La Lega con Iwobi porta in Senato il primo italiano nero

Responsabile immigrazione di Salvini, arrivò in Italia per studiare negli anni '70

La Lega con Iwobi porta in Senato il primo italiano nero

È da venticinque anni un militante del Carroccio, ma anche il responsabile del partito sul tema dell'immigrazione. Tony Chike Iwobi, residente nella Bergamasca e con doppia nazionalità italiana e nigeriana, è da oggi il primo italiano di colore a far parte del Senato della Repubblica.

Il 62enne, imprenditore informatico residente a Spirano, dove è stato anche consigliere comunale e assessore, è stato eletto in Lombardia nelle liste per Palazzo Madama, ma milita nella lega dal 1993 e dal 2014 ha assunto il suo ruolo di responsabile del Dipartimento sicurezza e immigrazione.

Parlando di Mare Nostrum, quando Salvini gli affidò l'incarico, l'aveva definita "un'operazione di grande sciocchezza, un'azione di razzismo mascherato", aggiungendo che era anche una "mancanza di rispetto verso i migranti che vengono attratti con l'inganno, sapendo bene che non si potrà garantire loro un futuro".

Nato il 26 aprile 1955 a Gasau, Iwobi è arrivato in Italia nel 1976 facendo richiesta di un permesso di soggiorno per studiare all'università per stranieri a Perugia. Ha poi preso la cittadinanza dopo essersi sposato con un'italiana, da cui ha avuto due figli.

"Dopo oltre 25 anni di battaglie nella grande famiglia della Lega – ha scritto in un post su Facebooksta per iniziare un’altra grande avventura! I miei ringraziamenti vanno a Matteo Salvini, un grande leader che ha portato la Lega a diventare la prima forza di centrodestra del paese!".

"Il nostro Paese ha bisogno di un governo stabile che mette al primo posto il benessere dei suoi cittadini", si legge nei volantini elettorali che portano il suo nome distribuito prima del voto e in cui chiede "una chance: ci metto anche io la faccia. Dobbiamo ridare speranza a questo Paese".

"Io e Tony Iwobi ci conosciamo da tempo - scrive sempre su Facebook Maryan Ismail, candidata alla Regionali in Lombardia con Fontana - Ci siamo confrontati sempre con grande rispetto e serietà, seppur con visioni diverse, su temi delicati come immigrazione, cooperazione allo sviluppo, coesione sociale e molto altro". E aggiunge: "È il primo afro italiano che ricopre il mandato di Senatore Della Repubblica, in quota Lega. Una scelta che fa riflettere".

Commenti