È partita la guerra dei giudici ​alla nuova legittima difesa

I rilievi di Mattarella alla legge trovano concordi le toghe: "Nessun automatismo". E spunta già il ricorso alla Consulta

C'era da aspettarselo: è partita la battaglia della magistratura alla legittima difesa. Ieri il presidente della Repubblica ha promulgato la legge bandiera della Lega (e del centrodestra) e c'è già chi, tra le toghe, sembra studiare il modo per impedire che la difesa diventi per davvero "sempre legittima".

I magistrati parlano di "incertezza", sottolineano "problemi interpretativi" e qualcuno evoca il ricorso alla Corte Costituzionale. Il Viminale è avvertito. "I rapinatori da oggi sanno che se entrano in una casa, un italiano può difendersi senza rischiare di passare anni davanti a un tribunale in Italia", esulta Salvini. Ma la battaglia non è ancora finita.

Nel mirino delle toghe sono finite due questioni: la prima, quella del "grave turbamento", condizione che con la nuova legge giustifica il ricorso alla legittima difesa. Per Mattarella il testo "presuppone" che sia un concetto "obiettivo" e non "soggettivo". Dunque sarà il giudice a valutare se vi sia effettivamente stato "grave turbamento" nel momento in cui viene esploso un colpo di pistola. La seconda, invece, riguarda l'articolo 1, dove la riforma prevede che la difesa sia "sempre" legittima: non sarà più necessario che il bandito mostri la pistola, ma basterà la minaccia generica di usare violenza per giustificare la reazione della vittima. Un salto epocale, ma che sembra andare un po' di traverso ai magistrati.

L'obiettivo della riforma, in fondo, era ed è chiaro: togliere discrezionalità ai giudici (e ai pm). Nel 2006 il governo Berlusconi decise di introdurre la legittima difesa domiciliare, stabilendo il diritto all'autotutela della propria casa, del negozio o dell'ufficio. Sembrava una rivoluzione. Il fatto è che alla fine le toghe ne hanno limitato l'applicazione. Molti giudici si sono domandati infatti cosa intendesse il legislatore per "pericolo di aggressione": basta la minaccia? La pistola deve essere vera o basta lo sembri? O addirittura serve che il bandito spari per primo? Nel 2014 la Cassazione precisò che l'ingresso fraudolento o clandestino in una dimora non era sufficiente per dichiarare la legittima difesa. Poi, con una sentenza del 3 luglio 2014, disse che la legittima difesa domiciliare non poteva "giustificare l'uccisione con uso legittimo delle armi di un ladro introdottosi in casa quando sia messo in pericolo soltanto un bene patrimoniale dell'aggredito".

È proprio su questi due punti che il Parlamento è intervenuto. D'ora in poi affinché scatti la legittima difesa non sarà necessario che il ladro abbia un'arma in mano, bensì sarà sufficiente la sola minaccia di utilizzarla. Inoltre, non sarà necessario che la minaccia sia espressamente rivolta alla persona (è prevista la difesa della "propria o la altrui incolumità" e dei "beni propri o altrui"). Infine, con il nuovo testo si esclude la punibilità di chi si è difeso in "stato di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo in atto". Un cambio di passo notevole.

Non è un caso dunque se i magistrati hanno esultato nel leggere la lettera inviata da Mattarella alle Camere. Il Colle non approva il testo, è evidente. E i magistrati condividono il passaggio in cui sottolinea che, affinché la difesa sia legittima, debba continuare a sussistere l'urgenza di difendersi da un pericolo attuale (ossia in atto, contemporaneo) di un'offesa ingiusta. "La valutazione in concreto della proporzionalità, nonostante l'illusoria introduzione della paroletta magica 'sempre', rimane imprescindibile", dice oggi l'ex procuratore di Milano, Edmondo Bruti Liberati, in una intervista a Repubblica. "Il Presidente ha escluso ogni illusione di automatismi e presunzioni di legittimità" e "non basterà addurre genericamente un 'grave turbamento'".

Rilievi rispettabili quelli dei magistrati, per carità. Ognuno può pensarla come vuole. L'avvertimento dell'Anm però ha il sapore della sfida: "Nella concreta applicazione - ha avvisato Grasso - se emergeranno dubbi di costituzionalità, saranno sottoposti al vaglio della Corte Costituzionale". Tradotto: attendiamoci un intervento della Consulta. Secondo la legge, infatti, sono gli stessi giudici (all'interno di un processo) a poter chiedere l'assist della Suprema Corte. È probabile che accadrà, l'Anm l'ha fatto capire chiaramente. Per Grasso il "grave turbamento" è "un elemento di possibile incertezza", dunque "i giudici che di volta in volta saranno chiamati ad applicare questa nuova norma" decideranno come interpretarla. E eventualmente "tutto sarà sottoposto alla Consulta". A quel punto la Corte Costituzionale valuterà il testo e potrebbe dichiararlo incostituzionale. Costringendo così il Parlamento a ricominciare d'accapo.

Commenti
Ritratto di Gius1

Gius1

Sab, 27/04/2019 - 12:19

devono pur fare qualcosa dato che non fanno nulla tutto l´anno e incassano fior di quattrini.

contravento

Sab, 27/04/2019 - 12:21

IL DEGRADO , IN ITALIA, E' INIZIATO DAI PRIMI ANNI 70, E A QUANTO SEMBRA NON VUOLE ARRESTARSI.

Ernestinho

Sab, 27/04/2019 - 12:21

E ti pareva! Probabilmente i delinquenti avranno protestato!!!!!!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 27/04/2019 - 12:23

Allora? Forza Italia e riscriviamo le Leggi Penali altrimenti tutto rimane come prima. Shalòm.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Sab, 27/04/2019 - 12:25

L'Italia è l'unico paese al mondo dove la magistratura vuole e gode di un autonomia totale e di una discrezionalità altrettanto totale. Se non vogliono essere controllati non possono avere discrezionalità su nulla, non solo sulla difesa personale. Soprattutto devono iniziare a rispondere di tasca propria e con il carcere degli errori e degli orrori che commettono.

Ritratto di C.L.N.

C.L.N.

Sab, 27/04/2019 - 12:27

Le vittime delle aggressioni in casa o dei ladri di appartamento saranno sempre ostaggio dei giudici se non si riforma la magistratura e la si mette al suo posto. Sino ad allora la difesa non sarà mai completamente "libera" e "legittima", almeno per i giudici.

Anonimo (non verificato)

SAMING

Sab, 27/04/2019 - 12:32

E si ricomincia da capo. I magistrati stanno, evidentemente, dalla parte del ladro o dell'illegitimo intruso. In un paese di ladri come è l'Italia e di intrusi che quì gazzovigliano gratis, non poteva esserci,infatti, che una magistratura "ad hoc"

Ritratto di akamai66

akamai66

Sab, 27/04/2019 - 12:37

Leggendo attentamente i commenti su ALTRI blog, molta gente non ha capito che sua ECCELLENZA in pratica afferma che nulla cambia, dando così il go ai magistrati per scatenare la controffensiva. Non c’è niente da fare, per mia esperienza tecnica, siccome vi sono abitazioni dove non è agevole di per sé difendersi, ne vedremo delle brutte. E poi c’era da aspettarselo che su ogni legge della Lega ……Berlusconi docet! Pensare, come scrive qualcuno di risolvere il problema all’origine modificando l’ordinamento giudiziario è una UTOPIA, significa modificare la costituzione per cui servono i famigerati 2/3, considerando che PD e 5* sarebbero contrarissimi è finita prima di nascere. Tenete da ultimo presente che i due unici Presidenti che hanno provato a dire qualcosa , di poco, ma hanno finito il mandato prima…che strano!

ilpassatore

Sab, 27/04/2019 - 12:39

Uno dei grandi problemi italiani e'la troppa giurisprudenza - l'hanno affinata talmente tanto che anziche' aiutare, complica tutto o quasi.Trovatemi un paese dove esiste il"GRAVETURBAMENTO". Non abbiamo ancora l'automatismo incorporato per controllare il livello emozionale magari su scala da 1 a 10.D'altrtonde si capisce perche' liberano subito i clandestini che delinquono - sono tutti affetti da grave turbamento. Salvini, prima che ti distruggano vedi di provvedere.

mzee3

Sab, 27/04/2019 - 12:47

Ma era ovvio che sarebbe successo! L'arroganza e la ignoranza del salvinismo porta a queste storture. Volevano avere una scarpa con il tacco in punta?La legge italiana è basata sul giudizio del giudice. Ogni legge può essere vista sia in maniera riduttiva o estensiva. E poi… diciamocela tutta ; chi può stabilire a posteriori i grado di disagio dello sparatore?Piuttosto dove afare una legge che puniva i giudici se sbagliano ma per sbagliare la legge deve..DEVE ESSERE CHIARA E NON DARE AL GIUDICE POSSIBILITA' DI INTERPRETAZIONE.

MEFEL68

Sab, 27/04/2019 - 12:48

Quando studiavo diritto pubblico, avevo imparato che uno dei principi fondamentali dell nostra Costituzione è la ferrea e invalicabile suddivisione dei 3 poteri dello Stato (legislativo, esecutivo e giurisdizionale). Il primo deve fare le leggi; il secondo le deve gestire e il terzo punire chi le viola.Ora mi sembra che la Magistratura, in barba alla Costituzione, tenti di sconfinare entrando a gamba tesa nel Parlamento. Se è vero, come si afferma, che la Magistratura deve godere della propria indipendenza, è pur vero che anche al Parlamento deve essere assicurata tale autonomia. Se la legge dice che chi ruba una mela deve essere condannato con una reclusione che va da 3 a 5 anni, il poteree discrezionale del Giudice deve muoversi in questo ambito. La condanna non deve essere ne inferiore a 3 ne superiore a 5. Per dirimere eventuali dubbi ci sono altre vie. Non certo agli sconfinamenti di alcuni Giudici.

mzee3

Sab, 27/04/2019 - 12:51

Se salvini voleva avere una legge come piace a lui doveva imporre ai giudici una legge...ma siccome salvini è furbo non l'ha voluta fare perché sarebbe stato tacciato di totalitarismo mentre a lui basta quel tanto per dire ...io ho fatto una legge..poi che funzioni come vuole lui oppure no ha poca importanza...il popolo è sempre sotto pressione e lui mangia nutella.

