Morra querelato dalla Lega ora fa la vittima antimafia

Il grillino delira: "Vengo attaccato perché do fastidio alla criminalità". E sul no Rai molti dei suoi lo difendono

Prima il Morra da censurare, poi quello censurato dalla Rai che veste i panni della vittima, chiedendo conto ai vertici di viale Mazzini del perché al figlio di Riina sia stato concesso quel passaggio in tv che a lui è stato negato. E aggiunge altra benzina sul fuoco, sostenendo che la sua «delegittimazione» è parte di una strategia riservata a chi «dia fastidio» alla mafia. Quanto è bastato a Salvini per partire all'attacco: «Secondo Morra ha detto ieri il leader del Carroccio - chi ha chiesto le sue dimissioni sarebbe amico della mafia. A nome di milioni di italiani perbene querelo questo cretino».

Prosegue insomma sempre su toni sopra le righe la polemica per le affermazioni del presidente della Commissione antimafia Nicola Morra sugli elettori calabresi e sulla malattia della governatrice Jole Santelli, scomparsa poco più di un mese fa. E la bagarre intorno al senatore a Cinque stelle adesso si arricchisce di nuovi elementi, dopo la decisione della Rai di fermare all'ultimo minuto la partecipazione del politico pentastellato, venerdì sera, alla puntata di Titolo V, su RaiTre. E così se a caldo quelle frasi avevano sollevato un polverone trasversale, spingendo tanti a censurare il suo comportamento e a chiederne le dimissioni, e persino il «suo» M5s a prendere le distanze dal proprio esponente, ieri a finire nel mirino per la decisione di non far entrare in studio Morra invitato tre giorni prima, già negli uffici Rai di Napoli, microfonato e in attesa di collegarsi è stata proprio la tv di Stato. Che, di fronte alle accuse di censura, si è difesa con una nota, spiegando che di fronte alle polemiche di venerdì, «pur nella consapevolezza della difficoltà di prendere una decisione che sarebbe stata comunque controversa, ha preferito adottare una linea di massima prudenza e tutela ed evitare di alimentare le molte polemiche che si stavano sviluppando su un tema così complesso». Viale Mazzini stigmatizza poi «le modalità con le quali è stata comunicata questa decisione» dallo stesso Morra, assicurando che lo stesso avrà «altre opportunità» in Rai «per esprimere il suo punto di vista», ma ormai la stura al nuovo capitolo è stata data. E stavolta anche molti esponenti a Cinque stelle dalla senatrice Laura Bottici al deputato calabrese Giuseppe D'Ippolito - si schierano con Morra, e pure il segretario della commissione di Vigilanza, Michele Anzaldi di Italia Viva, spiega di «non schierarsi con Morra ma con il giornalismo e con la libertà di informazione». Anche i vertici di Fnsi e Usigrai, pur provando «il più profondo disgusto» per le parole di Morra sulla Santelli, definiscono «un errore, nei modi, nei tempi e nel merito» la decisione di viale Mazzini. Così lo stesso Morra, che due giorni fa si era scusato (seppur in modo controverso), ieri a Omnibus, su La7, riguardo alla sua esclusione da Titolo V la mette giù leggera: «Quando dai fastidio alla mafia - dice - vieni infangato». A quel punto Salvini, come detto, annuncia querela, la Lega e Fratelli d'Italia annunciano che diserteranno i lavori in antimafia finché sarà il senatore M5s a presiederla, e pure il vicepresidente di Fi Antonio Tajani taglia corto: Morra «non può occupare quell'incarico» perché «continua a offendere la memoria di Jole Santelli e quella di tutti i malati che non dovrebbero svolgere ruoli elettivi».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Dom, 22/11/2020 - 10:15

Se lui fosse stato della Lega avremmo visto piazze occupate nonostante il divieto di assembramento. Sia coerente, di certo non verrà più rieletto, magari dimettendosi eviterebbe la querela.

CICERONE24

Dom, 22/11/2020 - 10:22

Due cose: intanto è la prima (e speriamo non ultima) volta che la RAI fa una cosa buona e che si è guadagnata il mio canone, almeno per un mese. Secondo, finalmente la Lega ha capito che qui per andare avanti deve formalizzare le denunce. E non si deve fermare a Morra, deve denunciare tutti coloro che fanno del male agli italiani, da Conte a Speranza, a Boccia, a Zingaretti, a Boldrini, a Renzi, a Di Battista e a tutti coloro che utilizzano la politica per offendere soltanto gli avversari.

silvano45

Dom, 22/11/2020 - 10:33

Siamo alle comiche una nullità che si crede Falcone che era un gigante un ministro esteri che non sa parlare bene neppure italiano una ministra istruzione bocciata esame preside perché poco istruiti un ministro giustizia ex dj che non si accorge che i mafiosi saranno tutti scarcerato e infine dello stesso gruppo un azzeccagarbugli che fino a ieri si occupava di ladri di polli che si crede un grande statista e ora pure il Papa.

marcoda

Dom, 22/11/2020 - 10:35

Resta il fatto che di Mafia non si può parlare. Forse il loro voto fa comodo a tutti ?

