Legnini (Csm): "Solo in Italia le toghe passano con facilità dai talk show alle aule"

Il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, interviene al Congresso degli avvocati penalisti: "In nessun Paese sarebbe consentito passare con tale facilità dai talk show all’esercizio di funzioni requirenti, giudicanti e anche alla presidenza di collegi"

Che in Italia ci sia un problema con una parte della magistratura è cosa nota. Ora lo rileva anche il Csm, tramite il suo vicepresidente, Giovanni Legnini. "Non è in discussione la libertà di espressione per ciascun magistrato - dice al congresso degli avvocati penalisti - ma in nessun Paese europeo sarebbe consentito passare con tale facilità dai talk show e dalle prime pagine dei giornali all’esercizio di funzioni requirenti, giudicanti e anche alla presidenza di collegi di merito e di Cassazione".

A chi gli chiedeva se in questa frase ci fosse qualche riferimento a Piercamillo Davigo, Legnini ha replicato:"Mi voglio solo riferire al fatto che nell’Europa dei diritti e del rispetto delle funzioni istituzionali in nessun Paese ciò è consentito con tale facilità: non esistono disposizioni e norme che consentono di arginare questo fenomeno, l’argine spetta a ciascuno dei protagonisti, soprattutto a chi tiene al rispetto sacrosanto dell’indipendenza e dell’imparzialità della magistratura che deve essere percepita come tale da ciascun cittadino".

Legnini tocca il tema della separazione delle carriere e della raccolta di firme avviata dalle Camere penali a sostegno di una proposta di legge di riforma costituzionale. "La distinzione delle funzioni in magistratura, a 10 anni dalla riforma dell’ordinamento giudiziario, "si è andata consolidando" e i "tramutamenti sono una rarità".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

giosafat

Ven, 06/10/2017 - 20:07

Il csm arriva per ultimo e fuori tempo massimo, eppure la me.lma era piuttosto palese e spessa.

silvano45

Ven, 06/10/2017 - 20:13

credo che questo malcostume è una cosa insensata e che i padri fondatori della costituzione avrebbero giudicato se non illecita sicuramente non opportuna

Egli

Ven, 06/10/2017 - 20:19

Non è un paese normale.

giovanni951

Ven, 06/10/2017 - 20:33

e quindi?.qualcuno al Csm pensa di porre fine a ste comparsate?.

27Adriano

Ven, 06/10/2017 - 20:40

Ha ragione. Solo in Italia la giustizia fa ridere al pari delle comiche!

il sorpasso

Ven, 06/10/2017 - 20:40

Finalmente qualcuno con le palle! Cerchiamo di fare ordine e di fare rispettare le leggi anche per coloro che sono al potere.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Ven, 06/10/2017 - 20:41

Ne hanno fatte di cose certi magistrati che non stavano nè in cielo nè in terra che il CSM faceva finta di non vedere! Adesso che alcuni di loro di sinistra estrema cominciano a toccare anche quelli del PD qualche autorità della magistratura parla. Prima no?

leopard73

Ven, 06/10/2017 - 20:41

LE TOGHE NON DEVONO ANDARE IN TV. A FARSI BELLI POI EMETTERE SENTENZE CHE HANNO DEL RIDICOLO. (le toghe devono fare le toghe e se qualcuno sbaglia va ripreso e se recidivo addirittura radiarlo dall'albo).

VittorioMar

Ven, 06/10/2017 - 20:47

...E' COLPA DELL'ASTINENZA !!!

giovanni PERINCIOLO

Ven, 06/10/2017 - 21:38

..."rispetto sacrosanto dell’indipendenza e dell’imparzialità della magistratura che deve essere percepita come tale da ciascun cittadino". Peccato che ormai da qualche anno il cittadino percepisca, anzi abbia la quasi certezza, di ben altro!

killkoms

Ven, 06/10/2017 - 22:08

scoperta l'acqua calda!