Imen, la blogger che ha beffato i social

Dagospia: "L'influencer che spiegava l'economia non era laureata"

Imen, la blogger che ha beffato i social

Il colmo per la blogger cacciatrice di fake news? Sparare balle sui propri titoli di studio. L'economista radical chic Imen Jane, influencer con alle spalle un'esperienza politica nel Pd (comunali nel Comune di Cassano Magnago), inciampa sul più classico dei falsi: mentire sulla laurea. Il successo social è stato rapido. Così come ora la discesa. Imen Jane, all'anagrafe Iman Boulahrajane, è una ragazza di 25 anni famosa soprattutto su Instagram per le sue pillole da 15 secondi dove spiegava i concetti basilari dell'economia. Ma tra i trofei social che l'economista radical esibiva c'erano amicizie con Carlo Cottarelli e il sindaco di Milano Beppe Sala. E la foto con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La popolarità social l'ha portata a fondare Will, pagina Instagram dedicata all'informazione economica puntando ad un target giovane e dinamico. Sembra una cavalcata di successo: Imen Jane viene inserita nella lista dei 30 under di Forbes. I primi dubbi sorgono durante un evento online organizzato dalla banca d'affari Goldman Sachs; l'influencer si è presentata come economista. Proprio durante il suo intervento qualcuno tra gli spettatori si è insospettito a causa del suo linguaggio poco tecnico e le ha chiesto in cosa era laureata. Dall'influencer è arrivato un silenzio imbarazzante. Il sito Dagospia ha svelato l'inganno: non aveva mai conseguito alcun titolo di studio all'università Bicocca di Milano né in altre facoltà della penisola. In pratica si autodefiniva economista avendo in tasca un diploma di liceo scientifico. Imen, spalle al muro, ammette il falso e prova a difendersi: «Sento di voler chiudere un ciclo che avevo aperto ma che a un certo punto avevo messo da parte per seguire i miei stimoli, il fuoco che mi portava a dire Metto da parte l'università per mesi per seguire Expo e sentire Putin che fa la conferenza stampa. Oppure rincorrere Michelle Obama e dirle Oh mio Dio, tu sei il mio idolo. E tante altre cose che erano più stimolanti che fare Informatica e Statistica due».

Una storia molto simile a quella dell'italiano Oscar Giannino: il giornalista di economia fondò Fare per Fermare il Declino con cui si presentò alle Politiche nel 2013. All'indomani del voto, Giannino fu costretto alle dimissioni dalla guida del movimento dopo che vengano alla luce falsi sui titoli di studio e master in Economia mai conseguiti.

Commenti