"Le istituzioni collaborino". La strigliata di Mattarella ai sindaci e a Palazzo Chigi

Lockdown, irritazione sul rimpallo di competenze. Il richiamo al coinvolgimento delle opposizioni

Una bella spazzolata ai sindaci. «Ciascuna istituzione comprende che non deve attestarsi a difesa della propria sfera di competenza». E un contropelo ruvido pure al governo. «Serve coordinamento e raccordo positivo», perché soltanto «il coro sintonico» dei vari pezzi dello Stato e «il prevalere dell'interesse generale» possono farci uscire dall'emergenza Covid. Basta dunque con le corse in solitario, occorrono piuttosto «impegno», condivisione e «il contributo di tutti»: Giuseppe Conte insomma deve smetterla di decidere da solo e rifiutare il dialogo. Da più di sei mesi Sergio Mattarella, media, ricuce, mette toppe, si sbatte per riavvicinare maggioranza e opposizione, potere centrale e autonomie: e adesso si sta stufando.

Al Quirinale, il presidente consegna le onorificenze ai cittadini che si sono contraddistinti nella battaglia di primavera contro il virus, quando sembrava che il modello Italia funzionasse davvero. Ora però siamo in mezzo alla seconda ondata, un «momento difficile che va affrontato con fiducia e senso di responsabilità». Ecco, la responsabilità, quel tratto che dovrebbe caratterizzare i governanti e che invece negli ultimi giorni è sembrata una iattura, una patata bollente, un peso, una grana da rifilare a qualcun altro. Che Conte navighi a vista, evitando le scelte non popolari, scansando i problemi per tenere insieme la coalizione, questo si sapeva da tempo. Ma il rimpallo di competenze sul coprifuoco, con lo scarico sui comuni del compito di chiudere le piazze della movida, che spetta alla polizia, per il Colle è stato un pessimo spettacolo. E peraltro nemmeno l'atteggiamento dei sindaci è parso consono. Ma come, loro chiedono da mesi più poteri e più partecipazione, poi quando li coinvolgono remano contro? Mattarella ha dovuto attivare la sua diplomazia per mobilitare i prefetti, trovare un compromesso e bloccare sul nascere un pericoloso scontro istituzionale.

Quindi, dice ancora il capo dello Stato, se vogliamo contenere la pandemia, «deve essere l'interesse generale a prevalere, altrimenti anche quelli particolari saranno travolti». Il discorso vale per i rapporti Stato-Regioni e tra maggioranza e opposizione, che per il Quirinale deve essere più coinvolta, ma pure nel mondo del lavoro. «È necessario che ogni ambiente produttivo o professionale eviti di trincerarsi nella difesa della propria nicchia di interesse». Serve il dialogo anche tra sindacati e imprese.

Giorni d'ansia. Mattarella premia e ringrazia gli eroi di aprile: 57 tra infermieri, cassiere di supermercato, docenti, preti. Purtroppo, dice, non è stata «solo una brutta parentesi» perché «sembra avvicinarsi una nuova fase di emergenza che dobbiamo affrontare con le terapie, l'impegno e l'organizzazione», e cioè una sanità «efficace e efficiente». Però siamo «più preparati di marzo», il che ci consente di guardare avanti «con fiducia». Ma, «per evitare di ricadere nelle condizioni di primavera», c'è bisogno di fare attenzione. «Occorrono responsabilità collettiva e comportamenti diffusi nel Paese, tutti siamo chiamati a contribuire a sconfiggere la pandemia e la diffusione del contagio con la mascherina, il distanziamento sociale e evitando occasioni di contatto superflue».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

kallen1

Mer, 21/10/2020 - 10:12

Altrimenti? Lei si sveglia, finalmente, e bacchetta tutti sulle mani? Ma per piacere ormai non le da retta più nessuno.....come per la fumosa collaborazione tra maggioranza e opposizione lei per caso è intervenuto con l'autorevolezza che la sua carica le impone?....

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 21/10/2020 - 10:19

La strigliata di Mattarella: «Ciascuna istituzione comprende che non deve attestarsi a difesa della propria sfera di competenza». Giustamente il Presidente Mattarella dà le opportune indicazioni ad un governo che non ne azzecca una.

zena40

Mer, 21/10/2020 - 10:28

Presidente, è suo preciso dovere tutelare la Costituzione (confini, salute ecc.), per fare questo è necessario assumere iniziative drastiche e precise ed alla luce del sole impartendo precise istruzioni al capo del governo. La situazione è drammatica, pertanto vanno coinvolte tutte le forze politiche nazionali. La dittaura non porta da nessuna parte.

