Ieri 1.501 casi e 6 morti Sardegna, caos sui test

In diminuzione i nuovi casi di Coronavirus in Italia: sono 1.501 nelle ultime 24 ore mentre due giorni fa erano 1.616.

In diminuzione i nuovi casi di Coronavirus in Italia: sono 1.501 nelle ultime 24 ore mentre due giorni fa erano 1.616. Ma sono stati effettuati meno tamponi: 92.706 contro gli oltre 98mila del giorno precedente. Aumentano invece i guariti: 759 contro 547. Le vittime da Covid sono 6, meno delle 10 di due giorni fa. In tutto le morti dovute al coronavirus sono 35.603.

Gli attualmente positivi sono 37.503 Di questi 19.51 sono ricoverati in ospedale con sintomi e 182 in terapia intensiva, con un incremento di 7 pazienti. La Lombardia è la regione che nelle ultime 24 ore ha registrato più casi positivi, 269. I casi di Coronavirus in Italia sono in tutto dall'inizio della pandemia 286,297.

Nel mondo i casi sono oltre 28 milioni. Desta preoccupazione la situazione della Gran Bretagna dove anche ieri sono stati registrati 3.497 nuovi contagi e gli esperti vedono concreta la possibilità che la diffusione del virus vada fuori controllo.

È polemica invece per l'iniziativa del governatore della Sardegna Christian Solinas, che a partire da domani ha «invitato» chiunque intenda recarsi sull'isola a presentarsi con un certificato di negatività al coronavirus all'imbarco. Non si tratta di un obbligo, specifica l'assessore alla Sanità, Mario Nieddu, «perché nell'ordinanza si parla solo di un invito, c'è però l'obbligo di sottoporsi a tampone molecolare o antigenico in Sardegna entro 48 ore dallo sbarco se non si è esibita la certificazione richiesta».

Dunque chi sbarca sull'isola senza la certificazione necessaria dovrà sottoporsi a tampone e restare in isolamento fiduciario fino a quando non arriverà l'esito dell'esame. Chi non volesse sottoporsi al test e non avesse già un certificato di negatività sarà costretto all'isolamento per tutto il tempo del soggiorno.

L'iniziativa a tutela della salute pubblica però è stata un fulmine a ciel sereno per chi era già in partenza e dunque non ha avuto il tempo materiale di organizzarsi per eseguire il test, rischiando così di passare la propria vacanza in isolamento.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.