Politica

Ora Scanzi rosica: “Vince Berlusconi”

Il giornalista sbotta su Facebook contro la decisione di Mattarella

Ora Scanzi rosica: “Vince Berlusconi”

Mattarella ha sbagliato tutto. Il Capo dello Stato le ha prese tutte fino a una settimana fa: bravo. Poi ha combinato qualcosa di osceno e inaccettabile col “caso Savona”. Di fatto Mattarella ha certificato che votare, in questo paese, non serve a una sega. Conta più un diktat tedesco di 17 milioni di voti. Daje”. Lo scrive Andrea Scanzi in un lungo post su Facebook in cui le ha per tutti: presidente della Repubblica su tutti, ma ovviamente anche Silvio Berlusconi e Matteo Renzi. Più tenero, invece, su Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Per esempio, ecco cosa scrive: “Di Maio, ma che te ridi? L’ho scritto in tempi non sospetti e lui si è arrabbiato, ma non mi pare di avere avuto torto: mai fidarsi di Salvini, del Quirinale e più in generale di chi è più scaltro di te. “Faremo la storia”, “Saremo il governo del cambiamento”, “Dureremo cinque anni”. Ma de che, Di Maio? De che? Sei stato bravissimo a trattare Berlusconi per quello che è, ma sei anche stato di una ingenuità commovente. Ricordati: i 5 Stelle, al potere, non li faranno andare mai. È l’unica certezza nello scacchiere politico nostrano”.

Scanzi contro tutti

Ma non è finita qui: infatti, il giornalista de Il Fatto Quotidiano ha poi puntato il dito contro Berlusconi: “Vince anche Berlusconi. È felice anche Berlusconi, perché - per quanto al tramonto - andrà al governo con tutto il centrodestra e potrà star tranquillo: niente leggi anticorruzione, niente Daspo ai corrotti, niente lotta alla prescrizione sbarazzina, niente legge sul conflitto di interessi. A fine anno avremo tutto il centrodestra al potere. E dovremo ringraziare quello che, secondo non pochi fenomeni “de-sinistra”, “ha salvato la democrazia”. Una prece”.

La conclusione del suo messaggio social del simpatizzante grillino è sulla stessa falsariga, estremamente polemica contro il capo dello Stato: “Le elezioni sono inutili, Mattarella ha regalato il paese a Salvisconi e i mastini che hanno azzannato il pericolosissimo Conte possono ora serenamente ricominciare a leccare quel che resta di Renzi. Buona catastrofe e condoglianze”.

Commenti