Morra: "Salvini col rosario ha mandato messaggio per 'ndrangheta"

Il pentastellato Nicola Morra attacca Matteo Salvini: "Ostentare un rosario, votarsi alla Madonna dove c'è il santuario in cui la 'ndrangheta ha deciso di votarsi, significa mandare messaggi in codice ai mafiosi"

Morra: "Salvini col rosario ha mandato messaggio per 'ndrangheta"

"Salvini ha preso per i fondelli il Parlamento e un ministro della Repubblica non può prendere per i fondelli il Parlamento e i cittadini". Così il senatore pentastellato Nicola Morra ha attaccato il ministro dell'Interno nel corso del suo intervento a Palazzo Madama.

Secondo Morra, uno dei grillini più critici per l'alleanza con la Lega, ha ricordato a Matteo Salvini che non si possono chiedere "pieni poteri" in quanto la sovranità, in base alla Costituzione"appartiene al popolo". Ma l'attacco più veemente, il presidente della commissione Antimafia in Senato, lo ha riservato per quanto riguarda l'uso e l'abuso del rosario, dato che "la laicità dello stato è un valore indiscutibile" per qualsiasi uomo politico. E, poi, ha attaccato Salvini "che l'8 agosto ha fatto sapere urbi et orbi, dando la benedizione del Papeete che bisognava interrompere l'esperienza di governo" e, poco dopo, è partito per la Calabria dove ha ostentato un rosario."Ostentare un rosario, votarsi alla Madonna dove c'è il santuario in cui la 'ndrangheta ha deciso di votarsi, significa mandare messaggi in codice che uomini di stato debbono combattere e non favorire. Ma sicuramente è stato per ignoranza e non per intenzione", ha chiosato Morra.

La replica di Salvini non si è fatta attendere:"Il senatore Morra, ha detto che il rosario in Calabria è un omaggio alla 'ndrangheta. Io rifacendomi a Maria e al buon Dio, secondo Morra, ho mandato un messaggio alla ndrangheta. Ma vi rendete conto? Ora in Calabria non si può pregare la Madonna. Alla faccia della libertà".

Autore

Commenti

Caricamento...