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Dom, 22/11/2020 - 10:39

(1) Per qualche anno ho avuto un sincero moto di simpatia per la Lega. Condividevo di essa la battaglia fondamentale contro l’invasione barbarica e quell’altra contro l’unione degli eurodementi. E tutto questo anche attraverso un linguaggio crudo che essa adoperava in qualche suo rappresentante coraggioso. Primo fra tutti il suo Capo. Ma, dopo il grave tradimento operato oltre un anno fa, ho cominciato a provare quanto meno fastidio per le posizioni rammollite assunte dal suo Capo il quale faceva di tutto per essere succube di quell’ameba chiamata giorgettino.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Dom, 22/11/2020 - 10:39

(2) Ora la Lega comincia a farmi solo schifo. E non solo a me se è vero che, da un clamoroso 38% dei consensi di oltre un anno fa, essa è miseramente crollata al 23% di oggi. Le ragioni del crollo? Già scritte più volte: perché essa ha voluto intraprendere la via disastrosa che conduce all’insignificante e inconcludente moderatume. E quella di attaccare un grande come Morra fa parte di questa via che porterà al sicuro dissolvimento.

ClioBer

Dom, 22/11/2020 - 10:41

Non so se dà fastidio alla criminalità, e non voglio neppure saperlo. Di certo "disturba" - e molto - lo stomaco di ogni persona di buon senso.

anna.53

Dom, 22/11/2020 - 11:00

Non che la censura RAI sia condivisibile. Ma che questo tale occupi un posto istituzionale nello Stato e nel Parlamento italiano, è davvero segno dei livelli umani prima che di competenza raggiunti da questi "rappresentanti" votati dal popolo.

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 22/11/2020 - 11:13

i sinistri ti denunciano anche se porti le calze di color nero!vai di denuncia a questo perfido comunista

Ritratto di adl

adl

Dom, 22/11/2020 - 11:42

CONFESSO CHE HO SBAGLIATO. Nel 2013, e solo nel 2013, ho contribuito con il mio voto a mandare nei palazzi, a mia insaputa, codesti malati di protagonismo poltronizio.

no_balls

Dom, 22/11/2020 - 11:47

Ma perché non pensano ai loro referenti Calabri che finiscono in gattabuia??? La Calabria non ha neanche un presidente dell assemblea... Che vergogna..... e gente che vota ancora forza Italia nel 2020...ahahhahaah

ItaliaSvegliati

Dom, 22/11/2020 - 12:17

Si può solo vergognare, parla chi assieme al governo ha dato 4 incapaci commissari in 1 settimana....

ziobeppe1951

Dom, 22/11/2020 - 12:35

Alsikar.... la Lega ti andava bene quando era al 3%... quando appunto contava un Alsikar

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 22/11/2020 - 12:38

La mafia quelli "buoni" li ha fatti fuori ...

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 22/11/2020 - 12:47

X -Alsikar- 10.39: ecco stanato il "lega-grillino" ... brutta razza. Non mi è affatto simpatico Salvini che dal 38% di consensi in un anno è sceso a un misero 23%, ma se penso all'altro Matteo, che dal 40% è precipitato al 3% ... mi consolo. gli italiani non sono poi così stupidi ...adesso attendo la definitiva caduta dei 5* che tengono ancora un miserissimo 15% grazie al fatto di essere al governo.

lomi

Dom, 22/11/2020 - 13:59

parlateci di Tallini....

venco

Dom, 22/11/2020 - 14:16

cgf 10,15 la lega non ha mai fatto manifestazioni di piazza a differenza di voi sinistri che ne fate anche per poco.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 22/11/2020 - 14:21

Querela strameritata. Unico inghippo, il soccorso rosso. Per molto meno si è mosso sempre.

starigospod

Dom, 22/11/2020 - 14:26

Non capisco, se non la manovra a carattere pubblicitario, della Lega che spera che Morra venga processato e nel caso fortuito di si, condannato. Dovrebbero sapere come funziona la giustizia! non parliamo puoi che si dimetta, devono sparagli prima! Non sono stati informati che è uno dei pentastellati, arrivati lì è più facile che si muova il Monte Bianco. Povera Italia!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 22/11/2020 - 14:51

Una grande confusione! Ma non c’è motivo di meravigliarsi, dato che ormai la confusione è presente ovunque intervenga il governo, ergo lo Stato. Quanto alla RAI che dire? Che non vedo ed ascolto i suoi prodotti che mi arrivano in televisione? Meglio Mediaset, che è pure gratuita!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 22/11/2020 - 15:18

Ormai il M5S sta mostrando tutti i suoi limiti, gli stessi dei suoi inventori. Sono diventati potenti con la promessa del “Reddito di cittadinanza”, che ha determinato il grande successo di Grillo e dei suoi, i “grillini”, che hanno stravinto le ultime elezioni grazie alla promessa del “Reddito di Cittadinanza”, soldi regalati a chi lavorava in nero o addirittura che di lavorare non ci pensava proprio, anche perché qualche aspirante non poteva lavorare stando in galera. Ma pare che tutto ciò ormai sia dimenticato: l’importante è “resistere”! Quasi in stile fascista!