amedeov

Sab, 27/04/2019 - 12:52

I magistrati invece di deligittimare il lavoro del parlamento, incominciassero a lavorare sul serio riducendo le cause arretrate. Ogni legge è soggetta a modifica ma non a stravolgimenti

handy13

Sab, 27/04/2019 - 12:55

...in pratica NON cambia niente, Salvini si è fatto fregare ancora una volta, i suoi NON sanno scrivere neppure le leggi,... e poi a margine di tutto se il processo lo perdi PAGHI e RISARCISCI il ladro,.... " grave turbamento" ma chi l'ha inventato.?

apostrofo

Sab, 27/04/2019 - 12:58

Ma le leggi non le faceva il Parlamento ? Dalla Magistratura ci si aspettava solo, e non è poco, una giusta giustizia.

mich123

Sab, 27/04/2019 - 13:00

É vero che questa legge fa storcere il naso. Se il Parlamento l'ha scritta é perché ci sono dei giudici che hanno sbagliato mestiere.

antoniopochesci

Sab, 27/04/2019 - 13:01

Ok oggi è 27 aprile, primo giorno della promulgazione della nuova legge. Di fronte a chi grida " al lupo, al lupo" al Far West prossimo venturo, alla deriva pistolera e ad altri lugubri presagi, vediamo l'anno prossimo ( 27 aprile 2020 ) quanti saranno i malintenzionati e balordi vari, entrati nelle nostre case non per prendersi il caffè, che cadranno sotto il piombo degli sceriffi fai da te.

adal46

Sab, 27/04/2019 - 13:04

Il grande merito di questi togati è di illuminare le persone sul fatto che non ci si può attendere giustizia umana a questo mondo.

Montesquieu2000

Sab, 27/04/2019 - 13:07

Continua la (tragi)commedia dell'assurdo. Del resto cosa aspettarsi in uno Stato in cui non pochi predicano che "il denaro è lo sterco del diavolo" (Papa Francesco, 2015)? Dunque rubare nelle abitazioni non è poi così grave. Ben diversa è la morale protestante e anglosassone.

caren

Sab, 27/04/2019 - 13:14

I fatti, cioè ciò che sta succedendo tutti i giorni in Italia, da un anno a questa parte, non hanno bisogno di commenti: si commentano da soli.

Montesquieu2000

Sab, 27/04/2019 - 13:28

Siamo allo scontro fra poteri dello Stato di diritto. Le conseguenze potrebbero essere fatali per la democrazia. Siamo arrivati a questa situazione per la volontà di una parte della magistratura di dare scacco matto al potere legislativo. ("vedete, noi contiamo più di voi"). Hanno l'appoggio di quella parte della sinistra che vuole governare per diritto quasi divino. Ricordiamocelo il 26 maggio.

agosvac

Sab, 27/04/2019 - 13:41

Si possono fare tutte le leggi possibili ed immaginabili ma, se non si modifica la struttura della Magistratura rendendola più "normale" si avranno sempre interpretazioni fantasiose per dare l'ultima parola ai magistrati. E con Magistratura intendo anche la Corte Costituzionale. Nella gestione dello Stato non può esistere un potere che sia superiore allo Stato stesso, sennò tanto vale dare ai magistrati e solo ad essi il Governo e non ai politici eletti dai cittadini.

Montesquieu2000

Sab, 27/04/2019 - 13:42

La riforma della legittima difesa si è resa necessaria a fronte di interpretazioni per lo meno assurde da parte dei giudici. Su questo penso siamo tutti d'accordo. Per qualche toga la difesa è legittima solo se reagisco contro il criminale che mi punta la pistola alla testa. Se gli sparo appena si volta e lo colpisco alla schiena, allora il criminale divento io con tutte le conseguenze, penali e patrimoniali. Se in Italia non si riesce a dirimere questo dilemma (per me del tutto inesistente), sentiamo cosa ne pensano alla Corte di Strasburgo, dove ci sono meno cattocomunisti.

billyserrano

Sab, 27/04/2019 - 13:42

Che la magistratura avrebbe cercato di vanificare tale legge era cosa nota fin da sempre, infatti si stanno muovendo per contrastarne l'applicazione, magari supportati dal PDR. Quindi mentre stavano studiando codesta legge, non era possibile farla in modo chiaro e inequivocabile,in modo che non fosse possibile interpretarla e opporsi? Ora mi sembra che siamo al punto di partenza, se uno entra in casa mia alle tre di notte, scassinando porte o finestre, devo prima chiedergli che intenzioni ha, e comportarmi di conseguenza?

Fermi

Sab, 27/04/2019 - 13:46

Il grave turbamento cessa di comparire soltanto dopo la decima/ centesima incursione dello/degli sconosciuto/i perché nelle precedenti incursioni la vittima si domanda, e ha solo poche frazioni di secondo per rispondere, se l'incursore sia entrato solo per rubare o sia disposto anche a uccidere. I giudici conoscono cos'è una scelta prudente? Mi desta ancor maggiore stupore la pilatesca risposta del pdr. COSTORO NON HANNO IL MINIMO BUONSENSO

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 27/04/2019 - 13:49

Strano questo attaccamento delle toghe alla legge antica e sbagliata. Anche il Quirinale ha manifestato contrarietà alla "nuova" legittima difesa, forse perché fortemente protetto dalle sue guardie, tutela che non ha il Popolo, quello formato da coloro che lavorano e non rubano. Strano il Bel Paese, laddove i ladri sono tutelati contro la difesa del cittadino "buono". E non solo, dato che per i delinquenti l'azione penale cessa se il processo a loro carico va troppo alle lunghe. Un "sistema" che difende i delinquenti e punisce chi cerca di difendersi in modo adeguato al pericolo. Tutto un sistema politico-giudiziario che tutela i delinquenti e punisce il popolo che osa difendere i propri beni, la vita, la famiglia e la vita. O no?