Ritratto di Trinky

Trinky

Mer, 21/10/2020 - 10:33

Si è appena svegliato Mattarella? E' da adesso che il governo sta facendo porcherie?

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 21/10/2020 - 10:35

ma chi? il governo con i sindaci? o i sindaci con il governo?. facciamo finta che lei non ha detto niente.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 21/10/2020 - 10:46

mattarella non è certo esente da colpe! ne ha tante e grosse come la puglia, la campania, la toscana.... :-)

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mer, 21/10/2020 - 10:57

Che Napolitano abbia dato queste istruzioni a Mattarella? Così, ad occhio, mi sembra strano.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/10/2020 - 11:03

Tardivo ed inutile il richiamo. Quando le opposizionei proponevano soluzioni alternative, sono state subito zittite, facendo diventare carta straccia ogni proposta. Allora c' era da strigliare, ma il governo arrogante. Ah, già, lo hann oeletto loro. Quindi, per riconoscenza...

baio57

Mer, 21/10/2020 - 11:06

Mesi e mesi sull'Enterprise in orbita nelle galassie ,gli hanno fatto perdere i contatti con le cose terrene . Mattarè ,salutami il signor Spock ed il comandante Kirk.

Giorgio Colomba

Mer, 21/10/2020 - 11:09

Chiedere il coinvolgimento delle opposizioni dopo aver insediato il 'politburo' rossogiallo è confondere desideri con possibilità, caro Colle.

grigonero

Mer, 21/10/2020 - 11:32

Le opposizioni devono restare tali, nn compromettersi con questi bibitari della politica. A me sembra che l'opposizione nn fa ancora il suo mestiere, nn influenza nessuno a tal punto di far conoscere i dossier su questa "pandemia", qui mi fermo xke oltre la sottile linea rossa nn si può andare, visto che noi della VERA DESTRA NN ABBIAMO REFERENTI IN Parlamento TALI DA PROTEGGERE QUELLO CHE DICIAMO O PENSIAMO... BUON LAVORO DIRETTORE

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 21/10/2020 - 11:36

Presidè è dalla primavera u.s. che, in questa pandemia, il cdx, ovvero l'opposizione fa proposte al governo, proposte che vengono puntualmente e quasi del tutto disattese con motivazioni fra le più disparate, molto spesso risibili. La barca governo fa sempre più acqua ed il suo intervento è del tutto tardivo. Avrebbe dovuto farsi sentire con la massima energia ai primi di giugno e, possibilmente, più e più volte, visto che da quelle parti son "duri" d'orecchi...

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 21/10/2020 - 11:44

GIA' MA ANKE LUI DOVREBBE PREOCCUPARSI DELL'INTERESSE GENERALE. INVECE DI RIMETTERE I COMUNISTI AL GOVERNO DOVEVA SCIOGLIERE LE CAMERE. NON LO HA FATTO PERCHE' SPERA CHE QUESTA ACCOZZAGLIA FRA QUALCHE MESE LO RIELEGGA !!!

cgf

Mer, 21/10/2020 - 11:53

Collaborare non significa accettare passivamente l'immobilismo di chi non decide mai perché non trova il manuale. Cosa aspetta l'istituzione "garante" a prendere decisioni?

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 21/10/2020 - 11:56

Mattarelle si illude, le Istituzioni non hanno mai collaborato e non lo faranno certo adesso.

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 21/10/2020 - 12:03

Fanfulla…..Sono peggio della unione sovietica. Almeno quella difendeva i propri confini e anche se sottometteva i suoi cittadini ma non li trattava peggio degli stranieri e per giunta clandestini.

guido.blarzino

Mer, 21/10/2020 - 12:13

Chiacchiere inutili per la mancanza di riconosciuta autorità. Da troppo tempo lancia messaggi che non producono effetti. Intanto il Covid sta scappando di mano e a ruota l'economia rischia seriamente di andare a rotoli. Non è possibile che un governo litighi dalla mattina alla sera perché non c'è coerenza nemmeno all'interno dei singoli partiti che compongo la maggioranza. Questi rimangono al governo solo per la poltrona : è palese. Allora bisogna far capire chiaramente che incombono le elezioni sul governo. Vanno ricordati all'epoca i richiami di Cossiga e le sue dimissioni con il semestre bianco. Altra tempra

guido.blarzino

Mer, 21/10/2020 - 12:15

Siamo l'unico Paese nel mondo occidentale con i DPCM per effetto del Covid. Cosa intende Mattarella per collaborazione ?

maurizio50

Mer, 21/10/2020 - 12:19

@saggezza. Concordo in modo assoluto. Come può essere credibile chi da anni ignora che il Paese è vittima di una invasione di clandestini, orchestrata pure da componenti del Governo ,ed invece a strigliare chi favorisce tutto ciò, addirittura li incoraggia con discorsi melensi e fuori luogo???

leopard73

Mer, 21/10/2020 - 12:28

Presidente le strigliate si danno ai BAMBINI dell'asilo non hai GOVERNANTI che ci vorrebbe ben ALTRO!!!!

agosvac

Mer, 21/10/2020 - 12:51

Sembra che Mattarella, troppo spesso, dimentichi che la prima istituzione dello Stato italiano è la Presidenza della Repubblica.

fifaus

Mer, 21/10/2020 - 12:52

Sarebbe nell'interesse generale che il Presidente della Repubblica facesse anche il Presidente del consiglio superiore della magistratura...

sottolapancalacapra

Mer, 21/10/2020 - 12:57

L'"istituzione" del PdR sta certamente collaborando con il regime.

poli

Mer, 21/10/2020 - 13:23

le strigliate non servono piu',bisogna agire.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 21/10/2020 - 13:58

"le istituzioni collaborino"! Tutto qui? Che "grande presidente" che abbiamo....

carpa1

Mer, 21/10/2020 - 15:10

Le opposizioni collaborino. Ma che vuole colui che ha dato origine a questo casino? Pur di tenere a galla i suoi amici ha consentito l'occupazione antidemocratica di tutte le istituzioni negando al paese delle elezioni che era, allora ed è tutt'ora, evidente avrebbero dato vita ad un governo ELETTO e NON ABUSIVO che avrebbe rimesso in marcia il paese anzichè portarlo all'autodistruzione. Da tempo si parla troppo del conte tacchia e troppo poco di chi è la principale causa del disastro italiano; ma vi rendete conto? Un avvocatuccio del popolo come pdc, un di maio agli esteri, una insignificante lamorgese agli interni (con tutti i problemi di sicurezza che ci sono e pensa solo a far arrivare mezza africa), una "speranza" alla sanità e che dire di un'azzolina qualunque all'istruzione e un nessuno alla difesa? Si potrebbe continuare, ma significherebbe solo tediare chi legge dal momento che chi dovrebbe contare in questo paese fa solo spallucce.

Duka

Mer, 21/10/2020 - 15:20

E' fuori tempo massimo . Doveva pensarci prima di metterli sul seggiolone.

Giorgio5819

Mer, 21/10/2020 - 15:38

...al signore nella foto qualcuno faccia notare che in un momento come questo, qualcuno del SUO GOVERNICCHIO ha permesso ad altri 238 CLANDESTINI di entrare ILLEGALMENTE IN ITALIA. SI VERGOGNI !!

rudyger

Mer, 21/10/2020 - 15:38

Il monito di mattarella a me significa che le opposizioni se vogliono collaborare con il governo non devono ostacolare i provvedimenti di Conte lasciandolo fare per il bene del Paese ! Questa è la collaborazione che viene richiesta ! Opposiziò, lascialo governare e non rompere. Berlusconi è l'amico del giaguaro. Per mattarella, conte è l'unico che può salvare l'italia ! E' amico della Merkel alla quale delega i nostri interessi ! E mica è poco.

Giorgio5819

Mer, 21/10/2020 - 15:39

Collaborare con chi ? con gli inetti ( eufemismo ) da lui voluti al governo ?..abbia almeno il pudore di tacere.

acam

Mer, 21/10/2020 - 16:08

caro mattarella é patetico pensare che possano collaborare istituzioni che anccora non hanno capito cosa sta succedendo. che non sia successa un'ecatombe lo si deve al fatto che la granparte dei cittadini che che non sono nelle istituzioni, si sono autonomamente comportati seguendo aristotele :))