Migranti, Ong e Libia: ecco il piano Pd-M5s per varare la linea soft

Revisione del Sicurezza bis e stop ai porti chiusi. E Leu chiede meno aiuti a Tripoli

Un primo, piccolo, ma simbolico segnale dell'inversione di rotta sull'immigrazione arriva grazie ad un reportage de il Giornale con la polizia slovena. Gli agenti di Capodistria pattugliano il confine che sovrasta Trieste, da dove entrano i migranti che arrivano dalla Bosnia, assieme ai poliziotti italiani. Un'operazione fortemente voluta da Matteo Salvini quando era ministro dell'Interno. Giovedì, all'ultimo momento, l'agente italiano di turno non si è presentato davanti ai cronisti del Giornale. Ufficialmente era indisposto, ma non è stato neppure sostituito. E gli sloveni hanno pattugliato i punti di ingresso dei migranti da soli. Guarda caso la stessa mattina giurava il governo giallo rosso, che ha già in cantiere un piano per smantellare gran parte della politica sui migranti dell'esecutivo precedente.

Uno degli assi nella manica è il varo di una nuova legge sull'immigrazione, che riapra all'accoglienza. Il Viminale, durante il periodo giallo verde, grazie alla diminuzione dell'80% degli arrivi e all'abbattimento delle tariffe per le cooperative che vivono e talvolta lucrano sui migranti, aveva abbattuto massicciamente la spesa. Dai 2,205 miliardi del periodo agosto 2017-luglio 2018 si è passati ai 501,4 milioni di euro degli ultimi dodici mesi. Soprattutto il Pd e la sinistra estrema devono riaprire i rubinetti ad una realtà che rappresenta la loro base elettorale.

Il primo bersaglio, che verrà facilmente centrato, è la revisione almeno del secondo decreto sicurezza prendendo spunto dai rilievi sollevati al momento della firma dal Capo dello Stato. In realtà i cambiamenti potrebbero ridursi ad una diminuzione delle multe di1 milione di euro alle Ong e altri dettagli che non cambierebbero l'impianto di base della legge.

L'ala rossa del governo, però, vorrebbe un'inversione ad U della politica dei porti chiusi e relativi scontri con le Ong. Il nuovo ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, è sempre stata, anche da prefetto, più che aperta all'accoglienza. Se deciderà di dare il benservito al capo di gabinetto, Matteo Piantedosi, che manteneva la barra dritta con Salvini sarà il segnale che si punta all'inversione a U.

Sulla Libia il governo giallo rosso potrebbe fare i danni maggiori. A sinistra sono in tanti a chiedere a gran voce lo stop del fondamentale appoggio italiano alla Guardia costiera libica. Gli ultimi, 48 ore fa, sono stati Nicola Fratoianni e Luca Casarini, che considerano i marinai libici di un governo riconosciuto da noi e dall'Onu alla stregua di aguzzini.

La Guardia costiera di Tripoli ha già ricevuto 11 motovedette italiane e altre 4 sono in consegna. I libici hanno fermato 5392 migranti illegali dall'inizio dell'anno fino al 23 agosto scorso, che volevano arrivare in Italia.

Il governo potrebbe ritirare la nave della Marina dalla base della capitale di Abu Sitta, che sostiene con la sua tecnologia la centrale operativa del contrasto all'immigrazione clandestina in Libia. Oppure basterebbe tagliare i fondi che servono a pagare i salari del personale della Guardia costiera. Tutte idee coltivate soprattutto da Liberi e uguali, ma che lo stesso Pd farà difficoltà a digerire perché dovrebbe sconfessare il suo ministro dell'Interno, Marco Minniti, che nel 2017 ha dato il via all'operazione Libia.

Purtroppo dietro l'angolo è più concreta la rinascita della missione Sophia con l'avallo italiano. La flotta Ue che la Germania vuole di nuovo in mare per sbarcare nel nostro paese 45mila migranti con le navi militari come ha fatto in passato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 08/09/2019 - 10:03

Bisogna far l'accoglienza quando scappa...

zavier

Dom, 08/09/2019 - 10:18

Sono straniero UE residente in Italia quando vedo migranti africani ritirare soldi al bancomat della posta mi viene una strizza al cuore per tutti gli italiani che devono lavorare per poter fare lo stesso gesto

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 08/09/2019 - 10:58

Linea soft? Date il vero nome, sarà un'autostrada.

fjrt1

Dom, 08/09/2019 - 11:40

Se il governo 5s-pd farà in modo che i migranti sbarchino in Italia in gran quantità alle prossime elezioni Salvini e la Meloni non avranno bisogno di fare campagna elettorale per avere la maggioranza assoluta in parlamento.

