Mattarella: "Non riscrivere la storia". Il leader della Lega non farà festa

Niente cerimonia per Matteo: sarà a un corteo contro la mafia

Mattarella: "Non riscrivere la storia". Il leader della Lega non farà festa

Istituzioni e alte cariche dello Stato divise non solo geograficamente nel giorno della festa della Liberazione. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà in Veneto alle ore 11 in piazzale della Vittoria a Vittorio Veneto per celebrare il 74° anniversario della Liberazione nella città trevigiana. Conclusa la cerimonia con la deposizione di una corona al monumento ai Caduti, alle 11.20 è prevista la solenne commemorazione della giornata al Teatro da Ponte. Alle 12.30, il presidente della Regione Luca Zaia accompagnerà il Capo dello Stato in una visita al Museo della Battaglia. Ieri il Capo dello Stato ha fatto visita a un'associazione di ex combattenti, definendo «la Liberazione il secondo Risorgimento», lanciando un monito a chi tenta di riscrivere la Storia. Anche la seconda carica dello Stato sarà in Veneto: il presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati sarà a Padova a Palazzo Moroni. La cerimonia, che avrà inizio alle 10.30, prevede l'alzabandiera, gli onori ai caduti e la deposizione delle corone di alloro. Il presidente della Camera Roberto Fico celebrerà la Liberazione nella sua Napoli: deporrà la corona d'alloro al Mausoleo di Posillipo e in Piazza Carità presso la Stele in memoria di Salvo d'Acquisto. Appuntamento alle 10, 15. Cerimonia romana per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il premier sarà a Roma: alle 9 sarà all'Altare della Patria per la deposizione di una corona di alloro, subito dopo, alle 9.40, raggiungerà il Mausoleo delle Fosse Ardeatine. Parata romana per i big dei Cinque stelle. Da largo Bompiani, alle 9,30, partirà il corteo dell'Anpi che arriverà a Porta San Paolo, dove sul palco interverrà anche il sindaco Virginia Raggi. La sindaca si sposterà poi al Cimitero di guerra del Commonwealth con la ministra della Difesa Elisabetta Trenta. Andranno invece alla sinagoga, per rendere omaggio alla Brigata ebraica, il vicepremier Luigi Di Maio e il guardasigilli Alfonso Bonafede. Niente cerimonia per il ministro dell'Interno Matteo Salvini che sarà in Sicilia, a Corleone, per un 25 aprile contro la mafia.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti