Fiducia, l'ira del centrodestra: "Ora colloquio col Colle"

Dopo il risultato della fiducia al Senato, dove Giuseppe Conte non ha raggiunto la maggioranza assoluta, il centrodestra vuole parlare con Sergio Mattarella

154 voti. No, 156. Due voti per Giuseppe Conte sono stati ammessi dopo la visione da parte dei senatori questori delle immagini dell'aula del Senato. Lillo Ciampolillo e Riccardo Nencini sono risultati assenti alle prime due chiamate e si sono presentati al voto quasi in contemporanea alla chiusura delle votazioni da parte di Maria Elisabetta Casellati. Per un soffio, quindi, Giueppe Conte ha superato la soglia dei 155 voti che quest'oggi si erano posti nella maggioranza come nuovo obiettivo, dopo aver capito di non poter in alcun modo raggiungere i 161, ossia la maggioranza assoluta al Senato. Eppure, Giuseppe Conte non ha vinto: 156 voti a favore, 140 contro e 16 astenuti. E ora il centrodestra si appella al Colle.

Antonio Tajani ha parlato dopo le votazioni: "Non hanno i numeri per governare. Nelle commissioni non potranno far approvare le proposte della maggioranza".Il vicepresidente di Forza Italia spinge Giuseppe Conte verso il Colle, perché "quando non si ha la maggioranza qualificata il governo è a rischio". E poi Tajani sottolinea che domani "lo scostamento di Bilancio si approverà solo perchè c'è il centrodestra". Il numero due di Forza Italia ha annunciato che verrà chiesto un colloquio con Sergio Mattarella.

Matteo Salvini è stato intervistato dal Tg1 subito dopo la chiusura del voto: "Ci rivolgeremo a Mattarella. C'è un governo che non ha la maggioranza al Senato e sta in piedi con chi cambia casacca". Il leader della Lega chiama a gran voce le elezioni per "dare la parola agli italiani. Gli unici a cui do la fiducia sono gli italiani". Successivamente, Matteo Salvini è stato intervistato da Bianca Berlinguer e ha commentato anche i voti di Ciampolilo e Nencini: "È un momento di squallore assoluto, quando Conte arriva in aula e dice che ha il governo migliore al mondo ma poi l'Italia è ultima per crescita economica e prima per morti di Covid, quando vai avanti tirando a campare con i senatori a vita e 3 senatori di Forza Italia dimmi tu... L'unica cosa è dare la parola agli italiani. Un Parlamento che usa il var per vedere se un senatore dormiva può gestire la pandemia, o può gestire i soldi del Recovery Fund? Facciamo che siano gli italiani a scegliere un parlamento all'altezza".

Matteo Salvini è particolarmente critico con quanto accaduto oggi al Senato: "Che schifezza. Che triste pagina. Che tristezza. Per arrivare alla maggioranza promettono poltrone. Per me la coerenza e la dignità valgono di più che le poltrone". E a proposito della possibilità di un governo di centrodestra, il leader della Lega apre alla possibilità di Giorgia Meloni premier: "In democrazia chi vince ha sempre ragione. E io ho fiducia negli italiani".

"Rispetto alle premesse e alle speranze di Conte e Casalino, le cose non sono andate come speravano. Sentivo parlare di decine di responsabili ma al netto di casi singoli, dall'altra parte ce ne sono di più, il centrodestra ha mantenuto la sua compattezza e non era scontato. Ho parlato con Salvini, parlerò con Berlusconi. Ora dobbiamo chiedere un colloquio con il Colle", ha dichiarato Giorgia Meloni a Fuori dal coro, il programma condotto da Mario Giordano su Rete4 al termine delle votazioni. Giorgia Meloni è risoluta nelle sue affermazioni e ribadisce quanto detto anche nei giorni precedenti: "Insieme dobbiamo chiedere un colloquio al presidente della Repubblica, andare a trovarlo per chiedere come intenda affrontare le prossime settimane. L'unica cosa che non si può fare è fingere che tutto vada bene". Il centrodestra tra ieri e oggi ha perso 3 elementi, due al Senato e uno alla Camera, ma si è mantenuto compatto per perseguire l'obiettivo.

