Musk: "Con me Trump torna su Twitter"

Il nuovo Ceo della piattaforma social: "Sbagliato e stupido rimuovere il suo account"

Musk: "Con me Trump torna su Twitter"

In attesa di sapere se, come pare possibile, Donald Trump tornerà alla casa Bianca (lo scopriremo tra due anni e mezzo), il Tycoon più divisivo della storia potrebbe tornare su Twitter. Lo annuncia Elon Musk, l'uomo più ricco del mondo secondo Forbes (il suo patrimonio è stimato il 219 miliardi di dollari), che di fatto è il nuovo proprietario del social che cinguetta, per acquistare il quale ha fatto un'offerta da 44 miliardi di dollari. «La decisione di bandire l'ex presidente Usa, Donald Trump, da Twitter è stata moralmente sbagliata e totalmente stupida», ha detto ieri il bizzarro imprenditore durante un evento organizzato dal Financial Times, prima di promettere la rimozione del divieto. «Credo che Twitter non dovrebbe imporre divieti permanenti», ha concluso Musk.

Insomma, si profila un Twitter meno politicamente corretto nelle mani dell'amministratore delegato di Tesla. Che ieri ha anche dettato i tempi della sua acquisizione: nella migliore delle ipotesi, ha detto Musk, Twitter diventerà suo in due o tre mesi. Il titolo di Twitter ieri ha ceduto lo 0,7 per cento in borsa, prima che Musk si pronunciasse su Trump, ma dopo che il multimiliardario aveva assicurato che i suoi piani per la piattaforma saranno allineati con le regole europee che richiederanno ai social media di fare di più sui contenuti illegali. Musk ha detto che i principi del Digital Services Act con cui l'Ue mira a imporre alle grandi multinazionali della rete una maggiore responsabilità sui contenuti illegali o nocivi che circolano sulle loro piattaforme «sono esattamente allineati con quello che pensiamo».

Twitter ha sospeso in modo permanente Trump, che poteva contare su oltre 80 milioni di follower sulla piattaforma, nel gennaio 2021, in seguito agli attacchi a Capitol Hill del giorno dell'Epifania da parte di suoi seguaci. La compagnia spiegò la sua decisione con «il rischio di ulteriori incitamenti alla volenza». Il dibattito sull'opportunità di una simile decisione da parte di un social ha infiammato l'opinione pubblica americana per mesi. Da parte sua l'ex presidente degli Stati Uniti ha annunciato di recente la sua intenzione di non tornare su Twitter anche qualora Musk dovesse rimuovere il divieto, assicurando di preferire Truth Social. «Mi piace molto, ci sono un sacco di persone iscritte. E mi piace anche Musk, è un'eccellente persona. Ma sono rimasto molto deluso quando Twitter mi ha escluso e non ho intenzione di tornarci».

Commenti