Brutio63

Dom, 08/09/2019 - 11:50

È una vergogna indecente Vogliono continuare l’opera di devastazione dell’italia Una nazione è territorio, popolo, storia, cultura, identità. Qui siamo di fronte ad un esperimento di ingegneria sociale e sostituzione etnica degli italiani Riapertura dei porti ed immigrazione incontrollata per riaprire i rubinetti delle coop dell’accoglienza quella che rendevano più della droga e che hanno finanziato la campagna elettorale di Zingaretti alle regionali del Lazio Italiani sdentati vecchi e con pensioni e stipendi da fame per mantenere stranieri finti profughi. Vergogna Vergogna Vergogna!!!

Cheyenne

Dom, 08/09/2019 - 11:57

LURIDI, SCHIFOSI, BASTARDI COMUNISTI

martinsvensk

Dom, 08/09/2019 - 12:05

Certo ci vuole una notevole faccia tosta per accogliere migliaia di africani, pavoneggiarsi di fronte agli interessati poteri forti per il bel gesto e poi disinteressarsene. Ci vuole anche una notevole faccia tosta ad andare contro la volontà del popolo palesemente contraria per ovvie ragioni a questa invasione. Ma, niente paura. la sinistra italiana ce l'ha.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 08/09/2019 - 12:19

@Zavier, non è che un individuo di pelle scura sia stato condannato dal Padreterno a restare un morto di fame tutta la vita! Trovi il lato positivo della faccenda: se il “migrante” (come lo chiama lei, pur non conoscendo nulla della storia e dello status di questa persona, che potrebbe benissimo anche essere un Italiano) usa il Bancomat vuol dire che non è un evasore fiscale, altrimenti avrebbe usato il contante.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 08/09/2019 - 12:22

@zavier, se il suo migrante preleva al Bancomat vuol dire che guadagna, che i suoi guadagni sono leciti, i suoi movimenti bancari tracciabili e dunque non è un leghista evasore fiscale.

agosvac

Dom, 08/09/2019 - 12:29

Ci sarebbe da chiedersi: ma come può il Presidente della Repubblica italiana avallare e favorire un Governo che va contro il volere degli italiani??? Ed ancora: come può un Governo andare contro le decisioni del precedente che ha portato il Ministro dell'Interno a più che raddoppiare i proprio voti? Ma cosa pensano? Che gli italiani siano totalmente deficienti ed oggi possano approvare quello che non approvavano ieri??? Il PD è finito per l'immigrazione facile, ed ora la ripropone! O sono completamente fuori di testa oppure sono votati al suicidio politico, visto che, prima o poi, si dovrà pur votare.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Dom, 08/09/2019 - 13:06

@Zavier condivido pienamente lo sdegno, checché ne dicano i soliti trolls sinistroidi, che evidentemente non hanno di meglio da fare...

Una-mattina-mi-...

Dom, 08/09/2019 - 13:07

IL VIGENTE GOVERNO, CHE CI ESPROPRIA IMMERITATI E PRINCIPESCHI COMPENSI, PER PERSEGUIRE INTERESSI CONTRARI AL BENESSERE NAZIONALE, CI HA DICHIARATO LA GUERRA TOTALE. PRENDIAMONE ATTO! W L'ITALIA!

nopolcorrect

Dom, 08/09/2019 - 13:41

Se questo governicchio riaprirà i porti e ricomincerà l'invasione i due partiti PD e M5S si suicideranno raggiungendo le percentuali di votanti di LeU.

Ritratto di sr2811

sr2811

Lun, 09/09/2019 - 09:52

Dig. Stramicchia non sarà un evasore ma se quei soldi sono degli italiani permette che un po da fastidio? L'accoglienza deve essere col cuore e avere disponibilità economica, non imposta dallo stato altrimenti è una tassa...