Con Mario Giordano, Giorgia Meloni ha fatto i conti in tasca sui voti al presidente Giuseppe Conte: "Quello che dicono questi numeri è che la maggioranza assoluta al Senato è 161 voti, quello significa avere una maggioranza. Questo governo ne ha 156. Tra i senatori presenti oggi in Aula la maggioranza non vota la fiducia al governo, 157 a 156, non hanno la fiducia di uno dei due rami del Parlamento". Sugli scenari che si apriranno, Giorgia Meloni è chiara: "Escludo categoricamente l'ipotesi, come ho sempre detto, di far parte di governi insieme alla sinistra. Governi cosiddetti larghe intese o di unità nazionale secondo me non possono dare all'Italia le risposte di cui l'Italia ha bisogno. La tesi di governo a guida centrodestra è quella che sostenevo nel 2018. Si vuole arrivare dopo due anni? Va bene, non è il mio piano A".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Duka

Mer, 20/01/2021 - 10:09

Verso il colle passeggiata inutile portate 1Mln. di cittadini in piazza, riempite tutte le piazze d’Italia come farebbero i francesi visto che nel Paese siete la stragrande maggioranza. Ma se pensate che gli italiani sono felici d’essere governati dal Casalino andate pure a passeggio verso il colle.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 20/01/2021 - 10:21

Er popolo, i popolari, la garbatellese

Ilsabbatico

Mer, 20/01/2021 - 10:24

Concordo con "Duka" , piuttosto andate al colle con 1 milione di cittadini al seguito e poi vediamo Mattarella cosa dice e cosa fa..... Se andate solo voi 3 , non farà niente. Ricordatevi cosa è la sinistra!

giovanni235

Mer, 20/01/2021 - 10:32

Salvini e il centrodestra toglietevi dalla testa di ottenere qualcosa dal cosidetto Colle.Ottereste di più se vi recaste al Cairo a parlare con Tutankamon.Al Colle l'interesse per l'Italia è pari a zero.Interessa solo che LA NOTTE INSEGUE IL GIORNO E IL GIORNO VERRA'.Sapete perchè dopo il voto al senato Conte non è salito al Colle??? Semplice:il colle si era messo a dormire nel suo sarcofago gìà dalle otto,guai a svegliarlo!!!!

Giorgio Colomba

Mer, 20/01/2021 - 10:33

Parlare al Colle? Non c'è peggior sordo...

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 20/01/2021 - 10:56

NON è LUI AD ANDARE AL COLLE MA IL COLLE DEVE ORA ANDARE DA LUI E SUPPLICARE QUESTO BULLETTO DI ELIMINARE L'OPPOSIZIONE1

jaguar

Mer, 20/01/2021 - 11:01

Colloquio con il Colle? Mattarella si renderà irreperibile.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 20/01/2021 - 11:08

@pipporm - non fare il buffone tuo solito, comunsita. Qu ic'è in ballo la salvezza del paese. Lo so che voi siete per distruggerlo e condegnarlo agl istranieri, come già era vostra intenzione negl ianni 40 e 50. Ma non ve lo permetteremo, mai.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 20/01/2021 - 11:09

Il colle pare sordo, lo è sempre stato. Ci sarà bisogno di ampliphon.

Ritratto di PICONE43

PICONE43

Mer, 20/01/2021 - 11:14

Temo purtroppo che il presidente Mattarella, assolutamente di parte, non rispetterà la Costituzione ed aiuterà il tiranno Conte a perseguitare l'Italia e sopratutto, gli Italiani. L'ho detto moltissime volte, il vero problema è proprio Mattarella! Bisogna inscenare una manifestazione continua davanti al Quirinale per lo scioglimento delle Camere, senza se e senza ma!

Ritratto di PICONE43

PICONE43

Mer, 20/01/2021 - 11:18

Non importa un milione di manifestanti. Ne bastano 50000 per venti giorni. Non penso sia difficilissimo organizzarli!

WSINGSING

Mer, 20/01/2021 - 11:19

Vadano al Colle, vadano pure........

Calmapiatta

Mer, 20/01/2021 - 11:24

Ora, il Presidente Mattarella deve prendere atto della realtà. La prassi prevista dalla Costituzione è stata rispettata, gli esiti sono sotto gli occhi di tutti. Permettere che si continui con un governo di minoranza sarebbe una scelta nefasta che condurrebbe il paese alla stagnazione.

Ritratto di TORRENERA

TORRENERA

Mer, 20/01/2021 - 11:28

Calma ragazzi. Salvini, Meloni, datevi una calmata, così finirete per farvi ricoverare con seri disturbi epatici. Questa è la vita, così va il mondo, chi è fesso, ma proprio fesso fesso, finisce sempre per restare fuori dai giochi che contano. Non c'è niente da fare, è il vostro destino. Potete, una tantum, salire in cattedra, ma dura sempre poco. Rassegnatevi.

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 20/01/2021 - 11:41

Leonida55 11,08 condivido. Purtroppo i @PIPPORM – e company sono a affiliati al bilderbeg. E il bilderberg non vuole il CD al governo ostacolerebbe i loro piani per schiavizzare tutti.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 20/01/2021 - 11:42

Come? Volete andare al Colle? A fare che? L"inquilino sta dormendo,come osate disturbarlo per simili quisquilie? Mai svegliare il can che dorme,potrebbe anche mordere!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 20/01/2021 - 11:44

"Per me la coerenza e la dignità valgono di più che le poltrone" disse quello che dopo aver giurato fedeltà al cdx andò a farsi un governo coi 5S che insultava fino al giorno prima ...

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 20/01/2021 - 12:02

El presidente 11,44 prima - 1) RENZI: facendo un gesto di coraggio ma anche e di dignità io ho detto che se perdo il referendum non è soltanto che vado a casa ma smetto di fare politica. 2)Zinga io ve lo dico davanti a tutti e lo dirò per sempre. Io mi sono persino stancato e lo trovo umiliante mi sono persino stancato di dire che non intendo favorire nessuna alleanza o accordo con i m5s. Li ho sconfitto due volte e non governo con loro imparassero a sconfiggerli chi mi accusa di questo non il contrario. 3)DI MAIO io con il partito di bibbiano non voglio averci nulla a che fare. Con il partito che in Emilia Romagna toglieva alle famiglie i bambini con l’elettro shock per venderseli io non voglio avere nulla a che fare.

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 20/01/2021 - 12:03

El presidente seconda 4) CONTE io personalmente l’ho detto. Non ho la prospettiva di lavorare per una nuova esperienza di governo ma la mia esperienza di governo termina con questa. 5)DI BATTISTA io credo che veramente con il massimo rispetto credo d’aver risposto a questa domanda forse un milione di volte, allora per essere ancora più chiari, nei giorni in cui il m5s, che non succederà mai, si dovesse alleare con i partiti responsabili della distruzione dell’Italia io lascerei il m5s.

schiacciarayban

Mer, 20/01/2021 - 12:14

"l'ira del centrodestra" - Invece di essere sempre in preda all'ira perchè non fanno qualcosa? Se non sono capaci, cambino mestiere... già ma dove lo trovano un mestiere pagato 15 mila al mese seza aver nessuna competenza?

florio

Mer, 20/01/2021 - 12:14

El Presidente, non dica belinate gratuite tanto per fare falsa propaganda. Allora non c'erano alternative, impossibile tornare al voto la maggioranza dal CDX non era stata raggiunta, i 5stelle avevano il 30% nella coalizione di CDX chi aveva la maggioranza dei voti era la Lega con il 17%. Decisero tutti d'accordo di fare l'alleanza con i 5 stelle per governare il paese, visto che le differenze erano abissali, fu stipulato un contratto da ambo le parti per le cose da fare. Dopo un anno Salvini ebbe il coraggio di staccare la spina perchè con i 5Stelle che avevano la maggioranza era impossibile andare avanti per i continui no a tutto. Poi per non permettere agli italiani di andare al voto si è fatto avnti il PD (mai con quelli di Bibbiano, Zingaretti mai con i 5stelle) eccovi al governo e i risultati li vediamo, squallidi impresentabili. Contento sig. Presidente?!

Sabino GALLO

Mer, 20/01/2021 - 12:23

Attaccare con violenza gli avversari politici immediatamente dopo le elezioni è un errore ! Che si traduce in una giustificazione degli avversari per un eventuale errore che commetteranno a breve! Qualsiasi "attacco politico" deve avere una "evidente giustificazione"! Altrimenti l'avversario avrà tutte le buone ragioni per difendersi! "Buone ragioni" che utilizzerà anche il "popolo che sostiene l'avversario". E' necessario che anche "quel popolo" abbia il tempo di capire se il Governo che sostiene potrà "restare in piedi"! La situazione è molto difficile! La migliore soluzione è quella di unire al meglio,con fredda razionalità, le due "parti del Popolo"!

Calmapiatta

Mer, 20/01/2021 - 12:24

@TORRENERA Ti è sfuggito il nocciolo della questione. I cittadini di questo paese, non sono distaccati spettatori o ardenti tifosi, ma protagonisti di questi eventi. Salvini, Meloni, Conte o Zingaretti, non hanno importanza, perchè tutto ciò che accadrà passerà sulla nostra pelle. questo governo di incapaci, ci costerà, a me e anche a te, sangue.

Altoviti

Mer, 20/01/2021 - 13:14

Meglio appellarsi a mago Bruscolino, c'è più probabilità di essere ascoltati!