Ora Matteo Salvini può vincere pure a Capalbio

Il centrosinistra si presenta diviso a Capalbio. Il centrodestra ci crede e Matteo Salvini guarda con attenzione a un trionfo che sarebbe simbolico

Salvini nella vecchia baraccopoli di San Ferdinando
Salvini nella vecchia baraccopoli di San Ferdinando

Che la Lega di Matteo Salvini abbia incrementato le sue percentuali elettorali in alcune zone della Toscana non rappresenta più di tanto una notizia. Le vittorie conseguite a Pisa e a Siena da parte del centrodestra e di alcune liste civiche sono ancora lì a testimoniare quanto le tendenze elettorali possano essere cambiate, nel corso di questi ultimi anni, in alcune zone di una delle "regioni" più "rosse".

Adesso, però, la coalizione citata potrebbe conseguire quello che sarebbe un trionfo storico soprattutto da un punto di vista figurativo: a cadere, stando pure a quanto riportato su Il Corriere della Sera, potrebbe essere Capalbio. Sembrano finiti, insomma, i tempi in cui il Partito Democratico poteva vantare di aver colorato di rosso l'intera mappa elettorale del centro nord. Sarebbe, con le dovute proporzioni, come se Donald Trump vincesse a New York o come se Marine Le Pen trionfasse su Macron a Parigi.

C' è un fattore, più di ogni altro, che suggerisce alla politologia l'esistenza di un'eventualità di questo tipo: il centrosinistra, che a Capalbio è legato - oseremmo dire "culturalmente" - anche per via delle serie di dimore appartenenti a leader nazionali, non ha trovato la quadra. I progressisti, insomma, si presentano con due candidati a primo cittadino. Il centrodestra, invece, ne ha uno solo, che corrisponde al nome di Valerio Lanzillo.

La neo - gestione democratica di Nicola Zingaretti sembrava aver riportato in auge le tipiche istanze della "sinistra di Capalbio", quelle internazionaliste e socialisteggianti. Il centrodestra, però, potrebbe stroncare sul nascere la riedizione di qualcosa che abbiamo già visto, affermandosi persino nella capitale allegorica della sinsitra radical chic. L'appuntamento coincide con quello valevole per il rinnovo del Parlamento europeo. Si dice che Nicola Zingaretti possa risollevare le sorti del Pd. Quello che si vocifera rispetto a Capalbio, però, sembra smentire pure i più ottimisti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti