Parigi, colpo grosso in autostrada

Due sorelle del Qatar assaltate nella loro Bentley. Rubati 5 milioni

La loro Bentley, noleggiata con autista, aveva appena lasciato l'aeroporto di Parigi La Bourget, quando due rapinatori incappucciati hanno raggiunto la vettura costringendola a fermarsi al lato della strada vicino ad una stazione di servizio. Con gas e lacrimogeni, hanno stordito i passeggeri, portandosi via vestiti, gioielli, bagagli, e riuscendo a scappare con un bottino dal valore di 5 milioni di euro.

La maxi rapina ai danni di due sorelle qatariote è stata messa a segno lunedì intorno alle 21.30 sull'autostrada a nord della capitale francese. Le donne erano appena atterrate in Francia ed erano dirette nel centro a Parigi, quando la loro vettura è stata pedinata e bloccata. L'ennesimo furto milionario riaccende le polemiche sulla sicurezza di un tratto, quello autostradale, già frequentato da criminali che prendono di mira auto di lusso o stranieri danarosi appena sbarcati sul suolo francese, magari carichi di bagagli e gioielli.

Nell'aprile dello scorso anno una collezionista di arte coreana si era vista portare via 4 milioni di euro in gioielli che aveva con sé a bordo del taxi su cui viaggiava. Nell'agosto 2014 uomini armati avevano attaccato un convoglio di auto appartenenti ad un principe saudita diretto a Le Bourget e rubato 250mila euro.

Lo scorso ottobre, poi, questa volta nel centro di Parigi e in piena settimana della moda, il colpo milionario a Kim Kardashian, la 35enne star americana dei reality e moglie del rapper Kanye West (che ieri è stato ricoverato d'urgenza per un esaurimento e ha cancellato il tour). L'attrice era stata sequestrata nella sua camera d'albergo da cinque uomini armati travestiti da poliziotti, che avevano fatto irruzione con il volto coperto.

I malviventi avevano ammanettato la guardia del corpo che stazionava fuori dalla stanza dell'Hotel Particulier.

Commenti