Politica

Matteo Renzi: "Se il governo c'è deve funzionare, se no deve andare a casa"

Ospite di Barbara Palombelli, Matteo Renzi ha ribadito i punti del suo discorso critico contro il governo al Senato

Matteo Renzi: "Se il governo c'è deve funzionare, se no deve andare a casa"

Dopo il no alla riforma del Mes ieri al Senato, Matteo Renzi è stato oggi ospite di Barbara Palombelli a Stasera Italia su Rete4. Il leader di Italia Viva è stato molto critico contro il governo e la gestione dell'epidemia ma ha lasciato aperto uno spiraglio per Giuseppe Conte. Uno dei punti cardini dell'intervista di Matteo Renzi è stato il Recovery Fund e da Barbara Paolmbelli l'ex presidente del Consiglio ha ribattuto alcuni temi già affrontati ieri nel suo discorso alla Camera.

Secondo Renzi, Giuseppe Conte può ancora fare qualcosa di buono per il Paese ma deve partire dal Recovery Fund: "Io non penso che tutti si siano stufati di Conte, io personalmente non ho niente contro il presidente del Consiglio. A me interessa solo una cosa: non buttare via questi 200 miliardi. E se li vogliono buttare via, lo faranno senza di me". Una minaccia non troppo velata quella di Matteo Renzi, che poi continua: "Cosa rimprovero al governo? Troppe parole in libertà e pochi fatti. È possibile che siamo l'unico paese che ha comprato i banchi a rotelle ma ha le scuole chiuse?".

"Abbiamo cercato di bloccare una follia che era quella di spendere male i 200 miliardi che l'Italia avrà dall'Europa. È una grande occasione per i nostri figli e nipoti, spendiamoli bene. Deve spenderli il governo, quindi il presidente del Consiglio Conte, ma non possono immaginare di fare i magheggi, di cancellare 300 parlamentari con un referendum e mettere 300 consulenti. Hanno fatto una sorta di governo nel governo, e questo è pericolo per il gioco democratico", ha affermato Matteo Renzi. Parole pesanti, dopo le quali il leader di Italia Viva ha criticato la suddivisione degli investimenti secondo la quale al comparto del turismo verranno destinati solo 3 miliardi: "Se un Paese come l'Italia non investe sul turismo è morto. Tre miliardi al turismo? Vuol dire che qualcuno non ha mai visto un albergo, è una provocazione, è una follia". L'ex presidente del Consiglio punta il dito anche contro la decisione di destinare solo 9 dei 209 miliardi del Recovery Fund alla salute pubblica, soprattutto alla luce di quanto l'Italia ha vissuto e sta vivendo: "Non metterei 6 miliardi in sanità, ne metterei 36: si chiama Mes". Matteo Renzi ha richiamato la necessità di fare ricorso al Mes sanitario per risolvere le gravi pecche del sistema, ulteriormente evidenziate dall'epidemia.

Il leader di Italia Viva è categorico: "Se c'è un governo deve governare, se non è buono deve andare a casa. Io spero che funzioni, il risultato lo vediamo alla fine". Intanto, Renzi continua a invocare il dialogo: "Va fatto dibattito in parlamento, anche prendendo le idee delle opposizioni. Dobbiamo sentire anche i sindaci, gli amministratori". Renzi non lesina stoccate al presidente del Consiglio: "Con chi ha fatto il piano del Recovery Fund Conte? Non lo so, non l'ho capito, glielo ho anche chiesto. Deve cambiare tutto il piano sul Recovery Fund perchè è ridicolo che ci sia una struttura di consulenti senza controllo democratico. Quei soldi vanno spesi per creare posti di lavoro e non reddito di cittadinanza".

Commenti