Pier Luigi Bersani: "Chi vuole fare i conti con Conte trattenga l'orgasmo"

Pier Luigi Bersani è un fiume in piena durante l'intervista a Otto e mezzo da Lilly Gruber e non usa mezzi termini per stigmatizzare Matteo Renzi e la sua manovra

Pier Luigi Bersani è stato ospite di Lilli Gruber nel suo programma Otto e mezzo per fare il punto sull'attuale situazione del governo. L'ex segretario del Partito Democratico è un politico di lungo corso, è stato ministro e conosce molto bene le dinamiche di Palazzo Chigi. Oggi è in Parlamento con Liberi e Uguali e le sue diatribe con Matteo Renzi sono note a tutti. I dissapori tra loro sono nati quando Matteo Renzi è diventato segretario del Partito Democratico, scalzando proprio Bersani, che dopo varie discussioni ha deciso uscire dal partito. Da quel momento tra i due si sono chiusi i rapporti e Pier Luigi Bersani tutt'oggi non risparmia bordate al suo ex nemico.

"Bisogna convincere tutti che Conte, non essendo Roosvelt, è un punto di mediazione e di equilibrio non solo nel palazzo ma anche nel Paese. La gente pensa che non sia un politicante, ma che stia facendo il possibile", ha affermato Pier Luig Bersani, fortemente critico nei confronti di chi sta muovendo i fili per aprire una crisi di governo. Il soggetto del suo attacco è chiaramente Matteo Renzi: "In questo momento smuovere una crisi, significa far venir giù una frana. Chi vuole fare i conti con Conte deve aspettare un attimo. Deve trattenere l'orgasmo!". Pier Luigi Bersani ha vissuto da vicino la rottura di Enrico Letta con Matteo Renzi nel 2014, dopo il famoso: "Enrico stai sereno". Secondo Pier Luigi Bersani, il leader di Italia Viva starebbe replicando le stesse mosse già fatte con Letta: "Renzi sta dicendo in questi giorni: 'Non voglio farlo cadere, voglio farlo muovere'. È la stessa retorica che usò con Letta. Ma i rapporti di forza sono molto diversi. È chiaro che voglia aprire una crisi e nel mirino ci sia Conte".

Per questo motivo per Pier Luigi Bersani, i dubbi e le incertezze di Giuseppe Conte e dell'esecutivo sulla salita al Colle appaiono legittimi: "Mi pare che giustamente Conte e il resto della maggioranza vedano con un certo carico di perplessità che il governo in carica vada da Mattarella a dirgli apriamo la crisi". Pur sottolineando la sua distanza da Giuseppe Conte, e smarcandosi dalla possibile etichetta di contiano che gli avrebbero potuto affibbiare dopo queste dichiarazioni, Pier Luigi Bersani da Lilli Gruber in questa parentesi storica si sente di difendere la posizione presa dal presidente del Consiglio: "Questo non è governo perfetto. Ma in questo momento bisogna deporre le armi, c'è una difficoltà economica micidiale. Tra qualche mese faremo i conti politici".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

anfo

Mar, 12/01/2021 - 12:28

Gargamella rottamato e nella raccolta differenziata della politica è stato riciclato nel leu (zero virgola) e rosica ancora oggi insieme a baffino da Gallipoli. State sereni.

lisanna

Mar, 12/01/2021 - 12:44

GLI AMICI DELLA LILLI..... PROPRIO PERCHE' CRISI ECONOMICA GRAVISSIMA CONTE E CO SE NE DEVONO ANDARE! LEU CHE CI COMANDA CON SPERANZA E' AL 2/3%:DEMOCRATICO? CMQ COSA HANNO FATTO DI BUONO IN 1ANNO? MALE CASSA INTEGRAZIONE-MALE RISTORI-CHIUSURE ALLA C..VOLO-SCUOLE PIU'CHIUSE DI TUTTA LA EU-CAOS NELLE MASCHERINE-NEI TRASPORTI ,ANCORA AVANTI? PERO'3 MILIARDI SUI BANCHI ROTELLE,ALTRI PER MONOPATTINI, E ANCORA BERSANI LO DIFENDE?

