Lerner attacca Salvini: "Ministro nella lavatrice"

Gad Lerner attacca ancora Matteo Salvini. Il ministro degli Interni in questi giorni è in visita in Israele. Arriva il tweet al veleno

Gad Lerner attacca ancora Matteo Salvini. Il ministro degli Interni in questi giorni è in visita in Israele. Il titolare del Viminale ha visitato il Paese e ha avuto incontri istituzionali con rappresentanti del governo di Tel Aviv. oggi, sempre Salvini, visiterà lo Yad Vashem, il museo dell'olocauto. E proprio su questa circostanza il giornalista ha attaccato il ministro con un tweet al veleno: "Oggi @matteosalvinimi visita @yadvashem, sacrario laico della memoria della #Shoah a #Gerusalemme. Vi giunge poco dopo l'ungherese #Orbàn e il filippino #Duarte. Questa vignetta israeliana gli ricorda che Yad Vashem non è una lavatrice per chi ancora oggi si macchia di #razzismo". Subito sotto il commento, Lerner ha postato la vignietta israeliana con il volto di Salvini all'interno di una lavatrice. Insomma tra i due prosegue lo scontro e di certo questo non sarà certo l'ultimo attacco...

Commenti

roberto.morici

Mer, 12/12/2018 - 14:46

Cosa aspettarsi da uno con l'espressione un pò così...

venco

Mer, 12/12/2018 - 15:41

E certo che all'immigrato Lerner non piace Salvini, come a tutti gli immigrati

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 12/12/2018 - 15:45

questo Lerner, per farsi notare , non sa piu quali caxate ripetere e non si rende nemmeno più conto del ridicolo in cui naviga!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 12/12/2018 - 15:55

E' così IGNORANTE che non sa il nome e cognome del Presidente Filippino Rodrigo Duterte anzi storpia il cognome!!paiasu!!

Savoiardo

Mer, 12/12/2018 - 16:02

Ledner , in Israele sei dichiarato persona non gradita ! !

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 12/12/2018 - 16:19

Se fosse per il comunista Lerner Israele sarebbe cancellato dalla carta geografica.

VittorioMar

Mer, 12/12/2018 - 16:22

... la RABBIA che lo fa' parlare (ABBAIARE )!!!

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 12/12/2018 - 16:28

pare che Salvini faccia irritare molto questi mentecatti.. lerner vauro saviano toscani, da un pò di tempo si stracciano le vesti dalla disperazione.- è crollato il loro mondo dove sguazzavano e ingrassavano.. e ora come cani randagi vagano nel disprezzo della gente.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Mer, 12/12/2018 - 16:36

Questo personaggio mi fa sempre più schifo. Mi disgusta perfino commentarlo.

federik

Mer, 12/12/2018 - 17:36

Inutile senza laurea

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 12/12/2018 - 17:49

assomiglia sempre di più a Caifa, quello che chiese la crocifissione di Gesù

timoty martin

Mer, 12/12/2018 - 18:07

Quante scemenze di dicono pur di riacquistare visibilità. Ormai sei fuori, non di legge piu nessuno

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 12/12/2018 - 18:42

Salvini, quest icomunisti appena l itocchi querelano. fai anche tu così con loro, I loro insulti sono molto più gravi. metteresti i ndifficoltà anchei magistrati, i quali dovrebbero inetrvenire duramente. O la legge non è per niente uguale a tutti, in questa pseudo democrazia?

db1818

Mer, 12/12/2018 - 19:12

Almeno lui ha uno scheletro, delle ragioni e delle idee

ekat

Mer, 12/12/2018 - 20:21

Mah, queste vignette lasciano il tempo che trovano. La si può pensare come si vuole su Matteo Salvini, ma gli va dato atto che sta imponendo la sua agenda alla politica italiana. Lo ha fatto sfidando il suo mondo e rivoltando letteralmente la Lega. Continua a farlo adesso con gesti significativi e prese di posizione nette ed inequivoche. L’Italia sia nella prima che nella seconda Repubblica ha ritagliato per sé stessa un ruolo di equidistanza in MO. Ruolo non privo però di doppiezze e buchi neri che andrebbero chiariti. Ecco, Salvini ha semplicemente deciso di cambiare verso, di sciogliere le ambiguità del passato. Vincerà anche questa sfida? Vedremo, ma almeno lui, a differenza di altri, fa politica.

Divoll

Mer, 12/12/2018 - 21:00

Non mi ricordo che questo individuo si sia mai dato tanto da fare contro i governi preedenti, contro Monti, per esempio, o la Fornero.

hellas

Mer, 12/12/2018 - 22:38

Non so a quale razzismo alluda Lerner.... Purtroppo anche fra gli ebrei, solitamente intelligenti, c'è qualche eccezione....

Macrone

Mer, 12/12/2018 - 22:48

Prender lezioni da un radical chic col rolex? Ma per favore!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 13/12/2018 - 05:56

Andate a vedere con che tipo di "contratto" affittava alle giovani studentesse e con quale "mise" le riceveva a casa. Fate i giornlisti di inchiesta o bisogna chiamare le IEne ?

nicangel

Gio, 13/12/2018 - 08:21

ma perché non espatria questo

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 13/12/2018 - 08:58

Giornalista degno di una fossa Imhoff (acque scure per intenderci)..

ekat

Gio, 13/12/2018 - 10:31

A dar ragione a Salvini ci ha pensato oggi D'Alema con una imbarazzante intervista a Repubblica. L'ex ministro degli Esteri (sic!) afferma che Hezbollah non può essere definito un movimento “terrorista” perché combatte a sua volta i terroristi dell'Isis, che è come dire che i terroristi neri degli anni ‘70-80 non potevano essere considerati tali perché combattevano le Br, o viceversa. Fa niente se i “combattenti di Dio" scavano tunnel sotterranei per entrare nel territorio di un altro Paese per andare ad uccidere civili inermi. A seguire, considerazioni del tutto sbilanciate su una delle due parti, tanto per confermare la propria l’equidistanza.

ekat

Gio, 13/12/2018 - 10:34

A dar ragione a Salvini ci ha pensato oggi D'Alema con una imbarazzante intervista a Repubblica. L'ex ministro degli Esteri (sic!) afferma che Hezbollah non può essere definito un movimento “terrorista” perché combatte a sua volta i terroristi dell'Isis, che è come dire che i terroristi neri degli anni ‘70-80 non potevano essere considerati tali perché combattevano le Br, o viceversa. Fa niente se i “combattenti di Dio" scavano tunnel sotterranei per entrare nel territorio di un altro Paese per andare ad uccidere civili inermi. A seguire, considerazioni del tutto sbilanciate su una delle due parti, tanto per confermare la propria l'equidistanza.

ekat

Gio, 13/12/2018 - 10:35

A dar ragione a Salvini ci ha pensato oggi D'Alema con una imbarazzante intervista a Repubblica. L'ex ministro degli Esteri (sic!) afferma che Hezbollah non può essere definito un movimento “terrorista” perché combatte a sua volta i terroristi dell'Isis, che è come dire che i terroristi neri degli anni ‘70-80 non potevano essere considerati tali perché combattevano le Br, o viceversa. Fa niente se i “combattenti di Dio" scavano tunnel sotterranei per entrare nel territorio di un altro Paese per andare ad uccidere civili inermi. A seguire, considerazioni del tutto sbilanciate su una delle due parti, tanto per confermare la propria l'equidistanza.