Coronavirus

Meloni su Lamorgese: "Sacrifici? Non per i migranti. Doppia morale"

La leader di Fratelli d'Italia fulmina il ministro dell'Interno: "Natale (di sacrifici) senza i tuoi, sbarchi con chi vuoi"

Meloni su Lamorgese: "Sacrifici? Non per i migranti. Doppia morale"

Giorgia Meloni non fa sconti a nessuno, e dopo aver duramente attaccato la linea del governo e di Conte sul tema migranti e sul Dpcm di Natale, si scaglia anche contro il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, che malgrado i tanti bei discorsi fatti non è ancora riuscita a risolvere un problema che da tempo affligge il Paese, ossia quello dell'immigrazione clandestina incontrollata.

Intervenuta a Sky TG24 Live In Courmayeur, la titolare del Viminale ha parlato di un ingente spiegamento di uomini delle forze dell'ordine per intensificare l'attività di controllo sul territorio, spiegando che per questo anno saranno necessari dei sacrifici. "Ci saranno forze polizia in numero elevato, circa 70mila unità, che saranno addette a questo tipo di controllo", ha dichiarato il ministro, tirando prevedibilmente il ballo lo spauracchio della "terza ondata". "Faremo dei controlli più incisivi alle frontiere e negli aeroporti per chi entra e chi esce. Dobbiamo stare davvero attenti perché l’esperienza di quest’estate non è stata un’esperienza positiva. Dobbiamo evitare una terza ondata". E ancora: "Sarà un Natale di sacrifici, con delle limitazioni alla nostra mobilità anche tra Comuni oltre che tra Regioni. Proprio nel periodo natalizio dovremo allontanarci dalle nostre tradizioni, del Natale tutti insieme. Un sacrificio necessario che ci consentirà poi di affrontare l'anno nuovo in maggiore sicurezza".

La leader di Fratelli d'Italia non ha però perso tempo, ad ha subito provveduto a rispondere, inchiodando il governo alle proprie responsabilità ed accusandolo di stare utilizzando una doppia morale, specie se si considera i diversi trattamenti a cui vengono sottoposti italiani e cittadini stranieri arrivati nel nostro Paese. "Natale (di sacrifici) senza i tuoi, sbarchi con chi vuoi: la doppia morale del governo Conte...", ha cinguettato la Meloni su Twitter. Post pubblicato anche sulla sua pagina personale Facebook."Il governo con i clandestini: 'Benvenuti'. Il governo con gli italiani: 'Controlli'", si legge nell'immagine postata dalla presidente di FdI.

Immediata la reazione del popolo del web, stanco di subire ancora una volta limiti ed imposizioni dell'allegra combriccola giallorossa. "Lamorghese... ma vaff...", ha commentato laconicamente un utente."Conte ci sta rovinando la vita", ha aggiunto un altro. "Quando si porta la gente in strada come in Francia o Germania contro tutto questo che stanno facendo? Il Covid è lo strumento che usano per fare quello che vogliono", ha sbottato un internauta. "È assurdo che ci saranno italiani costretti a spostare il cenone a pranzo! Mentre invece questi clandestini, che potrebbero stare nelle loro ricche case piene di smartphone e barboncini, scelgono di venire da noi. Mah... Davvero la gente non sa apprezzare le fortune che ha!", ha aggiunto un altro utente. Non sono mancati neppure i sostenitori della linea adottata da Conte:"I ‘sacrifici’ di cui parli non sono punizioni, ma accorgimenti utili a salvare la vita di molte di persone. Accogliere fuggiaschi, poveri e perseguitati è un insegnamento evangelico. Quando parli di doppia morale, pensa alla trave nel tuo occhio. Cristiana fuori, infame dentro".

Commenti