HARIES

Sab, 27/04/2019 - 13:53

In Italia, il mestiere più redditizio è fare il Magistrato. Si guadagnano tanti soldi e, se ti allinei al Partito Comunista e al Presidente della Repubblica, rischi pochissimo. Non per nulla le loro toghe sono sempre di colore rosso fiammante. Bisogna cambiare la Costituzione in due punti fondamentali: 1) Elezione del Presidente della Repubblica con voto popolare. 2) Possibilità di processare civilmente o penalmente i Magistrati che sbagliano.

Antibuonisti

Sab, 27/04/2019 - 13:55

questo paese non si salverà' se prima non si fa la madre di tutte le riforme, quella della magistratura.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 27/04/2019 - 13:58

La durata dei processi è fanalino di coda dell'europa e forse del mondo,ecco a cosa dovete fare la guerra.

t.francesco

Sab, 27/04/2019 - 14:17

MA IL CAPO DEI GIUDICI CHE DICE ????

ESILIATO

Sab, 27/04/2019 - 14:34

Responsabiliziamo la magistratura....chi sbaglia paga.....

il veniero

Sab, 27/04/2019 - 14:50

Supercasta .

carpa1

Sab, 27/04/2019 - 14:51

Eliminare subito consulta, corte costituzionale e vertici della magistratura che DEVONO essere eletti dai cittadini e non dai politici di turno che fra l'altro, chissà com'è, sono sempre stati eletti dai rossi; ed è per questo che il paese non si trova più in sintonia, da decenni, con queste cariatidi della burocrazia e dell'ingiustizia.

mzee3

Sab, 27/04/2019 - 14:54

Handy13 ### sbagliato! E' felpini che ha fregato gli italiani. Lui li ha illusi di trovare una soluzione ben sapendo che le leggi sulla legittima difesa esistono già. LI AVETE VOTATI? SPARATE E SARETE SALVATI DA SALVINI!!! Ahahahaha… Lui vi cerrà a trovare in galera per farsi rieleggere e voi ...dentro! ahahahahahahahahahahahahah

Valvo Vittorio

Sab, 27/04/2019 - 15:24

La norma (se ho ben capito) stabilisce la proporzionalità del mezzo difensivo e offensivo! Il altri termini se l'intruso ha una rivoltella, il proprietario non può reagire con un fucile mitragliatore; oppure, come avviene fra cavalieri di vecchio stampo, concordano prima le armi pari? Credo che questa cavalleresca norma non esista in questo mondo e forse neanche fra alieni. Povera Italia, da che menti illuminate è governata!

VittorioMar

Sab, 27/04/2019 - 16:18

..Avviso ai naviganti che la LEGA HA SEMPRE E SOLO IL 17% in Parlamento...ma se avesse il 33 % tante cose si potrebbero MODIFICARE...anche questa LEGGE !!..e che il PdR è stato eletto dal 20% dell'elettorato Italiano...e durerà ancora per 3 anni ...poi...si vedrà ...!!!

zadina

Sab, 27/04/2019 - 16:23

Da semplice cittadino sembra che i giudici col la legge della legittima difesa abbiano paura di rimanere disoccupati e cercano di complicare le cose, il lavoro lo anno e come dal momento che la giustizia è arretrata con le sentenze di diversi anni e siamo verso gli ultimi in Europa come tempo di definitivo giudizio de è un grosso problema per tutta la popolazione, meno parole e più lavoro.

Alain#

Sab, 27/04/2019 - 16:37

JSBSW67: Mai sentito parlare della separazione (o divisione) dei poteri (legislativo, esecutivo, giuridico)?? E' uno dei principi fondamentali dello stato di diritto e della democrazia! Brutta bestia l'ignoranza, eh?

Alain#

Sab, 27/04/2019 - 16:45

Sacrosanto: la difesa non è sempre legittima. Quello che molti ignorano è che, è vero, il Parlamento fa le leggi, ma queste non devono andare contro i principi della Costituzione. Se no sono incostituzionali e interviene La Corte costituzionale che, nell'ordinamento italiano, è un organo di garanzia costituzionale cui è demandato - tra gli altri - il compito di giudicare la legittimità degli atti dello Stato. Difficile da capire?

roberto zanella

Sab, 27/04/2019 - 16:53

VANNO AZZERATI TUTTI QUANTI. ELEZIONE DIRETTA DEI MAGISTRATI. IN MODO DA LICENZIARLI SU DUE PIEDI IN CASO DI ERRORE. CANCELLAZIONE DELL'ANM. RIVEDERE L'ELEZIONE DEI MEMBRI DEL CSM. SECONDO VOI INVOCHERANNO LA LEGITTIMA DIFESA?

