In Liguria avanti Giovanni Toti con oltre il 50%

In Liguria il governatore uscente Giovanni Toti si avvia verso la riconferma con il 56% dei consensi contro il 39% del candidato dei giallorossi, Ferruccio Sansa

In Liguria avanti Giovanni Toti con oltre il 50%

In Liguria il governatore uscente Giovanni Toti si avvia verso la riconferma con il 56% dei consensi contro il 39% del candidato dei giallorossi, il giornalista Ferruccio Sansa.

Toti, ex giornalista Mediaset ed ex direttore del Tg4, si ripresentava alla guida della Regione dopo che cinque anni fa aveva sconfitto a sorpresa la renziana Raffaella Paita con il 37% dei consensi. Il leader di Cambiamo, partito che Toti ha fondato nell'agosto del 2019, godeva dell'appoggio di tutto il centrodestra: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Unione di Centro e dalla lista Toti Presidente.

Il suo principale sfidante, l’ex firma del Fatto Quotidiano Ferruccio Sansa, figlio di Adriano, sindaco di sinistra di Genova nei primi anni ’90, è stato scelto dai giallorossi dopo un lungo confronto. La Liguria è, infatti, l’unica Regione in cui Pd e M5S sono riusciti a chiudere un accordo per presentare un candidato comune. La coalizione che appoggia Sansa è composta dal Partito Democratico, dal Movimento 5 Stelle, dalla lista Europa Verde-DemoS-Centro Democratico, da Sansa Presidente e dalla lista Linea Condivisa. L’alleanza era stata voluta principalmente da Beppe Grillo, ma ha avuto una gestazione molto lunga e la scelta di Sansa non sembra aver scaldato i cuori proprio dei pentastellati e ha determinato la corsa solitaria dei renziani di Italia Viva. I renziani, invece, hanno sostenuto il professore universitario Aristide Massardo che guidava una lista che riunisce Italia Viva, +Europa, Psi e il Partito Valore Umano. A spaccare il fronte giallorosso c’è stata anche l’ex grillina Alice Salvatore, candidata presidente alla Regione Liguria già cinque anni fa e che era stata scelta dai grillini per correre anche in questa occasione. La Salvatore a è uscita dal Movimento dopo che era stato siglato l’accordo tra giallorossi su Sansa e e si è presentata da sola con la lista Il Buonsenso.

I primi commenti

"Quello che sembra dimostrare il primo dato parziale del voto in Liguria è che l'alleanza Pd-M5S porta bene al centrodestra" visto che "non c'è mai stato un risultato così negativo per una sinistra in una regione che era stata sempre rossa, almeno teoricamente, come la Toscana e l'Emilia". Così il deputato ligure della Lega, Edoardo Rixi, raggiunto dall'AdnKRonos dopo i primi exit poll che danno in vantaggio il centrodestra e Toti presidente. "Il buon governo del centrodestra - sottolinea - sembra essere confermato, la sinistra non è riuscita a essere competitiva".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti