"Quirinale? Berlusconi fa bene a pensarci"

Matteo Salvini in collegamento con Ceglie Messapica non esclude la candidatura di Silvio Berlusconi come prossimo inquilino del Quirinale

Matteo Salvini su Instagram
Matteo Salvini su Instagram

Il semestre bianco è l'anticamera per l'elezione del presidente della Repubblica. Nei prossimi mesi i partiti sono chiamati a lavorare per individuare il nome della persona che incarna maggiormente i valori di questo Paese e che si faccia garante della Costituzione. Sergio Mattarella ha già dichiarato in più occasioni che non intende accettare un nuovo mandato per iniziare un altro settennato e la sua decisione sembra inamovibile. I nomi dei suoi possibili successori sono al momento diversi e, tra questi, c'è anche Silvio Berlusconi.

Il leader di Forza Italia potrebbe essere candidato per il prossimo settennato al Quirinale e poche ore fa Matteo Salvini non ha escluso che ci possa essere una possibilità: "Berlusconi un pensierino lo fa? Ha ragione a farlo. Ha fatto molto bene a questo Paese, se avesse questa ambizione avrebbe tutto il titolo per averla". Il leader della Lega ha sottolineato il ruolo da protagonista che avrà il centrodestra in questa elezione: "Numeri alla mano, come prima forza, dirà la sua". Queste dichiarazioni rilasciate da Salvini durante un collegamento con la kermesse La piazza, in corso di svolgimento a Ceglie Messapica, si uniscono alle altre tessere del puzzle in via di definizione, che nei prossimi mesi porterà al nome del prossimo presidente della Repubblica.

Matteo Salvini a tal proposito ha criticato l'atteggiamento di Giuseppe Conte e di Enrico Letta, che in diverse occasioni hanno cercato di estromettere dalla rosa il presidente del Consiglio in carica: "È di pessimo gusto tirare per la giacchetta Draghi come stanno facendo Letta e Conte. Lasciamo che sia Draghi a decidere cosa fare. Se Draghi ritenesse di candidarsi sarebbe una candidatura autorevole". Tuttavia, a proposito dei nomi che circolano in queste settimane, Matteo Salvini ci ha tenuto a sottolineare che "sono come quelli del calciomercato. Troppo presto per parlarne, ci sono scuola, lavoro e quota 100".

Durante la manifestazione era atteso anche l'intervento di Silvio Berlusconi. A causa del ricovero subito nei giorni scorsi, però, il leader di Forza Italia è stato costretto a rinunciare. Dal palco di Ceglie Messapica, Licia Ronzulli ha spiegato: "Deve stare a riposo e quindi stasera non ha potuto partecipare telefonicamente o in video, però vi porta i suoi saluti: sta bene, ha solo bisogno di qualche giorno di riposo poi tornerà di nuovo più combattente e guerriero di prima".

Commenti