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 27/04/2019 - 16:56

Ma quali "problemi interpretativi"! La Legge si applica non si INTERPRETA, come vorrebbero lor signori togati, specialmente quelli strabici che guardano solo a destra.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 27/04/2019 - 17:04

MAMMA MIA IO DA BUON CITTADINO ITALIANO DOVREI FARMI DIFENDERE DA QUESTA CASTA DI MAGISTRATI? MA ANDATE TUTTI A ZAPPARE LA TERRA E A COLTIVARE LE PATATE EMERITI BUROCRATI CHE INTERPRETRATE A VOSTRO PIACIMENTO LE LEGGI! IO DEVO DIFENDERMI DAI DELINQUENTI NON DAI MAGISTRATI....

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 27/04/2019 - 17:06

Ci Riprovvooo e TRE!!!La firma della legge con quel MA grande come una casa messo dal Presidente. Rimette in "gioco" la possibilita del magistrato di decidere se quello "stato di grave turbamento" sia da considerare TALE O NO!!! E cioe uno che NON e presente al momento del fatto, decidera come sono andate le cose!!!! L'altro COLPO al popolo e stato poi dato ieri dalla CASSAZIONE, che ha deciso che ancora una volta debba essere il magistrato a rispedire al suo paese un FINTOPROFUGOVERODELINQUENTE, anzicche le forze dell'ordine a questo preposte!!! Non c'è niente da fare ,in Italia potete votare chi volete ma comandera sempre la MAGISTRATURA!!!!jajajajaja PUBBLICHIAMO!!!

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Sab, 27/04/2019 - 17:08

@Alain# Ha ragione l'ignoranza è una brutta bestia, bruttissima poi se condita dall'arroganza tipica dell'encefalo rosso.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 27/04/2019 - 17:09

Signor Alain# mi scusi a casa mia io faccio entrare chiunque voglio io! Se uno entra a casa mia violando la mia privacy io ho il sacrosanto diritto di difendermi e di non essere picchiato brutalmente o ammazzato per pochi spiccioli...io francamente in questi casi, della corte costituzionale ,che rende incostituzionali certi diritti, me ne frego altamente e difende quello che è giusto e non mi appello al "GRAVE TURBAMENTO"ma che c...o stanno a dire!

Alain#

Sab, 27/04/2019 - 17:11

roberto zanella: quello che lei propone succede solo nelle dittature.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 27/04/2019 - 17:12

Signor Alain# mi auguro col suo ragionamento che non entri mai a casa sua un delinquente incallito che userà violenza a se e alla sua famiglia per pochi spiccioli,allora dovrà ricredersi di quante m......e dice la corte costituzionale...

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 27/04/2019 - 17:16

Cambia tutto ma non cambia nulla... finché c'è chi, molto in alto, sta dalla parte dei delinquenti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 27/04/2019 - 17:17

FATE UNA LEGGE CHE ABROGHI QUESTE CACIARE ROSSE...

5stardust

Sab, 27/04/2019 - 17:22

è disarmante vedere come tutti, presidente della repubblica in primis. vogliano mettersi in mostra complicando le cose semplici . vorrei vedere lui alle 2 di notte con tre rapinatori in casa che tipo di turbamento potrebbe avere

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 27/04/2019 - 17:24

Mo' stanno proprio scassando la...........Si limitino ad applicare la Legge e non interferiscano ogni qualvolta a loro non aggrada sul volere del POPOLO SOVRANO!

giovanni235

Sab, 27/04/2019 - 17:52

Forse i lazzaroni di cui è piena la magistratura hanno trovato qualcosa da fare:protestare ma lavorare no.

giovanni235

Sab, 27/04/2019 - 17:53

Questa gente deve timbrare la presenza in tribunale e lavorare 40 ore settimanali come tutti i lavoratori.Già,ma per loro pretendere una cosa simile è un attentato alla libertà della magistratura!!!

mzee3

Sab, 27/04/2019 - 17:58

tomari!!!! Povero caro...studiaaaaaaa!!! Le leggi italiane si INTERPRETANO E SONO O RESTRITTIVE O ESTENSIVA. Il giudice la interpreta. C A P I T O O O O O !Non è come la legge americana che ogni sentenza fa legge… Se tu avessi un giudice eletto da te quello condannerebbe tutti come vuoi tu e le lui e poi quelle sentenze fanno legge..Capisci? CAPRA...CAPRA...CAPRA!

Divoll

Sab, 27/04/2019 - 17:59

Com'e' che nessuno indaga la magistratura per abuso di potere e invasione dei campi legislativo ed esecutivo?

mzee3

Sab, 27/04/2019 - 17:59

TOMARI@@@ IL DIRITTO ROMANO NON E' IL TUO DIRITTO. IL TUO DESIDERIO DI GIUSTIZIA E' ROVESCIO RISPETTO AL DIRITTO ROMANO. CAPRA...CAPRA….CAPRA

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 27/04/2019 - 18:04

Ma questi ermellinati non potrebbero dedicare il loro tempo a smaltire gli osceni arretrati, invece di mettere il loro irrancidito prezzemolo anche nel caffellatte ? – (2° invio)--

ROUTE66

Sab, 27/04/2019 - 18:07

SE SERVIVA ECCO LA PROVA CHE IN QUESTO PAESE NON SI è MAI SICURI NEANCHE IN CASA PROPRIA. Questi giudici NON HANNO MAI SENTITO,delle richieste fatte dai malviventi alle VITTIME:apri la cassaforte,e se non cè,(CONTINUO A PRENDERE LEGNATE) Solo in questo caso posso difendermi? Qualcuno avvisi questi CERVELLI FINI che a quel punto è TROPPO TARDI Come è possibile che uno DEBBA DIPENDERE da una simile GIUSTIZIA

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 27/04/2019 - 18:23

Ho una rabbia contro questi ermellini rossi che mi vengono giù le lacrime dagli occhi di quanti delinquenti hanno portato in Italia con le loro interpretazioni fantascientifiche...VERGOGNATEVI!

Happy1937

Sab, 27/04/2019 - 18:35

La Magistratura dovrebbe applicare le Leggi approvate dal Parlamento. Quando invece pretende di sostituirsi al Potere Legislativo diviene un organo eversivo all'interno dello Stato.

Giorgio5819

Sab, 27/04/2019 - 18:44

Devono applicare le leggi dello stato...per legge.

Abit

Sab, 27/04/2019 - 19:01

E ti pareva? Se anche Mattarella fosse più prudente nelle sue dichiarazioni...

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Sab, 27/04/2019 - 19:01

Tutto ciò dimostra che questa legge costituisce solo un passo nella giusta direzione, ma bisognerà ancora lavorarci molto per togliere la discrezionalita ai giudici e dare effettivamente alle vittime il diritto di difendersi senza essere processati.

Trinky

Sab, 27/04/2019 - 19:02

Il loro capo, il paio di occhiali sopra il nulla che sta al quirinale ed è il loro capo ovviamente tace.......

Ritratto di fiorini53

fiorini53

Sab, 27/04/2019 - 19:03

Speriamo che qualcuno di questi giudici venga rapinato e picchiat0 di santa ragione mentre sono a casa loro, cosi' si renderanno conto cosa vuol dire legittima difesa.La verita' e' che si sentono Dio e vogliono essere loro senza restrizioni a decidere sulla vita o sulla morte delle persone.

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Sab, 27/04/2019 - 19:09

Sembra che magistrati e avvocati abbiano applaudito l'intervento limitativo del PDR. Gli uni per conservare il loro potere assoluto, gli altri per difendere i loro introiti.

Alain#

Sab, 27/04/2019 - 19:26

roberto zanella: non lo sa che scrivere tutto maiuscolo è sinonimo di maleducazione. Significa urlare. Adesso lo sa.

Alain#

Sab, 27/04/2019 - 19:27

JSBSW67: io ho fatto un ragionamento, lei porta solo offese. mi risponda nel merito, se ce la fa.

Alain#

Sab, 27/04/2019 - 19:31

giùalnord: le dirò una cosa che, per lei, sembrerà lunare: per il mio sguardo su mondo, la vita di chicchessia (anche di un ladro) vale più dei pochi stracci che mi può rubare. Questione di etica. P.S. E non mi auguri un ladro in casa (che non è un ragionamento ma solo un cattivo augurio): è già successo...

leopard73

Sab, 27/04/2019 - 19:32

siamo un paese di imbecilli dove il governo fa le leggi ma se non vanno bene ai komunisti la cambiano!!!!

Trefebbraio

Sab, 27/04/2019 - 19:33

Semplice, in casa mia comando io, entra solo chi è invitato o chi possiede un mandato firmato dal GIP. Gli altri possono entrare a loro rischio e pericolo.

mzee3

Sab, 27/04/2019 - 19:46

leopard73 @@@ se ne vada in Russia dove troverà l'amico di Salvini ..Putin. Lui si fa le leggi che le piacciono. Oppure in Turchia o meglio e più vicino in Ungheria.

elpaso21

Sab, 27/04/2019 - 19:50

Tanto la Corte sappiamo bene da che parte sta.

nunavut

Sab, 27/04/2019 - 20:09

Scusate la mia ignoranza ma una legge che deve essere approvata dal pdr Mattarella e lui si permette di cambiarla non dovrebbe ritornare in parlamento per essere votata? se ciò non fosse aboliamo tutto sia quale risparmio e facciamo fare le leggi al pdr il quale é pure il capo della magistratura con Ermini come vice.Accoppiamento perfetto prima della caduta.

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Sab, 27/04/2019 - 20:25

@Alain, per il mio sguardo sul mondo, la tranquillità e la sicurezza della mia famiglia dei miei amici e delle persone a me care, vale molto di più della vita di un lestofante che vuole insidiarle. compromettendo la loro integrità fisica e psichica.

