Medico di famiglia del Pd, usa l'indirizzario dei pazienti per fare campagna elettorale

Francesco Ziccardi che corre per il consiglio comunale di Faenza nelle liste del Pd usa l'indirizzario dei pazienti per chiedere il voto. La denuncia arriva da Sel

Medico di famiglia del Pd, usa l'indirizzario dei pazienti per fare  campagna elettorale

Medico di famiglia che corre per il consiglio comunale di Faenza nelle liste del Pd usa l'indirizzario dei pazienti per chiedere il voto. A scriverlo è L'Espresso.

Consigliere uscente, lo slogan un po’ equivoco che aveva scelto poteva far presagire qualcosa. "La conoscenza conta" ha scritto Francesco Ziccardi sopra i suoi volantini elettorali, per le elezioni di domenica 31 maggio.

"Caro assistito mi permetto di informati che mi ricandido alle prossime elezioni comunali", scrive in una lettera finita in rete. E poi ancora: "Caro assistito mi permetto di informati che mi ricandido alle prossime elezioni comunali"". Ma, nella lettera, c'è anche tanto di facsimile della scheda elettorale.

"È palese il conflitto di interesse e la violazione della privacy dei suoi assistiti", commenta il deputato emiliano Giovanni Paglia, di Sel, "se ha ha usato, come sembra, il database di C.a.s.p.i.t.a (la struttura in cui lavora Ziccardi, ndr), per inoltrare la missiva elettorale. Mi chiedo cosa ne pensi il candidato Sindaco del Pd Malpezzi".

Commenti