La Chiesa apre alla Lega: trema l'alleanza tra il governo e i vescovi

Dallo scontro sul no alle messe alla bocciatura del ddl sull'omotransfobia: sempre più vescovi italiani guardano con interesse alla Lega. E Salvini vede i porporati: "Incontri riservati, cordiali e costruttivi"

"Da lombardo non riesco a descrive l'emozione nel vedere la delegazione dei rappresentanti delle istituzioni, dei medici, infermieri e volontari in udienza dal Santo Padre, è stato come se fossero lì i miei genitori e i miei figli a ricevere l'abbraccio del Papa". Lo ha detto Matteo Salvini dopo l’incontro tra il pontefice e i camici bianchi lombardi, che in questi mesi hanno combattuto il Covid in prima linea negli ospedali della regione più colpita dal virus.

Mentre la sinistra manifestava in Piazza Duomo a Milano, per chiedere il commissariamento della Regione Lombardia per la gestione dell’emergenza sanitaria, sabato la delegazione guidata dal governatore Attilio Fontana varcava i cancelli di Porta Sant’Anna per essere ricevuta in Vaticano. Con medici e infermieri c’erano anche i vescovi delle diocesi che più hanno sofferto: Bergamo, Brescia, Cremona, Crema, Lodi.

Da Francesco è arrivato un abbraccio caloroso. "Siete le colonne portanti del Paese", ha detto a chi negli ultimi quattro mesi ha combattuto senza sosta per arginare gli effetti disastrosi della pandemia. Un incontro importante che si è concluso con l’invito al Papa in Lombardia, per portare conforto alle tante famiglie distrutte dalla tragedia del Covid.

Tra gli effetti dell'emergenza sanitaria c'è anche quello di aver rinsaldato i legami tra i vertici della Lega e il Vaticano. Soprattutto nelle ore più drammatiche, si apprende da fonti del Carroccio, "Salvini è stato in costante contatto con sacerdoti e vescovi, esprimendo il proprio ringraziamento per l’aiuto e l’impegno in prima linea offerto dai religiosi, in particolare negli ospedali". Contatti seguiti da incontri "cordiali, costruttivi e riservati", intercorsi in queste settimane con cardinali e vescovi, italiani e stranieri.

Non è un mistero che alle ultime elezioni il suo partito abbia fatto il pieno di consensi tra i cattolici praticanti, nonostante i numerosi attacchi da parte del mondo ecclesiastico, soprattutto sul tema dell’accoglienza. Ora però qualcosa sembra essere cambiato. Gli attriti con il governo Conte da una parte, e le politiche messe in campo dal Carroccio in materia di famiglia, natalità, disabilità e libertà civili, dall'altra, sembrano attirare anche chi prima guardava alla Lega con diffidenza.

Prova ne è il comunicato con cui la Cei ha bocciato i ddl sull’omotransfobia proposti da diversi esponenti della maggioranza e che il governo vorrebbe votare già a luglio. Una legge inutile secondo i vescovi italiani, che rischia di "aprire a derive liberticide". Osservazioni che ricalcano quelle dei parlamentari leghisti che si oppongono con forza al provvedimento. Per Simone Pillon, senatore della Lega, l’inizio della fine dell’idillio tra i vescovi e Conte è stato il manifesto del "nuovo umanesimo" scelto dal premier come stella polare del suo secondo mandato.

"Si tratta di un nuovo umanesimo anti-cristiano, fondato su basi laiciste, che ha portato ad una serie di azioni politiche discutibili: dal no alle messe all’aver affamato le scuole cattoliche paritarie durante la pandemia, minando il principio della libertà di educazione, uno dei punti fondamentali della dottrina cristiana", ci spiega al telefono. "Poi – va avanti – c'è la proposta dei cento parlamentari che hanno chiesto la legalizzazione delle droghe, la legge sull'omofobia". Iniziative che avrebbero irritato i vescovi italiani.

Così ora il nome di Matteo Salvini, nei Sacri Palazzi, non sarebbe più un tabù. "I suoi gesti sono stati compresi – assicura Pillon – e soprattutto su certi temi ormai è chiaro che la Lega, a differenza di altri, c’è". Anche la questione immigrazione non sarebbe più un ostacolo al dialogo. "Le nostre posizioni sono condivise da tanti presuli", assicura Pillon. Cita l’appello dei vescovi africani al Sinodo di Bari: "Ci chiedono di aiutarli a tenere lì i giovani e le famiglie". "Con l’immigrazione selvaggia in Africa si stanno spopolando interi villaggi e l’economia locale è al collasso", continua.

"Il loro discorso – assicura – ha segnato il discernimento di molti colleghi europei". Gli stessi che ora guarderebbero con più fiducia al partito.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Lun, 22/06/2020 - 10:31

UNA VOLTA SI DICEVA CHE SENZA SOLDI, NON SI CANTANO MESSE, ADESSO VA DI MODA DIRE CHE SENZA PRETE NON SI GOVERNA, SALVINI HA CAPITO E SI STA ADATTANDO, COMUNQUE SE SON ROSE FIORIRANNO

DRAGONI

Lun, 22/06/2020 - 10:32

OPERA DELLO SPIRITO SANTO?

