Treni, l'incubo delle pendolari: "Molestate, seguite e stuprate"

Aggressioni, prepotenze, uso di droghe, molestie sessuali Quante minacce per i pendolari, le donne rischiano di più

Salire su un treno è un po' come tentare il terno al lotto. Lo sanno i pendolari in tutta Italia e lo tengono bene a mente soprattutto le donne. Aggressioni, furti, scippi e violenze fanno ormai parte del gioco. Il gioco di chi è costretto ogni giorno a salire su un convoglio per andare e tornare dal lavoro: se sei fortunato vinci e arrivi incolume a casa. Altrimenti possono essere guai.

Per carità. Impossibile chiedere alla polizia ferroviaria (o alle aziende interessate) di presidiare tutte le stazioni e controllare ogni vagone delle migliaia di mezzi che ogni giorno collegano il Belpaese. Ma negli ultimi tempi le cronache raccontano un disagio che i passeggeri ritengono sempre più preoccupante. «Salire su un treno in un orario non di punta è un pericolo», sintetizza senza mezzi termini una pendolare milanese. Le piccole stazioni italiane sono spesso buie e incontrollate, quelle grandi attirano balordi e alcuni convogli delle linee secondarie «sono presidiati solo da un capotreno che per lunghe tratte se ne sta chiuso in cabina». Così a farla da padrone sono balordi, malintenzionati, ubriachi e gang di giovani poco dediti al rispetto delle regole.

Provare per credere (guarda il video). Siamo sul passante che da Varese porta a Treviglio, attraversando Milano. Alle porte del capoluogo meneghino sale un gruppo di quattro ragazzi, pantaloni corti, magliette un paio di taglie in più del necessario e cappellino da baseball. Una cassa portatile spara musica a tutto volume. Sono le 22,20 circa. Gli altri passeggeri osservano spaventati: «Sarà una baby gang?». Il capotreno passa oltre senza battere ciglio. I quattro ragazzi si barricano al secondo piano, si accendono un paio di canne e saturano l'aria di un vagone in cui sarebbe (sarebbe!) vietato fumare.

I numeri in fondo parlano chiaro. «Durante l'arco dell'anno - si legge nel consuntivo dell'attività della Polfer del 2017 - sono state impiegate oltre 196mila pattuglie in stazione e più di 43.500 a bordo treno». Non solo. È stato necessario scortare «93.029 convogli ferroviari (con una media di circa 254 al giorno)». A questo si aggiungono «15.399 servizi antiborseggio in abiti civili» per un totale di oltre un milione di controlli, 1255 arresti e 8963 persone indagate in stato di libertà.

Gli sforzi però sembrano non bastare. I casi di violenza, sebbene in lieve riduzione rispetto al 2016 (-15 per cento), sono ancora numerosi. Le aggressioni denunciate dal personale ferroviario nel 2017 sono state 447. In media significa più di un episodio al giorno. E non è poco, considerando le 52 «lesioni con conseguenze gravi» subite dagli agenti della Polfer. Peraltro non esiste un conteggio preciso delle molestie contro i pendolari, ma a sentirne le storie si resta sbalorditi: ognuno ha un aneddoto da raccontare. Soprattutto le donne. «Dopo le 21 non ci si sente sicure», dice Antonella. Il motivo? «Sui treni vige l'anarchia», spiega Sara. «La gente sale e fa un po' quello che vuole». Come masturbarsi di fronte agli sconosciuti. «Ho visto un signore seduto qualche posto più avanti a me che iniziava a manovrare lì...- ricorda Lucia -. Altre ragazze hanno vissuto gli stessi episodi».

E così le donne hanno imparato ad adattarsi ricorrendo a qualche trucco: si spostano nei vagoni di testa, riconoscono potenziali soggetti pericolosi e se ne tengono alla larga. Ma sono solo espedienti. E non sempre sufficienti. Perché gli utili stratagemmi non annullano i pericoli. Li rendono solo meno probabili.