Ritratto di italiain

italiain

Sab, 27/04/2019 - 21:05

Come si permettono i sinistri e presidente della repubblica voler annullare questa legge. Un ladro che entra furtivamente a casa degli altri, merita la morte,il cittadino va premiato se ammazza un delinquente. Non sono d accordo con il possesso di armi ma se a casa mia ammazzo un ladro con ogni mezzo disponibile voglio un premio, altro che subire un processo e aspettare che un giudice dica se la difesa sia stata proporzionale all offesa, ricordo ai sinistri che parliamo di casa mia.

buonaparte

Sab, 27/04/2019 - 21:11

consiglio a chi ha una arma ,ma in generale di acquistarvi un mini registratore od usare quello del telefono ed accenderlo prima di intervenire con qualsiasi arma poi fare cosi ; - GRIDARE CHI E'? - SPARARE UN COLPO SUL SOFFITTO - DOPO EVENTUALMENTE SPARARE A LIVELLO PERSONA. avere la registrazione dei fatti e degli avvertimenti vi scagionerà difronte a qualsiasi GIUDICE VERO .

Algenor

Sab, 27/04/2019 - 21:32

Alain#, quando in casa ci sono i proprietari/inquilini non si tratta di ladri ma di rapinatori che spesso picchiano, torturano e talvolta stuprano o uccidono le loro vittime: voi sinistroidi che parlate di "tutelare la vita del criminale perché vale più dei beni materiali" non lo volete capire.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Sab, 27/04/2019 - 21:44

@Alain# Vede io ho iniziato un ragionamento su come viene gestito il potere giudiziario in Italia, condivisibile o meno, lei mi ha risposto con un argomento diverso: la divisione dei poteri, senza tralasciare di darmi dell'ignorante. Le ho respinto le offese e nel merito entro con chi è in grado di farlo il ragionamento. Torni pure alla cellula ad imparare come si dividono i poteri.

dario348

Sab, 27/04/2019 - 22:19

Sono i danni prodotti da quegli incapaci,idioti,senza attributi dell assemblea costituente che nel '45 concessero il dicastero della giustizia al compagno Togliatti....ecco i risultati, un potere eversivo totalmente fuori controllo !!!!

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 27/04/2019 - 22:25

Difficile immmaginare il contrario... Vedo solo tre soluzioni, tutte molto pericolose. La prima, istituzionale, uno scontro frontale fra esecutivo e magistratura, che faccia uscire quest'ultima con le ossa rotte e la ridimensioni. La seconda, un CORALE RIFIUTO da parte del popolo di accettare ridimensionamenti della legittima difesa in fase di giudizio, magari con una "azione di classe", manifestazioni di piazza, referendum...(pensiamo a come nacque la legge Fortuna sulll'aborto). A questo proposito, chi dicesse che le leggi non si discutono e' pregato di guardarsi intorno e vedere come vengono sistematicamente "superate" dai furbilli sinistri. La terza, continuando il senso di impotenza di chi si vede condannato al posto dell'aggressore, sara' una "normale" guerra civile. Ah, esiste una quarta possibilita': ficcare la testa nella sabbia, posizione a U, ignorare tutte le "informazioni" provenienti dal "lato B"...

Ritratto di akamai66

akamai66

Sab, 27/04/2019 - 23:17

con una sentenza del 3 luglio 2014, disse che la legittima difesa domiciliare non poteva "giustificare l'uccisione con uso legittimo delle armi di un ladro introdottosi in casa quando sia messo in pericolo soltanto un bene patrimoniale dell'aggredito"……..non ho capito, uno entra in casa ma non reca un cartello con scritto vengo solo a rubare, magari è uno dell’isis che mi vuole scannare. Naturalmente è andata bene a tutti i kompagni di strada. Ma che razza di gente impera su questo paese?

Iago27

Sab, 27/04/2019 - 23:36

Dopo una vita vissuta, ho la certezza di aver capito almeno una cosa: che l'Italia è il peggior posto per la brava gente. Vince sempre i Caino che è supportato e aiutato in ogni modo a scapito della vittima.

Ritratto di navajo

navajo

Dom, 28/04/2019 - 00:35

i vermi komunisti che qui scrivono le loro idiozie, le scrivono perché a loro non è mai capitato di essere aggrediti, di notte, in casa, mentre dormivano. Sono i teorici del nulla. Chi ci è passato, ed è riuscito con la famiglia, a sopravvivere, la pensa ben diversamente.

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 28/04/2019 - 08:13

Il problema sta nel manico. In una democrazia il potere spetta al popolo. Ragione per cui ogni forma di potere dovrebbe essere eletta e controllata nella durata temporale dal popolo. I magistrati non sono eletti dal popolo, ma vengono scelti per concorso e durano a vita. Anche la nomina dei senatori a vita, secondo me, non è in linea coi principi democratici.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 28/04/2019 - 08:53

E se prima vi metteste a finire tutti i processi in corso?? O è forse chiedere troppo ad una giustizia fanalino del mondo per i tempi biblici.

Ritratto di combirio

combirio

Dom, 28/04/2019 - 08:56

In Italia è assodato siamo maestri dell’ intrigo e siccome i figli di buone donne dal dopoguerra in poi hanno scalato tutte le istituzioni per circondarsi di appoggi e connivenze tante da far arrivare a credere che il delinquente è quasi un animale da preservare a cui bisogna dare amore e comprensione e non è raro che chi commette un reato il giorno dopo possa ricominciare, tanto che ormai tanti sopprusi e violenze non vengono più denunciate. Nel calcio per far passare il gol o il fallo verso la grande squadra la chiamano SUDDITANZA, nella Giustizia DISCREZIONALITA’ in pratica continuano a fare quello che vogliono, in sprezzo alle leggi e i ladri, dalla mela alla mazzetta ringraziano, l’ importante è rimanere un paese Progressista e Democratico.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 28/04/2019 - 09:15

Quando si vogliono sostenere i delinquenti e negare la sicurezza dei citttadini...

rawlivic

Dom, 28/04/2019 - 09:16

quando una roforma TOTALE della magistratura? 1. separazione delle carrier 2. responsabilita' civile 3. radiazione dei magistrati che aderiscono a qualunque associazione di carattere politico (i.e. magistratura democratica) 4. radiazione dei magistrati che parlano in pubblico o rilasciano dichiarazioni. Solo un portavoce per ogni tribunal. fine dello spettacolo di procuratori/pm che esternano in TV 5. riduzione della discrezionalita' nell'applicazione delle attenuanti.

rawlivic

Dom, 28/04/2019 - 09:16

magistrati democratici che si preoccupano del loro potere e delle tutele per i criminali...

Franco Ruggieri

Dom, 28/04/2019 - 09:47

Ricordate di quando, anni fa, fu intercettato un motoscafo con dentro padre e figlio albanesi e, principalmente, una quantità enorme di sigarette di contrabbando? Forse, allora, ricordate anche quello che disse il padre a figlio (pensando che non ci fossero interpreti): "tranquillo, siamo in Italia!". Ebbene, ormai l'Italia sta cambiando e i giudici formatisi alle Frattocchie avranno meno strumenti per punire chi si difende e per mandare libero chi delinque. Anche se questo non piace a Mattarella. O "Pazzarella" che dir si voglia.

UgoCal

Dom, 28/04/2019 - 09:51

"Giustizia" (con la G maiuscola) dove sei? Prima o poi ci sarà una vera riforma della magistratura? Non ci rimane che sperare. Più leggo sentenze e più mi deprimo e mi domando dove sia finito il concetto di "democrazia". Volontà del Popolo Italiano spesso e volentieri disattesa ed ignorata, richiesta solo quando fa comodo per acquisire poltrone. Migranti e legittima difesa ... se così contrastate perchè non ricorrere a referendum? Paura, paura di perdere potere e fregarsene della volontà popolare. Ora che la Lega ha superato il 30% nei sondaggi i "falsi buonisti" pensano di ricorrere ad un nuovo famigerato "governo tecnico" di cattiva memoria. Siamo veramente messi male.

Alain#

Dom, 28/04/2019 - 11:33

JSBSW67: Lei ha parlato "dell'unico paese al mondo dove la magistratura vuole e gode di un autonomia totale", della necessità di "controllarla", di "elezione dei giudici" e via dicendo... Tutto questo c'entra molto con la divisione dei poteri, mi creda....

Marco.Zais

Dom, 28/04/2019 - 13:26

Purtroppo mi devo accodare a quanto già scritto da qualcuno: urge più che mai un partito o una coalizione ( che non è questa) ben allineata sugli ideali di destra che conquisti i 2/3 del parlamento così da poter modificare la "più bella costituzione del mondo" (ahahahah); solo allora non ci saranno più corti dei miei stivali che potranno interferire. Ma fino a quel momento nulla avrà senso e il sindacato dei criminali (termine da me coniato per indicare ciò che dovrebbe essere la magistratura) farà il suo sporco lavoro. Dal mio commento avrete notato che ho profonda ammirazione per la magistratura italiana; ciò è dovuto a causa di esperienze dirette e indirette che non starò qui a raccontare....ma d'altronde basta vedere come siano intenti nelle acrobazie interpretative al punto da non perseguire degli stupratori con la motivazione che la vittima non è esteticamente bella.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 28/04/2019 - 14:43

Alain 19:31 scrive : "E non mi auguri un ladro in casa (che non è un ragionamento ma solo un cattivo augurio): è già successo" - - - E mi dica, mi dica : mentre il ladro era in casa sua, lei dov'era ? – (2° invio)--

Alain#

Dom, 28/04/2019 - 21:34

abj14: non ero in casa. Ma anche se ci fossi stato, di certo non gli avrei sparato (anche perché mi guardo bene dal tenere un'arma). Mi creda, capisco il sentimento di violenza che si prova quando qualcuno entra in casa propria per rubare, l'ho provato anch'io, è una violazione, un gesto appunto di violenza davanti al quale ci si sente violati e indifesi. E il ladro, se possibile, va arrestato e processato. Ma questo, per quanto mi riguarda, credo non possa tralignare nella legittimazione a farsi giustizia da sé, a dimenticare che - per quanto criminale - dall'altra parte c'è comunque una persona umana che in quanto tale vale forse più della "roba".

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 29/04/2019 - 10:24

Alain 21:34 - - C.V.D. non era in casa, quindi non può aver avuto le stesse reazioni di paura, timore, panico, angoscia di chi si trova davanti ad uno o più incappucciati e armati (poco importa se con arma da fuoco o sbarre/bastoni). – Quanto al "Ma questo, per quanto mi riguarda, credo non possa tralignare nella legittimazione a farsi giustizia da sé": Non si tratta di "farsi giustizia" ma di DIFENDERE se stesso, famiglia, proprietà. – Amen.