Politica

Grillo: "Toglierò il mio nome dal simbolo del partito"

Il leader M5s dal palco di Imola: "Io sono il più grande attivista della storia, voi i più grandi utopisti"

Grillo: "Toglierò il mio nome dal simbolo del partito"

Beppe Grillo se le canta e se le suona da solo. Al raduno del M5s a Imola, il leader grillino ha infatti espresso il desiderio di togliere il suo nome dal simbolo del movimento, mentr poco prima aveva affermato: "Io sono il più grande attivista della storia, voi i più grandi utopisti".

Il leader grillino ha ha spiegato cosa farà in caso di fallimento: "Se non riusciamo a soddisfare tutte le aspettative sappiamo già cosa fare io e Casaleggio: in 24 ore spariamo e lasciamo Di Maio e Di Battista. Tiè". E poi ha scherzato ancora: "Se Casaleggio è il guru io sono l’elevato... e l’elevato è più su del guru....". Poi una battuta su Di Maio: "Ora lo vedete così, è una macchina da guerra, ma quando lo abbiamo preso parlava come Bassolino". Infine, Grillo ha concluso con uno dei soliti attacchi ai giornalisti: "Vengono fuori da casa mia e aspettano ore per guadagnare cinque euro, a volte mia moglie li fa entrare in casa per andare in bagno: pisciano a casa mia e poi con i loro articoli mi fanno un culo così...". Il solito Grillo, insomma.

Commenti