A dimostrarlo ci sono testimonianze dirette. «Parliamo di fatti che vanno dal banale all'estremamente pericoloso - continua Lucia -. Una volta una ragazza è stata colpita da un martelletto di quelli che servono per frantumare i vetri in caso di emergenza». Altre ricordano gli stupri avvenuti in passato temendo di essere le prossime. Ed è il meno. «Molti si drogano a bordo del treno, lasciando poi le siringhe sui sedili». Lucia mostra la foto e i video raccolti da un gruppo pendolari: la carta stagnola gettata in terra, le siringhe rosso sangue a portata di bambino, il rischio di contrarre malattie. «Un incubo».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 30/04/2018 - 15:49

Mi dispiace care signore, qualsiasi azione di contenimento di queste libere espressioni di cultura descritte, sarebbe per il nostro paese ormai marcio, "fassismo". Avete avuto per decenni l'arma del voto, non l'avete saputa usare. Fatti vostri, fate corsi di difesa personale.

Holmert

Lun, 30/04/2018 - 15:58

Fate venire,accogliete i frateliii e le sureleeeee. Ma questi hanno gli occhi bendati e le orecchie foderate di prosciutto? Non vedono e non sentono cosa sta succedendo in Italia? Un'Africa primordiale e selvaggia si è riversata da noi.Addirittura hanno fatto a pezzi una ragazza e la volevano persino mangiare. Vergognatevi, cialtroni.Che Dio vi fulmini.

edo1969

Lun, 30/04/2018 - 16:01

Grazie PD!

exsinistra50

Lun, 30/04/2018 - 16:25

Grazie sinistra, grazie vaticano

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 30/04/2018 - 16:28

Ma non dicevano:"Immigrati(clandestini) salvateci dai fascisti"?

yulbrynner

Lun, 30/04/2018 - 16:40

sono anche gli italiani che molestano le donne non solo gli stranieri come al solito commenti solo di parte e di comodo

venco

Lun, 30/04/2018 - 17:01

yulbrinner, dato che abbiamo già delinquenti da parte nostra possiamo pure importarne, e in gran quantità.

carpa1

Lun, 30/04/2018 - 17:02

"sono anche gli italiani...?" E allora, non ci bastavano i nostri???

Vostradamus

Lun, 30/04/2018 - 17:15

Tanto per cominciare, in stazione dovrebbe poter entrare solo chi ha il biglietto. Lo so che prima non ce n'era bisogno, ma adesso sì. Grazzzzie, piddì e pampero.

Un Lettore

Lun, 30/04/2018 - 17:16

@yulbrinner Genio, lo sappiamo benissimo che ci sono anche gli italiani ed è per questo che i “forestieri” devono sparire!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 30/04/2018 - 17:33

Ringraziomo i ns. governanti, ed in particolare modo i sinistri, tipo boldrina, Gabrielli, Alfano, e non scordiamo franceschiello che con la scusa d'aiutare il prossimo si sono riempiti le tasche. Franceschiello poi è talmente ingordo che un giorno si ed un giorno ancora ci a strarotto per accogliere sfamare, dare soldi e telefoni gratis ai migranti. Mentre per i ns. vecchi, spesso si fatica a dare 500 € al mese. Vergogna.

Mobius

Lun, 30/04/2018 - 17:35

@Holmert (15:58), ho paura che anche Dio, stando a Francesco, sia dalla loro parte.

oracolodidelfo

Lun, 30/04/2018 - 17:47

YulBrynner 16,40 - ci sono anche gli italiani......come no! Gli stanieri però sono nettamente in maggioranza! Ha sentito cos'è successo a Milano pochi giorni fa? Due morti ed una ragazza accoltellata in 24 h. Autori? Stranieri!

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 30/04/2018 - 17:48

Di questi tempi, il titolo dell'articolo può essere considerato 'ottimistico'. Nel senso che sarebbe stato peggio se il titolo fosse stato: "Molestate, seguite, stuprate e uccise". Alzi la mano la donna 'santa' che preferisca essere uccisa pur di non essere brutalmente violentata per una intera notte da una banda di una decina di bestie che poi la lascerebbe in vita.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 30/04/2018 - 17:51

Da tempo vado scrivendo qui che in Italia lo STATO non c'è piu. Le continue DEPENALIZAZIONI, i continui INDULTI,gli SCONTI DI PENA, i continui VOLEMOSE BENE e sopratutto una MAGISTRATURA (per non chiamarla MINImagistratura) hanno portato a tutto cio che si puo definre con un solo vocabolo ANARCHIAAA!! E Tu pendolare IMPAURITO, che usi il treno per andare a produrre quel reddito sul quale lo stato ( minuscolo) TI SUCCHIA le TASSE, PAGA,SUBISCI e stai zitto, come gia anni fa diceva Mauro Corona!!!AMEN.

Rottweiler

Lun, 30/04/2018 - 18:07

Impostare i trasporti come a NY. Il personale ha il teaser, e puo' utilizzarlo. Se si offende/colpisce/provoca danno al personale, scatta il reato federale (7 anni di gabbio). E nanche la nanostratura puo' contestare.

yulbrynner

Lun, 30/04/2018 - 18:10

la mia era una precisazione non che sia contento che ci siano immigrati e clandestini che commettono reati, ma dai messggi precedenti sembrava fossero solo stranieri a compiere reati , ho voluto precisare ma e' pacifico che in questo blog ci siano due pesi e due misure se un reato e' compiuto da un italiano i commenti sono pochi se fatto da uno straniero ce n'e a bizzeffe!! due pesi e due misure ma il reato e' sempre quello e x me che il colpevole sia italiano o straniero non fa differenza sempre di un criminale si tratta,

roberto.morici

Lun, 30/04/2018 - 18:12

@yulbrynner. Sei sicuro che i delinquenti italici abbiano bisogno di tanto aiuto da dovere importare altra feccia?

autorotisserie@...

Lun, 30/04/2018 - 18:24

UN CUTTER PROFESSIONALE COSTA CINQUE EURO.......TRE CM DI LAMA.....NON SI ROMPE E....FA DANNI INCREDIBILI PROVATELO.......

investigator13

Lun, 30/04/2018 - 18:27

esercito sui treni, farli scendere alla prima fermata, potrà bastare oppure toccherà mettersi in assetto di guerra? Poi quanti rinunciano al treno, causando perdite di bilancio. Personalmente se non mi è possibile spostarmi con lauto non viaggio più in treno, oltre il pericolo del terrorismo, adesso pure delinquenza quotidiana sui treni. Mamma mia, ma che sta succedendo....

tonipier

Lun, 30/04/2018 - 18:32

" DISPIACE NON VOLERLO RICONOSCERE... VIVIAMO IN UNO STATO DEMOCRATICO COMUNISTA non lo sapevi?

Happy1937

Lun, 30/04/2018 - 19:23

Ma che dite mai! Francesco e Boeri ci hanno spiegato che sono "risorse" che vengono a migliorare la nostra società e a pagarci le pensioni. Se poi ci credano davvero non so.

Giacinto49

Lun, 30/04/2018 - 19:24

Autorotisserie@ Una massima conosciuta recita: "Non ti fidar di me se il cuor non ti accompagna".

Ritratto di saggezza

saggezza

Lun, 30/04/2018 - 19:26

C'è da piangere di come hanno ridotto l'Italia. E ci si incavola ancora di più nel vedere che ci sono ancora chi li continua a votare. Come è possibile. Il C.d. e Fedriga dovevano prendere il 100%. E temo che che non basterà un buon governo. I danni fatti sono giganteschi. L’Italia è da rivoltare come un calzino. È impensabile e impossibile mettere un poliziotto ogni 10 metri.

oracolodidelfo

Lun, 30/04/2018 - 19:39

YulBrynner 18,10 - se i commenti relativi ai reati commessi dagli italiani sono pochi, penso sia perchè i reati sono molto meno numerosi e sopratutto non così crudeli ed efferati. Pamela ed Oshegale, Kabobo, Butungu, il maliano 18enne, ospite del Cara di Mineo, che ha ucciso due anziani e scaraventato dal balcone la moglie......non giustificano la nostra riprovazione e sete di giustizia? Riprovazione e sete di giustizia che forse sono fin troppo blande!

chiara 2

Lun, 30/04/2018 - 19:51

Ma quando andate a votare, vi guardate bene dal votare chi ha nel programma la sicurezza! Quindi cavoli vostri

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 30/04/2018 - 19:53

Ma insomma, uno stupretto varrà bene la futura pensione. Lo ha detto la boldrina, ( quella che rientrerà dalla finestra) che la loro cultura sarà la nostra? Ebbene la loro cultura prevede una bottarella nolente per una più profonda, intima, conoscenza. non vorrete mica castrare la loro meravigliosa vitalità.

yulbrynner

Lun, 30/04/2018 - 20:03

Roberto.morici il delinquentello comune credo di no le mafie credo di si

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 30/04/2018 - 20:08

autorotisserie@... A QUANTA GALERA CORRISPONDE?

yulbrynner

Lun, 30/04/2018 - 20:09

oracolo certo che si, ma non intendevo dire che qui manchino gli articoli su reati commessi da italiani, mancano i commenti all'articolo se il reato e commesso da un italiano rispetto che da un ostraniero

sbrigati

Lun, 30/04/2018 - 20:38

hernando45: Hai perfettamente ragione, non c'è la minima remora da parte dei violenti a commettere reati, tanto sanno benissimo che anche in caso di arresto (quando mai!) verranno condannati a pene ridicole, sempre che vengano condannati.

leserin

Lun, 30/04/2018 - 21:20

A chi lamenta i “2 pesi e 2 misure” faccio notare che oltre ad essere più alta la percentuale dei delinquenti stranieri rispetto agli italiani, questi ultimi dobbiamo tenerceli, non potendo certo spedirli in Africa nè privarli della cittadinanza, mentre gli stranieri possono e DEVONO essere allontanati dal nostro Paese se commettono reati (che a casa loro, per inciso, si guarderebbero bene dal commettere).

giovannibid

Lun, 30/04/2018 - 21:31

imparate a VOTARE signore!!!!!!!!!!!

angelovf

Lun, 30/04/2018 - 21:58

A chi aspetta Mattarella a formare un governo che protegge questo popolo dagli assassini e stupratori importati da tutto il mondo?

angelovf

Lun, 30/04/2018 - 22:03

Organizzate un popolo che si ribella a questi reati fatti da delinquenti di tutte le razze calate in Italia come un tempo c’erano i barbari che facevano razzie, bloccate tutto, Ferrovie ed uffici, a parlare non si ottiene nulla sono tutti sordi perché il cxxxo non è il loro, ad iniziare dal papa

angelovf

Lun, 30/04/2018 - 22:11

Qualcuno dice che anche gli italiani molestano e ha ragione, ma visto la percentuale la maggioranza è straniera, ormai con le leggi gli italiani hanno paura, gli immigrati no, dobbiamo anche dire che se gli italiani si comportano male è un nostro problema come nel resto del mondo, ogni nazione ha i suoi delinquenti , ma non per questo dobbiamo ospitare tutti i delinquenti e stupratori da tutto il mondo. I buonisti possono anche mettersi a disposizione di questi selvaggi.

yulbrynner

Lun, 30/04/2018 - 22:33

oracolo certo che si, ci mancherebbe altro! sono i commenti qui che scarseggiano quando sicommenta un delinquente italiano, quando e' straniero i commenti stra abbondano questo volevo sottolineare

aredo

Lun, 30/04/2018 - 22:49

@saggezza: infatti non serve un poliziotto ogni 10 metri. Serve l'esercito. Non meno di 1 soldato armato per ogni palazzo in ogni città, paese e paesetto anche sperduto. Forniti di videocamere che riprendono tutto quello che fanno 24/7 per avere prova delle azioni, con ordine di uccidere per gravi reati, libertà di ferire e torturare a discrezione. Con registrazione video continua si evitano eventuali abusi, qualsiasi militare risultasse in abuso dei propri poteri dovrebbe essere fucilato sul posto dal suo superiore, o se fosse il superiore portato al tribunale militare per immediata fucilazione. Nessun magistrato dovrebbe avere alcuna possibilità di intervento. Così i militari farebbero il loro lavoro a protezione della popolazione, eliminerebbero le minacce dei criminali e regnerebbero ordine e sicurezza. Sarebbe sicuramente meno dittatura dello schifo che viviamo adesso grazie alla sinistra con i loro compagnucci islamici!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 30/04/2018 - 23:28

@yulbrinner , razzista, quindi convieni che aumentare le pene per questo reato, italiani o stranieri che siano, (lo so che tu da razzista fai distinzione), sarebbe corretto. Che votiamo ? Carcere a vita, fucilazione o amputazione del corpo del reato? Per tutti però, anche per i tuoi amici clandestini. O hai già cambiato idea, farfallone?

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 01/05/2018 - 00:22

Trovatevi una Derringer come l'albanese di qualche giorno fa...

Reip

Mar, 01/05/2018 - 01:33

Sono sicuro che malgrado tutto, malgrado lo schifo, l’anarchia, le aggressioni, gli stupri, le violenze perpetrate dai finti profughi clandestini invasori, nei confronti del “gentil sesso” ci saranno milioni di donne in Italia pronte a votare PD e M5S ancora.... “Chi è causa del suo mal, pianga se stesso”! Avete votato PD, avete voluto l’accoglienza, la tolleranza, le marcie per la pace e l’integrazione? Bene! Fatevi “integrare” come si deve dal sraceno!

lonesomewolf

Mar, 01/05/2018 - 02:24

POLIZIA A BORDO!!!!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 01/05/2018 - 08:39

Non devono accedere ai binari, l'ingresso alle stazioni va presidiato e mandati via quelli che non devono partire. Perché è inutile mandare le guardie private in giro sui treni se poi ospiti barboni putridi è schifi di gente, dai l'impressione di essere una merra di azienda che non merita rispetto.

Giuse54

Mar, 01/05/2018 - 10:09

Voglio solo fare una constatazione, riferendomi al consuntivo Polfer 2017 citato nell'articolo. Nel 2017 andavano su e giè per i treni (parlo dei treni pendolari) pattuglie di forze dell'ordine composte per lo più da due unità e queste costituivano di sicuro un forte deterrente per i malintenzionati. Poi, a un certo punto, sicuramente dalla fine del 2017 non ne ho più viste. Io dico che sicuramente ciò sarà stato dovuto all'ideologia malata dei sinistrati, con la scusa delle difficoltà di bilancio. E un'altra cosa: chi è che ha spinto per la politica delle porte aperte? Aperte indiscriminatamente e senza alcun controllo?

46gianni

Mar, 01/05/2018 - 10:42

bei tempi quando mettevi un bimbo in affidamento al capotreno dalla stazione di canicatti fino a torino e vi giumgeva sano :erano tempi in cui si diceva che era dittatura

mauepicuro

Mar, 01/05/2018 - 10:42

Ma se "qualcuno" la smettesse di inviare ai domiciliari e li inviasse in galera ? Possibilmente quella di casa propria ? E se ce ne fregassimo delle chiacchiere europee e NON risarcissimo i "poveri detenuti in condizioni ristrette" ? In ospedale a Pisa-Cisanello, lager 8, tv non funzionante e niente rete internet ma a me nessun risarcimento !

autorotisserie@...

Mar, 01/05/2018 - 11:00

X FRANCO A TIER DE.....GIACINTO 49... IL MIO MOTTO E QUELLO DI MIA MOGLIE ....E'...MORS TUA VITA MEA......IL MIO AVV ...MI DICE SEMPRE...PORTA LA PELLE AL RESTO SI RIMEDIA ALLA GRANDE. CIAO....VIVENDO A ROMA ......IL MIO FERRO E' SEMPRE CON ME POI ....

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 01/05/2018 - 11:19

Caro mio l'avrò detto un milione di volte ma a quanto pare invano, i delinquenti italiani, PURTROPPO, essendo tali, siamo costretti a tenerceli in casa. Il mezzo milione di pluripregiudicati-criminali stranieri no. E allora perché continuano a rimanere qui invece di cacciarli a pedate nel didietro?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 01/05/2018 - 12:14

^°©°^ ma almeno i delinquenti nostrani operano e lavorano in proprio, non come le risorse d'importazione che ci tocca dargli una casa,la paghetta, il telefonino, le sigarette quotidiane Insomma fare tutto il possibile affinché siano completamente in forma,riposate ed in piena efficienza quando vanno a delinquere, stuprare, spacciare, squartare, fare a pezzi.

Giacinto49

Mar, 01/05/2018 - 19:22

Autorotisserie@ - Certo caro, ma non è' un consiglio da dare a tutti.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 01/05/2018 - 23:43

@ autorotisserie: OTTIMO!! Anche la tua signora? Ancora meglio!! Anche qui vale il vacchio adagio: se vuoi una cosa ben fatta, devi fartela DA TE!