I 5s archiviano già Crimi Adesso cambia tutto: sparisce il capo politico

La votazione sulla piattaforma Rousseau si è conclusa con la vittoria del Sì: nascerà un comitato di 5 membri che guiderà il partito

Si è conclusa ancora una volta la consultazione sulla piattaforma grillina Rousseau, ed in questa occasione gli iscritti hanno dovuto esprimersi in merito ad una importante modifica da apporre allo statuto del Movimento CinqueStelle. In seguito alla votazione della base, i pentastellati non avranno più un capo politico, bensì 5 figure che andranno a comporre un comitato direttivo della durata di 3 anni (e chissà se almeno questo mandato verrà rispettato).

Si tratta di una modifica di cui si parlava già da tempo: l'argomento era stato affrontato anche nel corso degli Stati generali convocati dal Movimento. Si tratta fra l'altro della seconda cunsultazione in merito a questo tema, dal momento che già in una precedente occasione gli iscritti erano stati chiamati ad esprimersi, senza tuttavia raggiungere la maggioranza assoluta. La votazione, inziata nella giornata di ieri e conclusa oggi alle ore 12:00, ha infine portato alla modifica dello statuto. Anche perché in questa occasione non è stato ritenuto fondamentale il numero dei soggetti votanti, quanto semplicemente la maggioranza dei voti espressi.

"Sei d'accordo alle seguenti modifiche dell'articolo 7 e conseguenti: Alla introduzione di un Comitato direttivo composto da 5 membri, che duri 3 anni, al cui interno, a rotazione annuale, è individuato chi svolgerà le funzioni di rappresentante legale, le cui deliberazioni siano a maggioranza dei membri?", è il quesito al quale gli iscritti alla piattaforma Rousseau hanno dovuto rispondere. Sono stati circa 11.514 le preferenze espresse in merito ai 6 quesiti posti dal Movimento, su una base di aventi diritto di 119.721. Secondo gli ultimi dati riportati, il Sì ha vinto con 9.499 voti ( il 79.5 % delle risposte), mentre i No sono stati 2.448 ( pari al 20.5%).

Il Movimento CinqueStelle cambia pertanto ancora forma, con l'addio al capo politico. Dopo Luigi Di Maio e Vito Crimi, arriva dunque il direttorio. E già si fanno alcuni nomi su chi potrebbe finire nel comitato direttivo: fra i più papabili Virginia Raggi e Dino Giarrusso. Alcuni pensano anche a Giuseppe Conte, che ha dovuto dire addio alla poltrona di presidente del Consiglio, come possibile membro del gruppo dei 5. Lui stesso del resto, abbandonando Palazzo Chigi, aveva promesso ai grillini che per loro ci sarebbe stato sempre.

"Preso atto dei risultati della presente votazione si procederà all'elezione del Comitato direttivo le cui regole di candidatura già pubblicate in data 8 febbraio 2021 sono state stabilite dal Comitato di Garanzia prima della modifica statutaria", si legge nella comunicazione del Movimento riportata da Agi. "Il Movimento CinqueStelle è l'unica forza politica che, grazie alla piattaforma Rousseau, dà ai suoi iscritti la possibilità di partecipare attivamente alle decisioni politiche".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 17/02/2021 - 16:28

In molti prevedono che il M5S sia destinato a scomparire dalla politica, salvo qualche miracolo da parte degli inventori del movimento. Pochi credono ad un Grillo rilanciato nella politica. Non c’è sostanza.

sparviero51

Mer, 17/02/2021 - 17:02

MA VERGOGNATEVI ,BUFFONI .QUATTRO GATTI CHE DECIDONO PER QUALCHE MILIONE DI PERSONE . SEMBREREBBE UN NUOVO GIOCO DA TAVOLO !!!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 17/02/2021 - 18:01

Deve essere motivo di grande orgoglio una piattaforma che ti dà sempre ragione eheheheheheheheheheheheheheheheh!

Popi46

Mer, 17/02/2021 - 18:03

I grillozzi in piattaforma hanno detto “sì “? Ma guarda che strano,non me lo aspettavo..... Ma ora che non hanno più un capo politico,per premio ne avranno cinque, 5 teste d’aglio che si azzufferanno con più gusto per tutti

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 17/02/2021 - 18:09

Piattaforma Rousseau: la "libertà" di mettere l'asino dove vuole il padrone eheheheheheheheheheheh!

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 17/02/2021 - 18:38

tranquilli, alle prossime elezioni sparirete tutti !

STREGHETTA

Mer, 17/02/2021 - 19:15

" Il numero è l'uno " -Non più capo politico per i 5Stelle, ma.. comitato di 5 membri. Sarebbe interessante capire perché sempre 5, perché questo numero quasi magico che pare rappresentare, nei sentimenti di qualcuno, la perfezione dell'antico numero tre. Al di là di questa curiosità che però non ci avvince più di tanto perché è abbastanza intuibile da che testa strampalata esce, per non dire sgangherata, resta che quel numero è un imbroglio. Da tempo infatti si è ormai capito, in quanto emerso in troppe occasioni, che l'unico numero realistico e rappresentativo di quel partito è l'uno. Il numero 1 è l'unico abbinabile davvero ai grillini, con buona pace dei loro slogan e i loro antichi strilli : perché in quell'armata raccogliticcia solo uno conta davvero, e sempre la cosa ricorre, viene confermata. Questo numero 1 è ovviamente Grillo,

STREGHETTA

Mer, 17/02/2021 - 19:16

Questo numero 1 è ovviamente Grillo, che è tutt'altro che un " padre nobile " ormai : non tanto e non solo perché di nobile non ha nulla, semmai del pecoreccio, ma perché, alla fine dei conti, è lui che tiene la scena ed è lui che decide. E'Grillo il burattinaio, che tira i fili a un Di Maio scelto appositamente e che mette da parte un Casaleggio ormai scomodo. Quanto a tutta la pletora degli altri, del suo popolo...stiano a guardare lo spettacolo. Poi facciano con la testa : " Si si, si si, si si ! "

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 17/02/2021 - 19:30

Destinati a sparire. Manifestà incapacità.