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 22/06/2020 - 11:45

Svenimenti a raffica tra i cattocomunisti. Poverini!!

mariobaffo

Lun, 22/06/2020 - 11:50

Il titolo " La chiesa apre alla lega " quindi è la prova certa che il vaticano fa politica, ed il 30% di cattolici che votano o votavano per la lega erano esclusi.

Calmapiatta

Lun, 22/06/2020 - 11:53

Ne ho le tasche piene della Chiesa.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Lun, 22/06/2020 - 12:14

Alla buon'ora: sarebbe - lo dico da cattolico credente e praticante - opportuno che Papa Francesco ascoltasse tutti, ma proprio tutti.

scorpione2

Lun, 22/06/2020 - 12:20

fontana va a canossa. cari legaioli volere o dolere dovete tifare papa francesco.

giancristi

Lun, 22/06/2020 - 12:27

La politica della Lega sulla natalità coincide con la linea del Vaicano. Sui migranti, si può trovare un compromesso.

Malacappa

Lun, 22/06/2020 - 12:51

La chiesa ha capito chi vincera'le elezioni

jacaree1

Lun, 22/06/2020 - 13:05

sarà mica che hanno capito che ad andare dietro alla cirinnà rischiano di perdere per strada parecchia gente?

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 22/06/2020 - 13:41

I Vescovi italiani, conoscendo il sistema politico, guardano verso la Lega, il cui capo è notoriamente “cattolico”, mentre incerta è la posizione della Chiesa, stante la posizione del Papa Emerito. Un fatto è certo: nell’ultimo decennio le chiese sono sempre più vuote.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 22/06/2020 - 13:48

Mi hanno sempre insegnato che la Chiesa non si intromette nella politica...si tranne la chiesa di Bergoglio!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 22/06/2020 - 13:54

I Vescovi italiani, conoscendo il sistema politico, guardano verso la Lega, il cui capo è notoriamente “cattolico”, mentre incerta è la posizione della Chiesa, stante la posizione del Papa Emerito. Un fatto è certo: dal 2012 le chiese sono sempre più vuote.

savonarola.it

Lun, 22/06/2020 - 14:05

La chiesa, come la Fiat, è sempre stata dalla parte di chi comanda. Questo può essere un buon segnale.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 22/06/2020 - 15:05

In America il partito di Trump loda e invoca Gesù living hope, e tutto lascia pensare che stravinca le elezioni di novembre, alla faccia dello spiazzato Bergoglio, che cerca di riokkupare ambress ambress lo svuotato Cristianesimo.

ziobeppe1951

Lun, 22/06/2020 - 15:05

ssscccorpione2...muto ..che fino a ieri avete fatto il tifo per Palamara e vi è andata pure male

GINO_59

Lun, 22/06/2020 - 15:28

E con i vescovi cinesi nominati / imposti dal partito comunista cinese come la mettiamo?

amicomuffo

Lun, 22/06/2020 - 15:32

purtroppo la Chiesa, da che mondo e mondo, và a braccetto con chi gli conviene di più, questa la realtà...o vi siete dimenticati di chi ha firmato il primo concordato?

nerinaneri

Lun, 22/06/2020 - 15:54

ziobeppe1800: bibbiano...

ELZEVIRO47

Lun, 22/06/2020 - 16:04

Come camaleonti, a seconda della circostanza e delle convenienze.

FedericoMarini

Lun, 22/06/2020 - 17:21

LA LEGA DOPO AVER RIPETUTAMENTE OFFESO PAPÀ FRANCESCO CERCA DI RICUCIRE I RAPPORTI,SENZA RENDERSI CONTO CHE FRANCESCO E’ GIA’ IL FUTURO.QUEL FUTURO< POST CORONAVIRUS

lorenzovan

Lun, 22/06/2020 - 17:33

Bergoglio che apre al felpato ??..ma nonnci credo neanche se lo veo..contatene meno di balle..lolololol..o come prefrite..sogni di una notte di mezz'estate...lololol

antonmessina

Lun, 22/06/2020 - 18:19

omamma... che disastro...

paolinorispondi

Lun, 22/06/2020 - 18:54

Una cosa è certa, la maggiornza dei cattolici non guarda a sinistra, troppe incongruenze. I porporati legati alla sinistra sono quelli che hanno interessi economici. I parroci sul territorio gurdano di più alla lega e al centro destra. D'altronde come potrebbe un cattolico guardare a chi vuole lo disfaccimento della famiglia naturale, l'eliminazione delle scuole cattoliche, l'aborto insensato, l'eliminazione dei crocefissi dalle scuole, la legalizazzione delle droghe, eliminare il ruolo di maria in quanto madre, chiudere le chiese e sostituirle con le moschee, fare accogleinza non con il cuore e con l'amore come predicato da gesù ma per business e interessi disinteressandosi poi dell'accolto.

paolinorispondi

Lun, 22/06/2020 - 18:56

lorenzovan mi sembri un tantino preoccupato e ingelosito, volevi che aprisse a te? Dai vai a farti un aperitivo ai navigli con il tuo amichetto di merende.

carlo dinelli

Lun, 22/06/2020 - 19:01

Scorpione 2, se proprio ci tieni continua pure tu a tifare per "franceschiello", io resto della mia opinione