"Grazie Duce per la 13esima": il M5s lo denuncia per apologia di fascismo

Il presidente del Municipio Levante di Genova, Francesco Carleo (Fratelli d'Italia), pubblica su Facebook un post dove ringrazia Mussolini per avere introdotto nel 1937 la tredicesima. E i 5 Stelle lo denunciano per apologia di fascismo

"Grazie Duce per la 13esima": il M5s lo denuncia per apologia di fascismo

Un esposto da presentare in Procura per presunta apologia di fascismo. È l'ultima minaccia del Movimento 5 Stelle che a Genova ha annunciato la sua intenzione di denunciare il presidente del Municipio Levante del capoluogo ligure, Francesco Carleo, iscritto a Fratelli d'Italia, per un post pubblicato qualche giorno fa su Facebook in cui il capo della circoscrizione est della città ringraziava Benito Mussolini per avere introdotto la tredicesima nel 1937. "La tanto attesa tredicesima venne istituita nel 1937 da Benito Mussolini come regalo di Natale ai lavoratori". Questo il messaggio scritto da Carleo che ha fatto salire sulle barricate i 5 Stelle, convincendoli a rivolgersi ai giudici.

"Alle porte del 25 Aprile non è accettabile che il presidente del Municipio Levante Francesco Carleo di Fratelli d’Italia pubblichi post che commemorino carnefici e dissacratori della democrazia. La nostra Costituzione parla chiaro poiché nata proprio dalle sofferenze inflitte agli italiani dal fascismo e dal Duce Benito Mussolini. L’esposto alla Procura che depositeremo farà chiarezza una volta per tutte e speriamo possa porre fine a queste azioni infami che riaprono ferite profonde che non vanno sminuite o dimenticate", la nota diffusa dai pentastellati genovesi a poche ore dalla Festa della Liberazione la cui onda viene calvalcata dal M5s per scopi elettorali.

Una Festa, quella del 25 aprile, di cui i 5 Stelle stanno approfittando a livello nazionale e locale per rimarcare le proprie differenze dalla Lega e dalla destra, specie dopo l'annuncio di Matteo Salvini che non scenderà in piazza con i "fazzoletti rossi". Parole a cui l'altro uomo forte del governo Conte, Luigi Di Maio, aveva risposto: "Io il 25 aprile lo festeggio, sto con i partigiani". Come spiega Repubblica, non è la prima volta che il politico genovese Francesco Carleo finisce suo malgrado nel tritacarne mediatico. Era già successo nella campagna elettorale per le Comunali genovesi che nel 2017 avrebbero incoronato come nuovo sindaco Marco Bucci. Nelle settimane precedenti alle elezioni, Carleo aveva pubblicato varie foto nostalgiche del Ventennio, suscitando varie polemiche.

Commenti

Grazie per il tuo commento