'Italia non va lontano, ma siccome siamo diventati tutti miopi, va benissimo così.

Ritratto di LongJohn

LongJohn

Mer, 12/02/2020 - 13:02

Fascistella da quattro soldi, leader di una destra obsoleta e triste. A quando una destra moderna e liberale?

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 12/02/2020 - 13:46

Brava Meloni però bisogna dire che il M5S ha fortemente contribuito.

Malacappa

Mer, 12/02/2020 - 13:51

Li supererai facilmente poi tocchera' ai pdioti

PerQuelCheServe

Mer, 12/02/2020 - 13:55

@maurizio@rbbox.de - Concordo, stavo per scrivere un messaggio analogo.

PerQuelCheServe

Mer, 12/02/2020 - 13:56

@ulio1974 - Assolutamente d'accordo.

PerQuelCheServe

Mer, 12/02/2020 - 13:58

@Jiusmel - Nerinaneri non ha attitudini: ha solo tanta prosopopea e tanto, tanto, tanto livore represso.

fisis

Mer, 12/02/2020 - 14:21

Grazie a Dio, con l'aiuto di Salvini e della Meloni intravedo la luce nel futuro della nostra Patria: l'Italia. Nonostante una sinistra comunista, cinquestelle incompetenti e manettari, un Papa eretico e comunista che tifa per l'invasione.

nerinaneri

Mer, 12/02/2020 - 14:24

PerQuelCheServe: anziano camerata freudiano...poi?...

trasparente

Mer, 12/02/2020 - 14:53

Quando arriverà in cima, cercheranno in tutti i modi (tutti!) di fargli fare la fine di Salvini.

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Mer, 12/02/2020 - 15:57

Ma che obiettivo e` superare i 5* che sono all'estremo opposto? Se vuole fare la premier deve papparsi i voti di FI e soprattutto di Salvini. Scommetto che spera ardentemente che Salvini venga fatto fuori dal processo...

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 12/02/2020 - 16:18

Guardate che FdI ha già ultra-doppiato il m5s che è ormai ridotto ai minimi termini. Praticamente i Grillini non esistono più. Lo sanno tutti.

ettore10

Mer, 12/02/2020 - 16:32

Brava Giorgia, spero però che non ci saranno divisioni nel centro destra. Quello che mi disturba però e che si associa anche con quel bugiardo e self-promotore che è infatti Trump

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 12/02/2020 - 20:24

@ettore10: ma che fregnacce dici. Trump negli USA è il migliore. E' un grande Presidente. I suoi avversari sono i Dem i sinistri paragonabili ai nostri PiDiori. Tra i suoi avversari ci sono dei cialtroni come la Pelosi, il comunista Santer e un'accozzaglia di cialtroni che farebbero il paio con i nostri Ringaretti, Conte, Di Maio, e tantissimi altri luridi vermi sinistri.

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 12/02/2020 - 20:33

La Meloni potrà fare strada solo se si appoggia a Salvini. Salvini è l'unica persona politica veramente onesta su cui scommettere. Di Fitto (che viene da FI) non mi fiderei troppo (in FI ci sono troppi pesci in barile basta pensare che anche Casini era in FI uno degli esseri più viscidi che viene dalla vecchia DC) per non parlare di Alfano, così non mi fiderei troppo di Giorgetti.