Politica

Niente penalizzazione e limiti. Ecco come funziona quota 100

Quota 100 di fatto debutterà con due mesi di anticipo su quanto previsto. Non più ad aprile ma a febbraio. Lega: "Nessuna penalizzazione"

Niente penalizzazione e limiti. Ecco come funziona quota 100

Quota 100 di fatto debutterà con due mesi di anticipo su quanto previsto. Non più ad aprile ma a febbraio. L'intesa trovata tra Lega e Movimento Cinque Stelle porterà all'uscita dal lavoro a 62 anni con 38 anni di contributi. Il provvedimento non dovrebbe portare a penalizzazioni sull'assegno. In queste settimane erano emerse alcune indiscrezioni che di fatto portavano invece nella direzione di una decurtazione dell'assegno con un addio al lavoro in anticipo rispetto alle quote fissate dall'attuale legge Fornero. Per l'avvio del provvedimento, come già annunciato dal Def, saranno stanziati sette miliardi. Anche sulle risorse destinate al superamento della Fornero erano nate alcune tensioni tra Movimento Cinque Stelle e Lega. I sette miliardi garantivano, secondo le stime, un avvio del nuovo sistema previdenziale da aprile.

Adesso il Movimento 5 Stelle e la Lega hanno trovato un'intesa per anticipare l'entrata in vigore a partire da febbraio. Sempre sul fronte pensioni inoltre va registrato anche l'ok al taglio delle pensioni d'oro che porterà 1 miliardo di coperture sulla manovra in tre anni. Di fatto sono state un po' limitati i piani grillini che invece prevedevano risosrse da 500 milioni all'anno proprio dalla sforbiciata sugli assegni. Infine sempre su quota 100 va ricordato che secondo quanto riportano fonti di governo non ci saranno limiti sulla platea che potrà accedere al nuovo trattamento pensionistico. Adesso la riforma dovrà passare sotto la lente di Bruxelles che ha già criticato fortemente il piano del governo.

Commenti