ulio1974

Mar, 12/01/2021 - 12:50

no: i "conti politici" possiamo farli anche tra mesi, anni....ma i conti economici e sociali sono da fare ora. Un cambiamento non è più rinviabile, al governo ci sono solo inetti.

justic2015

Mar, 12/01/2021 - 12:55

Redicolo il personaggio, la politica e diventata un orgasmo secondo lui, o seguito il programma roba da vomito soltanto e questi stanno governando il paese una vergogna assoluta.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 12/01/2021 - 12:58

La sinistra si agita sempre più. I rapporti interni sono in crescente confusione ed il bisticcio odierno fra Luigi Bersani e Matteo Renzi ne è un chiaro esempio. Una sinistra che vorrebbe comandare, ma non può, per vari motivi, dei quali il primo è che il Partito Democratico si è spento, sempre più lontano dalla politica e sovrastato dal governo dei “grillini”.

stefano.f

Mar, 12/01/2021 - 14:08

Ho tolto il tasto col numero 7 dal telecomando della televisione.Rete televisiva semplicemente IRRICEVIBILE.

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 12/01/2021 - 14:48

non siamo mica qui a smacchiare i giaguari in calore

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/01/2021 - 15:22

Smacchiatore di giaguari, non parlare di cose di cui non ricordi. i regalo un pettine per le tue bambole.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mar, 12/01/2021 - 15:47

Leonida55 - 15:22 In fondo Bersani è, a tratti, pure simpatico ...

Ritratto di Smax

Smax

Mar, 12/01/2021 - 15:47

Siamo a posto, parla un altro statista. Noto per smacchiare giaguari.

Iacobellig

Mar, 12/01/2021 - 16:26

Bersani, sparisci dalle scene non sei gradito!

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 12/01/2021 - 16:28

Per disprezzare un personaggio come Renzi, non è necessario essere fuoriusciti da PD. E' sufficiente avere buon senso

megiddo60

Mar, 12/01/2021 - 16:35

Visto che non è riuscito a smacchiare il giaguaro e la Ditta (PD) gli ha dato il benservito, cerca di fare danni sempre e comunque.

Gere

Mar, 12/01/2021 - 17:01

Bersani si deve ritirare dalla politica...non ne azzecca una....non si può non ricordare il suo fallimento nella trattativa con i 5 Stelle per formare il governo.... Bersani si metta il cuore in pace....stasera cade il governo e milioni di Italiani festeggieranno.

carpa1

Mar, 12/01/2021 - 17:45

Insisto: è un anno e mezzo che non fanno nulla di buono ma solo danni e ancora .... non è il momento perchè, perchè, perchè... mi e vi chiedo: finiranno prima i perchè o questo paese? Perchè non si può andare al voto (quando anche molti altri paesi lo stanno facendo o lo faranno a breve)? Forse che, dimissionato questo, la costituzione stessa non preveda che ci sia un governo pro tempore per gestire i vaccini e tutte le balle che si inventano e ci raccontano tutti i giorni pur di rimanere a galla mentre il paese affonda? "Recovery plan" il mantra che tirano fuori ad ogni occasione; doveva essere pronto per il 10 ottobre (del 2020, non 202) e non lo è ancora adesso dopo tre mesi... vivono perennemente in letargo come il capo che li sostiene? Fuori dalle balle una volta per tutte!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/01/2021 - 19:03

@vince50_19 - si simpatico si, ma anche incapace.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/01/2021 - 19:04

@pipporm - per avere buon senso, dovresti disprezzare anche l'altro, quello che lo disprezza, per manifesta incapacità.

Duka

Mer, 13/01/2021 - 10:36

Bersanov: Il maestro in scemenze è tornato- Sono convinto che se non sei a questi livelli nei palazzi del potere politico non entri

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 13/01/2021 - 14:05

Leonida55 - Incapace non direi, semmai ha idee che non condivido.