Lega: "Sì di Ncd a ddl Cirinnà ​creerebbe problema alleanze"

Il capogruppo del Carroccio in Regione Lombardia, Massimiliano Romeo: se Ncd dovesse votare a favore della Cirinnà "saremmo un po' in difficoltà poi a proporre l’alleanza lombarda anche per altre amministrazioni"

La Lega Nord mette in guardia Ncd sul ddl Cirinnà. Il capogruppo del Carroccio in Regione Lombardia, Massimiliano Romeo, intervenendo al convegno sulla famiglia tradizionale a Palazzo Pirelli ha affermato che se Ncd dovesse votare a favore della Cirinnà "saremmo un po' in difficoltà poi a proporre l’alleanza lombarda anche per altre amministrazioni". Le parole del leghista seguono quelle del presidente del Consiglio regionale della Lombardia e esponente del Ncd lombardo Raffaele Cattaneo che, poco prima e dallo stesso palco, aveva dichiarato la sua contrarietà al ddl: "Ci sono temi su cui si può decidere anche di non sostenere più un governo". La partita per le elezioni di Milano del 2016 passano quindi anche dai temi etici. Riuscirà Ncd a smarcarsi da Renzi?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 17/10/2015 - 19:26

Ciao Massimiliano parole giuste le Tue. Saludos dal Nicaragua FELIZ. PS Grazie per la tua risposta di 3 giorni fa.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 18/10/2015 - 00:07

Ncd non è che una stampella per il Pd, deve essere meno di una stampella per la Lega. Giusto l'intervento di Romeo e Cattaneo.